Società

Nicola Savio ai Campionati Europei EFSA di Surf Casting

Componente della nazionale italiana anche un altro ischitano, Giuseppe Nicotra

Passione ed amore per il mare e la natura, abilità nell’interpretare correnti ed evoluzioni del meteo e, forse soprattutto, tanta pazienza. Chi si avvicina al mare e al “surf casting” deve, necessariamente, fare i conti con questi aspetti che diventano la molla, la spinta necessaria a praticare questa meravigliosa disciplina di pesca dalla spiaggia.
Ma è soprattutto la passione per la pesca e per il grande mondo del mare che regala belle emozioni, come ci racconta Nicola Savio che, partito alla volta di Foce Varano, è uno dei componenti plurimedagliati della nazionale italiana di Surf Casting ed è, come ben saprete, isolanissimo.
Nato e cresciuto a Forio, come abbiamo avuto più volte modo di dire, Nicola ha da sempre vissuto il mare e la natura a 360 gradi e, da un po’ di anni, è un ottimo componente della squadra nazionale di pesca dalla spiaggia e, di partecipazione in partecipazione, è riuscito a costruirsi un palmares di non poco conto.
Lo abbiamo incontrato pochi giorni prima della partenza per la tappa italiana del Campionato Europeo EFSA 2018 e ci ha raccontato un po’ di dettagli sulla gara in sé, che prenderà il via dal prossimo 25 al 29 settembre in Puglia.

Nicola, questo è il primo anno in cui l’Italia ospita una tappa dell’europeo?
“Sì, precedentemente era stato organizzato in Olanda e ancora prima in Irlanda – ci racconta Nicola – due bellissime esperienze che ho avuto la fortuna di vivere, portando anche a casa varie medaglie: due di bronzo per la società e, per quanto mi riguarda, un Oro in Olanda e un argento in Irlanda, entrambe nella specialità della coppia mista.”

Spiegaci meglio le particolarità di questo sport…
“Allora è semplice: il suf casting è la pesca dalla spiaggia con canne e mulinello. La differenza con la pesca classica sta nel fatto che arriviamo a pescare anche a grandi distanza, intorno ai 180metri dalla costa. Il pescato, poi, una volta pesato e misurato dai giudici di gara, viene reimmesso in mare.”

Una disciplina affascinante che cambia, anche totalmente, in base al mare in cui si pesca e che rende ogni tappa e ogni evento unico nel suo genere.
“Sì, ogni campionato ha una sua storia – continua Nicola – ad esempio quando peschiamo nell’oceano, tiriamo su anche squaletti, halibut e merluzzi. Qui in Italia, invece, lo scenario sarà totalmente diverso. E’ uno sport moto tecnico e richiede preparazione ed esperienza.”

La squadra italiana, molto affiatata, ha, decisamente aggiungiamo noi, un cuore ischitano…
“Al campionato presso Foce Varano il team scelto è composto da due ischitani – ci confida – assieme a me ci sarà anche Giuseppe Nicotra, non nuovo a questi appuntamenti e pronto a dare il meglio di sé in gara, come del resto tutti noi del team.”
Le squadre, composte da circa sette persone, durante l’anno si confrontano in vario modo e, singolarmente, lavorano molto per affinare la tecnica e la conoscenza del mare e delle sue evoluzioni. Assieme a Nicola e Giuseppe, infatti, fanno parte della squadra italiana anche da Arturo Montagnese che è il CT ed è originario della provincia di Foggia; Lamberto Cotogno da Roma, Candido del Signore da Roma, Antonio Adotta da Rosarno e Marco Bruschini.

Cosa ti aspetti di pescare in qui?
“Beh, dopo le esperienze di pesca nell’oceano, sappiamo che la tipologia di pesce che troveremo non è di quella portata e che sarà una tappa molto selettiva e tecnica, ma siamo pronti e preparati.”

Durante l’anno come ti alleni?
“Sia io che Giuseppe andiamo molto a pesca qui sull’isola durante vari periodi dell’anno e, ovviamente, facciamo molta pratica prima delle gare direttamente sui campi gara.”

Avete modo di prendere parte a molte competizioni?
“Negli ultimi anni la disciplina del Surf Casting sta diventando sempre più popolare, basti pensare che la pesca è il secondo sport più praticato in Italia. Quindi sì, vi sono più appuntamenti e ciò porta anche ad una maggiore diffusione della consapevolezza del mare.”

Torniamo al Campionato Europeo. Come si articoleranno le giornate di gara?
“I campionati hanno ritmi molto serrati. Al mattino vi è la preparazione per la gara del pomeriggio e questa è la routine che caratterizza tutti i giorni della gara che, questa volta, sono tre. Durante la gara ogni pesce pescato, come dicevamo, viene valutato dai giudici che riportano ogni caratteristica e specifica e, alla fine della giornata, la classifica viene redatta in base ai totali delle rilevazioni.”

Non ci resta che dare un grande in bocca al lupo a Nicola, Giuseppe e tutta la squadra italiana per questo importantissimo campionato europeo!

 

LA MANIFESTAZIONE
Si svolgeranno dal 25 al 29 settembre 2018 sul litorale di Foce Varano, frazione balneare di Ischitella (Fg), per la prima volta in Italia i Campionati Europei EFSA (European Federation of Sea Anglers) di Surfcasting, la particolare gara sportiva di pesca che si effettua dalla spiaggia.
La manifestazione vedrà la presenza del presidente europeo EFSA, Horst Schneider, e la partecipazione di atleti provenienti da mezza Europa (Olanda, Belgio, Germania, Irlanda, Galles, Islanda, Inghilterra, Irlanda, Malta, Francia, Italia) che si daranno battaglia individualmente e con le loro rispettive squadre nazionali per cercare di vincere il prestigioso titolo di campioni d’Europa.

 

(foto Vito Restituto)

Add Comment

Click here to post a comment