primopiano

Luigi Mennella: “La trattativa è vera, se no fermate l’agenzia che la pubblicizza!”

Il consigliere comunale di Casamicciola interviene sulla questione della vendita del complesso

L’architetto Luigi Mennella, consigliere comunale, gruppo Nuova Casamicciola, scrive a Padre Pietro: “Caro Pietro, sono contento dei tuoi chiarimenti sulla vendita del convento. Ti scrivo perché ho sempre tenuto a cuore le sorti del convento ritenendolo uno dei pochissimi punti di riferimento della nostra Casamicciola, specialmente dopo il sisma del 21.08.2017.

Il convento ed i Padri Passionisti hanno fatto sempre parte della mia vita quotidiana. Per più di quarantacinque anni (da 1 a 45) anche quando sono diventato sindaco di Casamicciola Terme, ho festeggiato il Natale, la Vigilia, il Capodanno, Pasqua etc insieme alla mia famiglia a casa di mio zio Gemi nei pressi del Convento avendo sempre come affettuosi ospiti, i Padri Passionisti che nel tempo si sono susseguiti qui a Casamicciola, pranzando e discutendo con loro. Ho ritenuto sempre i padri passionisti, amici di papà e di mio zio Gemi, come parte integrante della mia famiglia. Ti scrivo perchè sono rimasto perplesso del tuo intervento sui media a rassicurare tutti, con molta sicurezza e facilità e permettimi di dire con molta leggerezza, sulla vendita del Complesso Conventuale e sull’incarico dato alla società immobiliare. Secondo me stai sottovalutando i fatti ed hai cercato una sintesi forzata eliminando di fatto problematiche che ancora oggi formalmente esistono.

Dalla tua nota sembra quasi che quanto scritto da Ida Trofa su il Dispari sia una grande bufala od un tentativo di mettere in cattiva luce l’ordine monastico a cui appartieni. Ma cosi non è. Questa è stata la mia impressione al di la della bella notizia che hai dato. Tutto ciò che ha riportato Ida Trofa su il Dispari è la pura verità e la documentazione sull’Ostello è stato da me verificato presso l’ufficio del comune. E tutti i documenti e l’Iter stesso sono stati narrati con estrema chiarezza.

Per sintesi hai dimenticato di dire che i tuoi superiori, forse senza avvertirti (ma non sei ancora vice-superiore provinciale?) hanno di fatto dato mandato alla società Genius RE srl, una immobiliare che si occupa anche di immobili di prestigio come il nostro convento, affinché a trattativa riservata trovassero un acquirente dell’immobile. La società Genius RE. lo ha pubblicizzato anche su subito .it e baceka.it ed io ho verificato. Sui due siti risulta la foto, l’ubicazione e la descrizione e la consistenza pari a circa mq 2000.

Sono sicuro che tu essendo attaccato a Casamicciola ed al nostro caro convento sei intervenuto con la tua solita forza e determinazione, riuscendo a far receder i tuoi superiori (superiore provinciale e regionale e Curia) dalla malsana idea di vendita dell’immobile per sanare i bilanci monastici del vostro ordine.

Sai bene che ciò che scrivo sulla veridicità degli atti è giusto perché appena vidi sull’albo del comune l’ordinanza di ripristino dello stato dei luoghi di alcuni elementi abusivi del Convento, ti contatti con immediatezza perché avevo riscontrato una anomalia nell’individuare dei destinatari dell’ordinanza. Ovvero solo il superiore provinciale dei Passionisti quale destinatario unico dell’ordinanza. Senza contestare nella stessa tra gli obbligati all’adempimento, anche l’amministratore della società che ha ristrutturato ( abusivamente?) il convento e che lo ha anche denominato Ostello della Gioventù, e che si dice abbia lasciato una scia di contestazioni… economiche.

Ti meravigliasti molto del mio intervento e mi dicesti che avresti immediatamente verificato il tutto e mi avresti contattato telefonicamente l’indomani mattina. Di domani, però. ne sono passati tanti e solo dopo tre mesi incontrandomi per caso mi dicesti: “quel problema tutto risolto“. Io capi che desideravi che non m interessassi della cosa.

A parte ciò, da buon amico dei padri passionisti e da consigliere comunale del gruppo consiliare “Nuova Casamicciola“ essendo la notizia della vendita attuale e vera al 100%, penso che sia doveroso che la congregazione (Curia Generale e Provinciale) monacale dei Padri Passionisti si tuteli diffidando la società Genius RE al ritiro delle pubblicità fatte sui media per la vendita. Oltre che alla eliminazione nei vari circuiti, provvedendo allo steso modo a verificare presso il comune di Casamicciola Terme se si siano risolte le problematiche di tipo edilizio ed amministrativo.

Ringraziandoti, sempre, penso ancora che parlando di “milioni di euro“ di valutazione dell’immobile convento oltre te siano anche il Padre Generale d il Padre Provinciale a dovere tranquillizzare con un comunicato ufficiale tutti i cittadini di Casamicciola e tutti gli amici del convento, specificando che lo stesso non sarà più in vendita perché è stato ritirato dal mercato immobiliare.

Grazie per avermi dato ascolto

Un abbraccio affettuoso al mio amico Pietro, ciao Luigi”

Tags

Add Comment

Click here to post a comment