class="post-template-default single single-post postid-163201 single-format-gallery elementor-default">
Lacco Ameno

Radici recise e pini pericolanti: SOS in via Borbonica!

SOS Pini, SOS sicurezza in via Borbonica! Da giorni sono in corso i lavori di bonifica e rifacimento dei marciapiedi tra Lacco Ameno e Forio. Un intervento dovuto eppure maldestro e pericolosissimo. Infatti l’azione antropica, le ruspe e l’incidente sprovveduto degli operai potrebbe causare indicibili guai, più di quanti non se ne registrino già sulla nota e trafficatissima arteria. L’intervento in corso ha determinato la rimozione delle radici dei maestosi pini donati alla comunità negli anni 70 dal professor D’Ambra , ciò non solo minaccia la stabilità della pianta stessa ma mette in pericolo centinaia di vite umane. Le piante indebolite, oltre a seccare e morire costituiscono un potenziale rischio pronto ad abbattersi su quanti transitano su quella strada (frequentatissima) quotidianamente. Basta una folata di vento o magari niente perché quel bisonte verde piombi sulla via sottostante. E, non è detto, che si riesca ad intervenire in tempo come è accaduto al Fango, riuscendo a far intervenire Pompieri e Carabinieri per rimuovere il Pino a rischio caduta! Chi vigila, chi controlla su quanto sta accadendo? Chi ha autorizzato questi lavori? Queste piante, le loro radici sono rischiose, ma se devono essere rimosse ed uccise, lo si faccia con criterio prima che di registri una tragedia. I pini minacciati alle fondamenta potrebbero rivelarsi fatali. L’auspicio è che i sindaci non continuino a far finta di niente . Sulla via Borbonica si sta perpetrando uno scempio e la minaccia di un dramma annunciato è dietro l’angolo!

1 Comment

1 Comment

  1. michele

    Mar 20, 2017 at 19:46

    Possibile che nessuno è capace di assumersi la responsabilità quei pini vanno abbattuti sono un pericolo si stanno sprecando solo soldi pubblici.Gli stessi lavori eseguiti pochi anni fà tra Fango e Maio già si vedono i risultati.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top