primopiano

“Ripristinare le condizioni igienico sanitarie”:; veloci verso il rientro in casa a Casamicciola

Riperimetrazione. Con le due micro zone rosse, arriva anche l’ordinanza numero 3 per ripristinare le condizioni igienico sanitarie delle abitazioni: un provvedimento necessario. C’è tempo fino al 20 gennaio

Ida Trofa | Con il nuovo anno Casamicciola si è regalata la riperimetrazione della zona rossa. Con essa, oltre alla riapertura della viabilità per ampi tratti del paese, nelle contrade più colpite dal sisma, le previsioni per i lavori all’alveo La Rita e la creazione di percorsi alternativi per a Procura di Napoli che indaga sui crolli del terremoto, le sue macerie ed il sisma, il sindaco Giovan Battista Castagna ha emesso una nuova ordinanza per i necessari adempimenti igienico sanitari.
E’ l’ordinanza n.3 del 7 gennaio.
Con la riperimetrazione della “Zona rossa” di cui all’ordinanza sindacale n.2 del 05.01.2019 si legge nel provvedimento si è reso necessario prevedere “Adempimenti igienico-sanitari conseguenti”.
Con le due microzone c’è anche la necessità di riattivare e portare in condizioni igieniche consone i tratti e gli immobili praticabili ed agibili interessati. C’è tempo fino al 20 gennaio per provvedere. Una previsione necessaria ed urgente.
Castagna da atto, infatti, che con l’ordinanza n.2 del 05 gennaio 2019 si dispone che “i proprietari degli immobili (la cui agibilità e certificata dalla relativa scheda AeDES) sono autorizzati a percorrere gli assi viari, messi in sicurezza, per raggiungere le proprie abitazioni; i proprietari delle abitazioni agibili che non ricadono più nella zona rossa come determinata sul grafico allegato alla presente, se non sussistono motivi che impediscono l’accesso alle stesse in sicurezza, devono rientrare nelle stesse nei tempi e modi previsti dalla legge, e non percepiranno più il contributo CAS o sistemazione alberghiera o assimilabili”.
Pertanto le abitazioni in questione, seppur agibili, sono allo stato inidonee dal punto di vista sanitario.
Nel merito, in ossequio ai dettami del TUEL il primo cittadino ha assunto i necessari provvedimenti urgenti al verificarsi di situazioni di particolare gravità che interessano l’igiene e la sanità pubblica ordinando alle aziende erogatrici di servizi pubblici ENEL, EVI, TELECOM di ripristinare le forniture agli edifici agibili ricadenti nelle aree svincolate con ordinanza n. 2 del 05.01.2019 trasmessa per opportuna conoscenza a tutti gli enti territoriali coinvolti e alle autorità di pubblica sicurezza.
Ciò detto con l’ordinanza numero 3 firmata Castagna si ordina a tutti i proprietari o aventi titolo, abitanti degli immobili agibili identificati tra la nuova zona rossa e la ridichiarata zona verde che come è scritto nel dispositivo “prima del rientro nelle proprie abitazioni, effettuino una sanificazione delle stesse, ed la riattivazione degli allacci idrici, elettrici e quant’altro possa permettere il ripristino delle condizioni di igiene e salubrità degli alloggi, secondo la normativa vigente, il tutto nel più breve tempo e con minori disagi possibili, entro il 20.01.2019, salvo diverse disposizioni che gli stessi proprietari comunichino all’Ente, attraverso la presentazione di autocertificazione da presentare all’Ufficio protocollo del Comune di Casamicciola Terme“.
Quindi per le case agibili tirate fuori da riperimetrazioni c’è tempo fino al 20 di questo mese per rimettere in sesto ed in condizioni igienico sanitarie accettabili gli immobili.
I proprietari di detti immobili avranno poi cura di comunicare agli uffici tecnici comunali l’avvenuta riattivazione delle utenze e la data di rientro nelle proprie abitazioni agibili.
L’Ufficio Tecnico dal canto suo darà adeguata pubblicità al provvedimento mediante affissione della presente ordinanza nell’Albo Pretorio on line del Comune di Casamicciola Terme e mediante affissione di copia a margine degli ingressi alla Zona Rossa. A piccoli passi verso una lenta, progressiva e pur sempre auspicabile ripopolazione delle aree possibili del paese, in attesa dell’agognato processo di ricostruzione, di opportuna messa in sicurezza. Un processo lungo ed articolato, difficile che richieder tempo e pazienza.

Tags

Add Comment

Click here to post a comment