class="post-template-default single single-post postid-171963 single-format-standard elementor-default">
primopiano

Lucio Pilato patteggia la pena a due anni di reclusione

Il noto commerciante Lucio Pilato ha patteggiato la pena a due anni di reclusione (con la sospensione condizionale) con il Pubblico Ministero che ha coordinato le indagini. Il Giudice per le Indagini preliminari, Alessandra Ferrigno ha ritenuto equo la pena concordata tra le parti, all’udienza del 14 luglio scorso, il Giudice ha depositato la motivazione della sentenza che è stata notificata alle parti in cui spiega la decisione presa in ordine ad una vicenda che ha fatto molto scalpore e che portò all’inaspettato arresto (con la concessione dei domiciliari) del Pilato. Per aver maneggiato illecitamente alcuni telefonini delle più prestigiose marche al fine di ottenere un tornaconto. Di Natura economica e personale.

Provvedimento cautelare che ha tenuto fino alla modifica adottata dal Tribunale del Riesame che vietava al Pilato di poter rappresentare società o aziende commerciali per la durata di un’anno. Di fatto lo congelava da ogni attività imprenditoriale. La sentenza patteggiata di fatto, però, elimina quest’ultima misura restrittiva.

 

Segue in edicola

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top