primopiano

Mancano 23 preferenze, il ricorso di Peppe Di Maio

Non passa inosservato l’errore che denuncia Peppe Di Maio, consigliere comunale uscente che ha raggiunto 166 voti personali nell’elezione di domenica. La denuncia dell’avvocato, presentata alla commissione mandamentale evidenzia una “grave” difformità. Di Maio, infatti, rivendica ben 23 preferenze che di fatto trasformerebbero il suo risultato in 189. Inoltre, Di Maio, contesta anche il risultato della candidata Pascale che rivendica 3 voti mentre gliene sarebbero stati assegnati 0.

Il testo del bilancio.
Il sottoscritto avv. Giuseppe Di Maio, nella qualità di candidato consigliere comunale alle elezioni comunali del Comune di Forio del 10.06.2018, per la lista Terra d’Amore con candidato sindaco Francesco Del Deo, segnalo che dai verbali di chiusura ove appaiono le indicazioni delle singole preferenze risultano dati completamente distorti rispetto a quanto risultava al momento degli scrutini. In particolare nella sezione 7 risulterebbero assegnali al sottoscritto, numero 0 preferenze, mentre risultavano assegnate alla presenza dei rappresentanti di lista n 23 preferenze, così come, la candidata Pascale Francesca della medesima lista risultano n. O preferenze, mentre ai rappresentanti di lisata presenti ne risultavano assegnate 3. Atteso, dunque, tale gravissima anomalia e visto che le operazioni d scrutinio sono state particolarmente lunghe e farraginose, con effettivo pericolo di gravi errori nelle attribuzione delle preferenze, così come quivi denunciato, si chiede alla S.V. di volersi procedere al riconteggio delle schede e/o della verifica della corrispondenza dei dati contenuti nelle tabelle di scrutinio e quelli contenuti nei verbali di chiusura delle operazioni relativi alla sezione 7 ed a tutte le altre sezioni scrutinate”

Tags

Add Comment

Click here to post a comment