cronaca

Parcheggio ex Jolly, si procede per l’inaugurazione. Spostato il parcheggio per i due ruote

Menomale che Giosi e gli altri avevano messo in cantiere il parcheggio dell’Ex Jolly. Menomale che c’è qualche assessore che senza appalti pubblici e lavori pubblici non riesce a vivere. Menomale che c’era un finanziamento che andava perso. Menomale che gli altri hanno fatto il grosso. Domani mattina, senza nessuna parte in causa, se non aver contribuito a sperperare ulteriori 100mila euro oltre il milione già preventivato, Enzo Ferrandino inaugurerà il parcheggio ex Jolly. E lo farà sotto braccio con Isidoro Di Meglio e Sandro Florenzo: gli albergatori che lo avevano contrastato ma che oggi brindano e festeggiano insieme: tra paese che muore e maggioranza politica.

Nel frattempo gli addetti di Ischia Ambiente e le ditte da sempre vicine alla partecipata, sono al lavoro per la definizione degli spazi. I motorini che prima sostavano su Vi Alfredo De Luca sono stati traslati alle spalle dell’edicola.

Una modifiche che rappresenta anche il “battesimo” per il comandante Boccanfuso che, finalmente, firma una determina senza la firma di Pugliese (la domanda se è legittima, a questo punto è d’obbligo).

“A seguito della riapertura dell’area di sosta di via delle Terme appare opportuno procedere alla traslazione delle aree di sosta presenti sul tratto di via A.do de Luca compresa tra p.zza A. Reggia e incrocio via delle Terme al fine di decongestionare parte del traffico presente su detta strada; ritenuto necessario adottare apposito provvedimento a partire dal giro no 11.l 0.2018, al fine di consentire la cancellazione degli stalli di sosta presenti sul citato tratto di strada;

in deroga al divieto di cui sopra rimangono vigenti, sul tratto di via A.do de Luca immediatamente prossimale alla piazza A. Reggia, i primi due stalli di sosta destinati ai veicoli a servizio pubblico già esistenti; le aree di sosta soppresse sul tratto di strada indicato vengono traslate all’interno dell’area di parcheggio ex Jolly”

Tags

2 Comments

Click here to post a comment

  • Il piano di sotto dissero che era destinato ai residenti della zona, una parte del parcheggio al piano terra viene sottratta per gli scooter: ma si può sapere quanti posti rimangono al piano terra per chi deve andare alla posta o nei negozi o al municipio?
    E quanto si pagherà?

  • Buongiorno. In merito al parcheggio dei motorini, anche nell’area fuori il bar Calise, vorrei far presente che delle volte è difficile che due macchine possano passare contemporaneamente.
    Vorrei suggerire a chi è preposto di disegnare le strisce in modo obliquo e non dritte come adesso. Probabilmente si perderà il posto di 1 o 2 motorini ma sicuramente sarà più sicuro passare con le macchine. Non credo ci voglia tanto a pensare una cosa del genere. Grazie