Sport

Real Forio, è più buia della mezzanotte: il Gladiator e l’arbitro lo battono ancora

Il Real Forio rimedia la nona sconfitta nelle ultime 10 partite di campionato. A passare stavolta al Calise, dove i biancoverdi non vincono dal 20 ottobre scorso, è stato il Gladiator di Giovanni Sannazzaro, che ha inanellato la terza vittoria consecutiva potandosi a 45 punti. 23, invece, quelli della squadra isolana, a cui il rinnovo della fiducia a mister Isidoro Di Meglio più il ritorno di Vito Manna nel ruolo di ds ha dato solo l’immeritata (ma importantissima) vittoria nel derby col Barano di 3 settimane fa.
Inutile sottolineare che la crisi del Real Forio è profonda. La squadra foriana, nonostante l’aver imposto una trasferta difficoltosa alla quotata avversaria, ha avuto pochi momenti di reazione durante il match ed in due di questi ha prima pareggiato e poi si è guadagnata un rigore che l’arbitro ha prima assegnato e poi no per via di un precedente fuorigioco. Anche la rete del vantaggio finale degli ospiti è stata viziata da una irregolarità: Ioio, l’autore, era partito in netto off side che il direttore di gara – nonostante la segnalazione del guardalinee – non ha voluto punire. Sbagliando. In sostanza, però, il successo sammaritano appare meritato, viste le azioni create durante il match. E domenica prossima per il Real Forio ci sarà l’Afragolese.

LE FORMAZIONI – Il Real Forio ha dovuto rinunciare a Fiorentino, Cantelli, Arcamone G. e Mangiapia, piu a Damiano e Bessala, allontanati. Isidoro Di Meglio (ancora squalificato) ha mandato i suoi in campo così: D’Errico fra i pali più Boria, Iacono, Sannino, Capuano, Trofa, Varrella, Filosa, De Luise M., Savio e Lombardi. Sul versante opposto, Giovanni Sannazzaro non ha potuto disporre di Pesce, Caccia, Cerrato e De Rosa ed ha schiarato i suoi con Merola a difesa dei pali più Landolfo, Lombardi, Vitiello, Ioio, Manzi, Di Paola, Di Pietro, Saccavino, Scielzo e Liccardi.

LA PARTITA – La cronaca vede al 10’ una punizione di Vitiello che passa di poco sopra la traversa difesa da D’Errico. Al 16’ l’inserimento di Scielzo è letale per la difesa del Real Forio, visto che il numero 10 neroazzurro si infila tra Boria e Capuano, arriva davanti a D’Errico e lo fulmina per il vantaggio del Gladiator. Al 21’ Capuano gestisce male un pallone e il Real Forio corre un gran rischio, ma fortunatamente riesce ad evitare il peggio. Al 25’ Scielzo serve Di Paola che di testa cerca il raddoppio, ma non inquadra lo specchio della porta. Al 42’ ottima azione di Boria sulla destra, con cross al bacio per la testa di Davide Trofa, che stacca benissimo e batte Merola, che può solo raccogliere il pallone dal fondo del sacco. Al 46’ occasionissima per Di Paola alla ricerca del nuovo vantaggio, ma il pallone termina sull’esterno della rete, con l’arbitro che, tra l’altro, deve fermare per fuorigioco. Con le squadre sul punteggio di 1-1, si apre il secondo tempo.
Al 4’ viene concesso un calcio di rigore al Real Forio: punizione laterale di Sannino verso il centro dell’area con Landolfo che colpisce il pallone con il braccio nel tentativo di toglierlo a Lombardi, con l’arbitro che indica il dischetto; purtroppo, però, l’assistente ravvisa una posizione irregolare dello stesso Lombardi, che aveva ricevuto il pallone dopo una deviazione di un compagno. Al 10’ si fa vedere ancora la squadra ospite con Di Paola, che va via sulla sinistra, arriva sul fondo e crossa per Scielzo, ma il piattone del giocatore del Gladiator è nettamente fuori. Al 18’ viene annullato un gol a Liccardi per fuorigioco proprio dell’attaccante neroazzurro. Insiste la squadra di Sannazzaro, che al 29’ batte un corner con Di Paola per Landolfo, ma il colpo di testa del difensore batte per terra e finisce poi alto. Al 31’ parte in contropiede il Real Forio con Davide Trofa sulla destra, che arriva sul fondo e crossa al centro dell’area per Filosa, che però viene disturbato da un difensore e non riesce ad intervenire come vorrebbe. Al 36’ poi l’azione che decide il match, con un altro calcio d’angolo del Gladiator con il pallone che arriva in area e viene scagliato verso la porta per la deviazione decisiva di Ioio, in netto fuorigioco; l’arbitro concede il gol, ma il guardalinee resta fermo sul posto e allora il direttore di gara gli si avvicina per un chiarimento, ma alla fine il gol viene assegnato comunque. Il segnalinee aveva ravvisato la posizione irregolare di Ioio, ma secondo l’arbitro vi sarebbe stato un uomo sul palo a tenere in gioco il difensore neroazzurro. Le immagini del dopopartita sconfessano nettamente la decisione del signor Decimo di Napoli, che certo farebbe bella figura nell’ammettere di aver determinato in prima persona l’andamento dell’incontro. Dopo l’episodio in questione, non ci sono più occasioni vere e proprie e si gioca in un clima di grandissimo nervosismo. Ne fa le spese Vittorio De Luise, che viene espulso con rosso diretto dopo uno spintone ad un avversario. Finisce 2-1 per il Gladiator, ma il Real Forio ha di che essere indiavolato.

REAL FORIO           1
GLADIATOR           2

REAL FORIO: D’Errico, Boria, Iacono, Sannino, Capuano, Trofa D., Varella, Filosa, De Luise M. (88’ De Luise V.), Savio, Lombardi Antonio. In panchina: Sollo, Verde, Nicolella, Salatiello, Savarese, Di Spigna, Trofa P., Arcamone. Allenatore: Francesco Di Meglio (Isidoro Di Meglio squalificato)

GLADIATOR: Merola, Landolfo, Lombardi Tommaso, Vitiello, Ioio, Manzi, Di Paola (76’ Viglietti), Di Pietro, Saccavino (76’ Romagnoli), Scielzo (88’ Celio), Liccardi. In panchina: De Lucia, Esposito, Stellato, Montano, Boiano, Fusco. Allenatore: Giovanni Sannazzaro

Arbitro: Gennaro Decimo della sezione di Napoli (assistenti: Gianluca Caianiello di Napoli ed Achille Beltrani di Ercolano)

Reti: 16’ Scielzo (G), 42’ Trofa D. (R), 80’ Ioio (G)

Ammoniti: Trofa D., Filosa (R); Di Pietro (G).

Espulso: De Luise Vittorio (R)

Angoli: 2-6

Recupero: 1’ p.t.; 3 s.t.

Spettatori: 250 di cui una cinquantina provenienti da Santa Maria Capua Vetere

Add Comment

Click here to post a comment