primopiano

Madonna a cascione. Lo schifo del mese di maggio nella Parrocchia di S. Sebastiano Martire

Spero che comunque legga queste poche righe, come spero che le legga il caro don Emmanuel e cerchi di andare oltre i suoi sorrisetti, cerchi di capire i suoi parrocchiani e soprattutto DIA DI NUOVO DIGNTTA' ALLA NOSTRA MADONNINA DI FATIMA.

Egregio Direttore,
Sono da sempre stato un praticante della parrocchia di san Sebastiano M. in Forio, da qualche tempo ho deciso di ritirarmi dalla vita parrocchiale perchè questi preti di nuova generazione che non hanno cura del “sacro”, della “liturgia”, delle “tradizioni”, “del bello” hanno portato in me e in molti parrocchiani (che per quieto vivere non si espongono o lasciano perdere) una sterilità interiore.
Già si è detto molto del focolarino prete foriano, che elargisce nelle sue omelie tante frecciatine al popolo foriano passando lui per il “povero prete-incompreso”, prete non di sacrestia ma di Whats App, prete che delega i suoi gruppi, perchè lui impegnato a lustrare le scarpe a chi come guida non sa essere e parlo del Vescovo Lagnese. Già si è parlato di una parrocchia dove ormai sta morendo tutto ciò che di buono aveva seminato il compianto don Michele Romano.
Dallo stravolgimento totale degli orari delle sante messe domenicali a discapito dei fedeli alle prime comunioni che ormai non si devono fare più in parrocchia, alla messa mattutina delle 8.30 abolita in parrocchia per farla nella chiesa di san Gaetano (col motorino il parroco ci arriva più comodo).
Ma adesso LO SCHIFO che mi ha portato a scrivere tutto ciò è quello riguardante la già tanto chiacchierata statua della Madonna di Fatima, da poco aggetta di furto (dal dito fratturato), ma poi ringraziando Dio ritrovata. E’ ben noto a tutti che ,la parrocchia di San Sebastiano Martire in Forio, per volere del parroco Romano, possiede una pregevole statua della Madonna di Fatima. Arrivata qui agli inizi degli anni 80, accolta e voluta nella sua cappella privata in episcopio da chi si può definire un GRAN VESCOVO, Mons. Pagano, pellegrina con solennità non con sciattezza tipo adesso per le case foriane, incoronata da San Giovanni Paolo II in piazza San Pietro.
Ora, con la venuta del nuovo focolarino, la suddetta statua tanto cara a noi foriani rimane chiusa nella sacrestia della parrocchia per fare la sua squallida uscita in furgoncino ape 50 una volta a settimana, mentre nella Basilica, esposta alla venerazione dei fede li troviamo una statua di scarso valore (artisticamente parlando) appartenente a qualche famiglia adepta o simpatizzante del prete focolarino.
Al new parroco tutte queste cose non interessano. Certo, lui viene da un’altra scia di pensiero, trova tutto ciò superato e medievale , ma per noi non e così… Dovrebbe capire ciò che è caro ai suoi parrocchiani, se tale se li sente, ma nutro forti dubbi in merito perchè forse nel suo cuore è rimasta la sua parrocchia fiaianese cucita a pennello per il suo essere parroco. D’altronde anche a noi è rimasto nel cuore il compianto parroco Romano, da molti definito un parroco sulle sue, freddo, militare, ma sicuramente un grande curatore di anime ,un prete presente e non assente.
Risolverò poco con queste righe, forse niente, come si suol dire il “pesce puzza dalla testa” in questo caso da Lagnese che sta creando, a mio avviso, solo un grande scompiglio in Diocesi. Spero che comunque legga queste poche righe, come spero che le legga il caro don Emmanuel e cerchi di andare oltre i suoi sorrisetti, cerchi di capire i suoi parrocchiani e soprattutto DIA DI NUOVO DIGNTTA’ ALLA NOSTRA MADONNINA DI FATIMA.
IO?…ascolterò il consiglio che continuamente la Madonna da a Medjugorje “pregate per i miei figli sacerdoti”
Un foriano

Tags

8 Comments

Click here to post a comment

  • I soliti idolatri
    “Non ti fare scultura alcuna né immagine alcuna delle cose che sono lassù ne’ cieli o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra; non ti prostrare dinanzi a tali cose e non servir loro, perché io, l’Eterno, l’Iddio tuo, sono un Dio geloso che punisco l’iniquità dei padri sui figliuoli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano, e uso benignità, fino alla millesima generazione, verso quelli che m’amano e osservano i miei comandamenti.” (Esodo 20:4-6)

  • Ma non farmi ridere!!
    Potevi firmarti un foriano burattino, avresti fatto più bella figura.

    • lo schifo e’ avere ancora queste statue nel 2019……………………………………andate a scuola triogloditi religiosi

  • Ma per caso il Dispari vi paga? Non ho mai visto tanti CRITICI scrivere al dispari come i “FEDELI” della Chiesa Foriana, fate un baffo a Sgarbi e Mughini. Mi congratulo con il farfugliatore foriano un altro anonimo depresso, che non avendo il primato di sacrestano governatore spara sulla croce rossa. Bravissimo Anonimo firmato foriana di adozione Paola Falco.
    P.s. scusa pare di non aver letto come ti chiami!

  • Partendo dal presupposto che ognuno è libero di esprimere una propria sensazione, credo che celarsi dietro l’anonimato non fa onore soprattutto a chi l’ha esternata.
    Credo inoltre che, una testata giornalistica non debba prestarsi a pubblicare certe idee, o meglio accuse, se non sottoscritte, in quanto servono solo ad alimentare l’inciucio.
    Vi assicuro che non è una bella sensazione quella di leggere il proprio nome su un giornale spece se in un contesto accusatorio oppure come mezzo per colpire qualcun altro e soprattutto se lo scrive una persona che non si firma.
    Ve lo scrive chi negli ultimi tre anni ha provato quella sgradevole sensazione più volte
    A volte dovremmo chiudere gli occhi per qualche istante e meditare. Ci sono tanti problemi seri a cui dovremmo dare più attenzione e priorità.
    In fede
    Giuseppe Sferratore

  • Il continuo della frase di Medjugorje dice:pregate per i miei sacerdoti e non Giudicateli. Poiché essi rappresentano il ponte tra il cielo e la terra.