primopiano

Pascale contro i vandali, ecco l’ordinanza! Vigili urbani fino alle 4 del mattino

 

Ida Trofa | Il Sindaco di Lacco Ameno, a seguito di un notevole incremento di episodi di degrado, registratosi nella stagione turistica ancora in corso e concretatosi in assembramenti di gruppi di ragazzi e di adulti, autori di bivacco continuativo soprattutto nelle ore notturne e sino al mattino all’interno del territorio comunale, a seguito delle conseguenti lamentele da parte dei cittadini, ha adottato l’ordinanza n° 14/2017 in materia di sicurezza urbana in virtù dei nuovi poteri assegnati a i Sindaci dal D.L. Sicurezza n°14 del 20.2.2017, convertito con modificazioni della legge n°48 del 18.4.2017 con decorrenza dal 11 agosto e sino a tutto il 30 settembre.
Inoltre in concomitanza dell’entrata in vigore della predetta ordinanza al fine di garantire la sicurezza urbana e di preservare il bene pubblico, la vivibilità e il decoro del paese il personale della la Polizia Municipale a seguito della proroga del contratto per alcuni Agenti Stagionali effettuerà turni serali e notturni fino alle ore 04.00 del mattino.
Pascale prende posizione: “La stagione turistica ancora in corso ha registrato un notevole incremento di episodi di degrado, concretatisi in assembramenti di gruppi di ragazzi e di adulti che soprattutto nelle ore notturne e sino al mattino si ritrovano nel centro di Lacco Ameno. ove bivaccano, consumano alimenti e bevande anche alcoliche sul suolo comunale, creano difficoltà alla libera fruizione degli spazi pubblici. anche disseminando rifiuti, importunano passanti ed avventori di esercizi pubblici, imbrattano o distruggono arredi urbani e mettono in atto comportamenti contrari al decoro e alla pubblica decenza, generando una diffusa percezione di insicurezza»

L’ORDINANZA
«Al fine di prevenire – scrive Pascale nella sua ordinanza – e reprimere quanto in premessa indicato a decorrere dal 10 agosto e sino a tutto il 30 settembre 2017 all’interno del centro abitato nelle aree così delimitate: Piazza Girardi, via Roma, C.so A. Rizzoli, Piazza S. Restituta e nei vicoli dei Rioni ubicati all’interno del centro abitato, è vietato il divieto di bivacco, di consumare bevande alcoliche al di fuori delle aree pertinenziali dei pubblici esercizi regolarmente autorizzati, il divieto di detenere o utilizzare strumenti idonei all’imbrattamento o danneggiamento di immobili e arredo urbano. L’inosservanza dei precetti di cui al punto 1 è punita, impregiudicata la rilevanza penale per fatti costituenti reato, con la sanzione amministrativa pecuniaria determinata tra € 50,00 e € 300,00, con pagamento in misura ridotta sin d’ora fissata in € 100,00, salve spese di notifica e altri oneri di legge e di procedimento. L’organo accertatore potrà dare altresì ordinare, nel caso di inottemperanza del precetto di cui al punto 1, l’allontanamento del trasgressore dal luogo in cui è stato commesso il fatto, con le forme e le modalità di cui agli artt. 9, primo comma secondo periodo, e 10 del decreto legge 2O febbraio 2017, n. 14, convertito in legge con modificazioni. All’atto dell’accertamento consegue il sequestro amministrativo cautelare, finalizzato alla confisca dei mezzi utilizzati, ai fini della commissione dell’illecito.»

1 Comment

Click here to post a comment

  • il Prof. Dott. Vincenzo Mennella, alla fine dell’ Ordinanza, così scriveva: I Vigili Urbani e tutti gli agenti della Forza Pubblica sono tenuti al rispetto della presente ordinanza.