primopiano

Piazza degli Eroi, lo sfizio di Enzo ci costa 80mila euro

Il Consiglio di Stato dice la parole fine sull’appalto “stoppato”. Donato Di Palo brinda e "incassa"

 

 

Il Consiglio di Stato, Sezione Quinta, ha alzato, ipoteticamente, la mano di Donato Di Palo contro Enzo Ferrandino e si è definitivamente pronunciato sugli appelli presentati nel merito della sentenza del TAR che aveva riconosciuto il danno alla ditta di Donato Di Palo, il Consorzio Consorzio Stabile Egeco S.C.A.R.L.

Nella sentenza dove il lavoro degli avvocati del Comune di Ischia viene smantellato in più punti e dove la stessa sentenza del TAR viene corretta emerge come e quanto il comune di Ischia sia colpevole.

Una colpa grave che il Consiglio di Stato ripete più volte e che inchioda la macchina amministrativa dell’ente di Via Iasolino ad una seria riflessione. Il Consiglio sbatte in faccia agli amministratori le loro responsabilità e li pone in una posizione, almeno, di serio imbarazzo. E, alla luce di quanto si legge, crediamo che sia necessario iniziare a ragionare sulla possibilità di agire contro chi ha procurato il danno al bilancio del comune di Ischia. 80 mila euro che hanno responsabili con nome e cognome. Quello politico è Enzo Ferrandino. Quello tecnico è scritto negli atti.

 

Segue sul giornale in edicola

Tags

4 Comments

Click here to post a comment

  • qualcuno ha copia di questa sentenza del Consiglio di Stato ? mi piacerebbe leggerla… GRAZIE se viene pubblicata.
    Luigi Telese

  • Ovviamente tutto passerà sotto silenzio. La grande vittoriano costoro alle scorse elezioni e’stato aver creato il vuoto politico. Maggioranza ( politicamente inesistente o nulla) opposizione…beh che ne parliamo a fare.

  • Ovviamente tutto passerà sotto silenzio. La grande vittoria di costoro alle scorse elezioni e’stata aver creato il vuoto politico. Maggioranza ( politicamente inesistente o nulla) opposizione…beh che ne parliamo a fare.