Sport

Promozione. Nuova Ischia, campione d’inverno

Di Meglio non si poteva. La Nuova Ischia batte al “Mazzella” il Santa Maria La Carità e chiude l’andata del girone B del campionato di Promozione Campania in testa alla classifica. 37 punti, 11 vittorie e 4 pareggi, 35 gol fatti e solo 9 subiti, spiegano (in parte) un primato isolano pieno di significati, basti
solo pensare alla mesta estate che il caloroso tifo gialloblu ha dovuto sopportare.

LE FORMAZIONI
I ragazzi di Isidoro Di Meglio si sono sbarazzarti dell’ostico e giovane Santa Maria grazie ad una doppietta di Domenico Arcobelli (15 reti per lui in stagione) e lasciano il Bacoli Sibilla (che ha superato il Rione Terra 2- 0) ad un punto di distanza. Di Meglio fa debuttare gli ultimi arrivati Gianluca Saurino (dal Real Forio) e Domenico Stile (dal Savoia) e si non affida al suo solito schema: Mennella fra i pali, linea difensiva a 4 formata da Calise, Del Deo, Chiariello e Stile, a centrocampo
i tre sono Marano, Ciro Saurino e Matarese, e in attacco Cuomo a supporto di Gianluca Saurino ed Arcobelli.

LA PARTITA
La partita inizia non a grossi ritmi e il gioco pare abbastanza bloccato a centrocampo: le difese ben organizzate lasciano pochi spazi in cui muoversi agli avanti. Il primo acuto della gara lo firma proprio Gianluca Saurino che, poco dopo il quarto d’ora manda alto un bel pallore ricevuto dalla sinistra:
la punta ischitana si coordina bene ma la conclusione non è all’altezza.
Pochi istanti dopo, un cross dalla sinistra di Matarese si trasforma in un tiro per cui De Gennaro deve correre ai ripari prontamente. Al 24’ è protagonista ancora l’estremo difensore del Santa Maria, stavolta insieme ad Arcobelli che, ricevuto un bel lancio dal centrocampo batte verso la porta: la conclusione è parata.
Il Santa Maria non sta a guardare e prova una sortita offensiva: Mennella si fa trovare pronto su Varriale. Poco prima della mezz’ora, la Nuova Ischia va in vantaggio. Fuga sulla destra di
Gianlcuca Saurino che entra in area e serve con precisione l’accorrente Arcobelli sul secondo palo, il centravanti appoggia in porta l’1-0.
E’ il momento buono. Infatti lo stesso Arcobelli potrebbe fare doppietta subito dopo con un bel destro al volo che De Gennaro ancora una volta sventa. Nulla di fatto e la prima frazione di gioco si chiude con la squadra ischiatana che conduce 1-0.
La ripresa si apre con un cambio: Gianluca Saurino deve lasciare la partita per un problema alla caviglia
(verrà valutato in settimana) ed al suo posto debutta Oratore. Da debuttante a debuttante, Isidoro Di Meglio ora ha possibilità più ampie di scelta a partita in corso. La partita, in questi primi momenti di seconda frazione vive sulla possibilità della Nuova Ischia di raddoppiare. E’ Arcobelli a fallire
in più di una occasione il raddoppio, soprattutto quando ben lanciato in contropiede lascia partire un
fiacco destro a tu per tu con il portiere avversario. Al centravanti gialloblu succede Marano nelle occasioni fallite: il suo destro dal limite è alto.
Si rivede il Santa Maria, ma ci prova con un tiro da lontanissimo di Liguori: palla di poco alta ma Mennella controlla. Poco dopo, al 23’, finalmente arriva il raddoppio isolano: cross dalla sinistra e Arcobelli incorna sul portiere in uscita, è 2-0. La Nuova Ischia potrebbe fare tris, ma una bella azione di Marano (superato anche il portiere) viene rintuzzata con le maniere forti da un difensore ma l’arbitro lascia correre.
Grossa occasione per gli ospiti al 40’, quando Mennella respinge una punizione di Liguori e il tiro di
Santonicola dalla corta distanza termina di poco fuori. Pericolo scampato e Nuova Ischia che decide di chiudere in attacco. A 1’ dal termine larga triangolazione fra Matarese e Cuomo, il primo riceve palla e calcia di destro ma De Gennaro riesce ancora una volta a fare sua la sfera. In pratica, la partita termina qui.
La Nuova Ischia si conferma in vetta alla classifica del girone e rinforza le sue grosse ambizioni di promozione. La rosa è migliorata durante il calciomercato e la squadra è sempre più consapevole
dei propri mezzi. La sosta natalizia, che terminerà il 7 gennaio prossimo quando i gialloblu giocheranno in casa col Rione Terra, servirà a far inserire al meglio gli ultimi arrivati ed a ricaricare le energie fisiche e mentali in vista di un girone di ritorno che si annuncia davvero all’ultimo respiro. Chi
vivrà vedrà.

About the author

Redazione Extra

Add Comment

Click here to post a comment