Sport

Procida, esonerato Giovanni Iovine! Al suo posto ecco Pasquale Ferraro

Nicola Crisano esonera Giovanni Iovine. Così potremmo riassumere l’avvicendamento che c’è stato ieri sulla panchina del Procida fra il tecnico che l’anno scorso sfiorò letteralmente l’Eccellenza e Pasquale Ferraro, ex allenatore (fra le altre) dell’Audax Cervinara. Tantò tuonò, che piovve, quindi. Ovvero, il Direttore Generale del sodalizio isolano, entrato in concomitanza del cambio al vertice del club (Attilio Cesarano al posto di Luigi Muro) ha portato a termine uno dei suoi intenti. Infatti, è risaputo che fra Crisano ed Iovine, uomini agli antipodi nel calcio di oggi, non corra e non sia mai corso buon sangue: il dirigente non aspettava che un passo falso importante (lo è stato quello ultimo col Ponticelli, anche se a Procida potrebbero e dovrebbero lamentarsi per le molte sviste arbitrali a loro torto), per dare il benservito a mister Melograno.
Ultimamente, appoggiato dalla parte procidana della dirigenza, Iovine aveva ottenuto un piccolo successo sul reciprocamente odiato dirigente, ovvero che la squadra non fosse infarcita di tanti acquisti a dicembre, per evitar di rompere il giocattolo che stava già migliorando il cammino fatto nella passata stagione. Ovviamente, Crisano avrebbe voluto il contrario, come già fatto in altre piazze – con risultati scadenti, vedi (anche) Giugliano dodici mesi fa – in passato. Insomma, Giovanni Iovine è costretto a lasciare quella che è per la maggior parte una creatura sua, del ds Mario Lubrano Lavadera e dell’ex presidente Luigi Muro. Poco si sa di cosa realmente pensa il presidente attuale, Cesarano, sulla sorte dell’ex mister.
Si può intuire che lo stesso numero uno procidano, forse non conoscendo il personaggio con cui aveva a che fare, avrebbe preferito già ieri dopo la gara col Ponticelli le dimissioni (che però non sarebbero mai arrivate). di Iovine. Il Procida, quindi, affida la sua squadra (che in 17 gare di campionato ha portato a casa 10 successi e 4 pareggi, più 3 sconfitte) a Pasquale Ferraro, allenatore nativo della caudinia, che dovrà prendere fra le mani una squadra plasmata ad immagine e somiglianza del suo predecessore. Non sarà facile per lui farsi amare e rispettare da (quasi…) tutto l’ambiente isolano come Iovine.

IL COMUNICATO – Questo è il comunicato con cui è stato reso noto dal club isolano l’avvicendamento in panchina: “L’Isola di Procida Calcia comunica l’esonero del Signor Giovanni Iovine dall’incarico di allenatore della Prima Squadra. Al Mister Iovine vanno i più sentiti ringraziamenti per l’attività fin qui svolta per l’impegno, la serietà, la correttezza professionale. La conduzione tecnica della Squadra è affidata al Signor Pasquale Ferraro, ex allenatore dell’Audax Cervinara”.
IL DS MARIO LUBRANO – “A volte accadono cose che vorresti non accadessero mai. Bisogna accettarle, affrontarle e…ricordare! E io soprattutto ricorderò i tanti momenti passati insieme, fatti di gioie (tante), delusioni (pochissime) ed emozioni (infinite). Perchè inizi ad apprezzare prima l’uomo e ad affezionartene (come si fa a non voler bene a una persona così?) e poi a riconoscerne straordinari valori dal punto di vista tecnico. Per me non sei stato solo un allenatore, sei stato e resti una persona speciale, un punto di riferimento che in ogni caso non voglio perdere nella mia vita. Poi c’è il calcio e allora nella mia mente passano mille momenti. Le estati passate con l’ansia per cercare di costruire una squadra con poche risorse, la paura di fallire e l’orgoglio, poi, di aver fatto un mezzo miracolo sportivo. La soddisfazione di aver riportato tanti giovani procidani sul campo e di avere, con la fame e la passione di questi, ottenuto vittorie inimmaginabili. I numeri sono dalla tua parte, tutti noi siamo dalla tua parte: vuol dire che hai vinto nel calcio e nella vita. Come si dice? “Chi ama non dimentica”. E io non dimenticherò mai l’anno e mezzo più bello della storia del Procida Calcio. GRAZIE IOVINE”, questa è il pensiero che il ds procidano, Mario Lubrano Lavadera, ha dedicato a mister Iovine su facebook dopo l’esonero.

LA REAZIONE DI “ALBERTOSI” – “Abbiamo condiviso una bellissima annata calcistica lo scorso anno quando partiti da zero abbiamo sfiorato la promozione alla serie superiore. Quest’anno, per motivi personali, ho dovuto rinunciare a proseguire il cammino, forse un presentimento, chissà, di quello che sarebbe potuto accadere quest’anno…oggi Giovanni Iovine non è più il mister del Procida, società per la quale ha profuso tanto impegno e messo tanta professionalità. Non spetta a me giudicare la decisione presa dalla nuova proprietà della squadra isolana, l’esperienza mi dice che quando le cose non vanno le colpe devono essere divise sempre tra tutte le componenti, purtroppo quella più debole è sempre la prima a pagare dazio. Un abbraccio fraterno all’amico Giovanni che sicuramente nel calcio avrà modo di togliersi ancora tante soddisfazioni. Sempre forza Procida”, così ha scritto ieri su facebook il mitico mister Biagio Lubrano Lavadera, secondo di Iovine al Procida nella stagione scorsa.

Add Comment

Click here to post a comment