Casamicciola Terme primopiano

Passionisti, il Convento delle bugie?

Ida Trofa | A Casamicciola Terme e non è certo colpa del terremoto, ancora una struttura di pregio finisce sulle bacheche delle agenzie immobiliari. Dopo le rivelazioni de “Il Dispari”, la notizia ha, in breve, fatto il giro del paese alimentando le discussione e la corsa alle pseudo smentite, che, purtroppo per i promotori, non trovano fondamento. Un vezzo tutto casamicciolese e dei casamicicolesi, quello di mettere la testa sotto la sabbia come gli struzzi. I risultati di questa scelleratezza si vedono, sono sotto gli occhi di tutti.
La società immobiliare prosegue l’azione ed i tentativi di alienare il bene alla voce “Intero complesso conventuale” su mandato dei Padri provinciali e regionali. Identificativo di vendita n.215308676.
In vendita è l’ intero Convento, in ottima posizione, prospiciente i lidi di Casamicciola con relativo parco. L’annuncio si trova tra i 29 annunci pubblici di cui 7 on line. Una vendita partita proprio dopo il terremoto.
Un complesso di pregio che merita vendite di pregio. Da un lato c’è il mare, dall’altro un parco meraviglioso che da verso Perrone. Stiamo parlando pur sempre del Convento dei Padri Passionisti, il già Ostello del Sole, che, dopo una cessione dubbia, è finito nel mirino della magistratura ed ora dal 21 agosto sta dando un tetto ai numerosi sfollati del sisma.
Con una superficie di 2000 mq è di certo un bocconcino appetitoso. Tanto che la trattativa è, e resta, riservata! No agenzie, no telemarketing!
A curare l’alienazione è la Genius R. E srl di Napoli, con sede presso il centro direzionale Isola F11-Piano 3 che anche sul canale web di “subito.it” annuncia l’avvio dell’iter. Qualche traccia c’è anche su bacheka.it.
La pubblicazione de “Il Dispari” che non fa altro che riportare un dato di fatto, la vendita, deve aver scombussolato i piani di qualche anima non proprio pia al punto da voler rabbonire l’opinione pubblica che condanna l’operazione, sminuendo ed in parte negando, la cessione del bene.
Non sono mancati, neppure, gli scambi epistolari e i botta e risposta tra chi dice di reggere le sorti del convento e di essere il custode delle uniche verità (le verità nascoste) e chi con gli atti e con la conoscenza diretta ribatte la questione. Noi de “Il Dispari” riportiamo integralmente entrambi.

PADRE PIETRO BONIELLO
“Cari amici del Convento, da più parti mi hanno chiamato per chiedere chiarimenti circa la notizia pubblicata oggi da un quotidiano locale circa una eventuale “vendita” del nostro Convento. Ho aspettato fino ad ora per dare una risposta, perché ho voluto sentire prima i miei Superiori Maggiori sia a livello Generale che Provinciale. Non esiste nessuna trattativa di vendita del Convento, né tantomeno di fitto o di diverso utilizzo che non sia solo ed unicamente di Convento. Ultimato il suo utilizzo di abitazione di emergenza per alcune famiglie rimaste senza casa dopo il sisma del 21 agosto u.s., tornerà alla sua naturale funzione di sempre: CONVENTO! Mi auguro di aver chiarito definitivamente la nostra volontà, e mi scuso se questo può suonare deludente per qualcuno. A quanti ci hanno sempre dimostrato affetto e continueranno a farlo, GRAZIE!!!“

Add Comment

Click here to post a comment