primopiano

Luca D’Ambra è il nuovo presidente di Federalberghi Ischia

Luca D’ambra 183, Sepe Visconti 20 è questo il responso dell’urna per l’elezione del presidente di Federalberghi Ischia. Un risultato scontato e annunciato.

Per Sepe Visconti siamo davanti ad “Elezioni prive di rispetto (anche il piu elementare): non mi hanno permesso (e non potevano assolutamente! ) di fare (da candidato) una mia dichiarazione preliminare. Insomma è stato chiesto agli elettori di votare senza permettere il necessario dibattito e la presentazione dei candidati (non sono stati verificati né la correttezza dei pagamenti delle quote – e di molte c’è un forte dubbio!… – nè la correttezza delle deleghe, né la correttezza dei voti a disposizione… insomma elezioni così sembrano quelle della Romania di Ceausescu… Non credo che in questo modo sia stato garanto il rinnovamento per Ischia.”

Tags

7 Comments

Click here to post a comment

  • 183 a 20 è una sonora sconfitta: più che fare paragoni insensati con Ceausescu sarebbe meglio farsi un esame di coscienza

  • Fine della telenovela!!
    Adesso immagino che uno dei primi atti del nuovo presidente sarà quello di commissionare una bella pubblicità dell’associazione al giornale mensile edito dallo sconfitto e cosí tutti vivranno felici e contenti.
    Comunque finalmente la federalberghi ha un presidente legittimo,autorevole e capace.
    Gli formulo sinceri auguri e spero che possa fare bene gli interessi della categoria e soprattutto incidere per migliorare l’ospitalità dei turisti che scelgono ISCHIA.

  • Premesso che federalberghi è stata gestita male negli ultimi tempi, non capisco perché gli albergatori non dovrebbero volere il cambiamento.
    Sono fessi e non si rendono conto della grave crisi che attanaglia l’isola e quindi anche i loro bilanci? Fanno imbrogli e quindi vogliono che venga eletto qualcuno che li copra?
    Non capisco tutta questa bagarre: ci sono di mezzo dei soldi? E di che tipo?
    Vorrei che il Dispari chiarisse, e che ci spieghi anche da che parte sta il nuovo eletto.

  • Luca D’ambra conoscendone il suo operato investito nella sua struttura alberghiera e giardino botanico Ravino é senza dubbio la persona giusta x presiedere in Federalberghi. Ma come si dice in gergo” vogliono costruire a culla senz a’ creatura”Tutte le innovazioni di questo mondo varrebbero ben poco senza l’operato politico.L’attrazione e l’incremento turistico della nostra isola avrà di nuovo volano quando le disfunzioni millenarie del territorio verranno totalmente comprese e pianificate dalle amministrazioni vigenti.Tutte le idee e creatività che potrà apportare il D’Ambra x il rilancio del settore recettive verranno vanificate se non cammineranno unicamente e inscindibilmente con::strade non dissestate-parcheggi-pinete accoglienti e fruibili-luminarie funzionanti nei luoghi più impervi-pensiline x fermate bus-mare -scarichi fognari in mare-spiagge libere pulite quotidianamente-topi da eliminare sulle spiagge-potature boschive e non-eliminare esosità delle corse navali e degli aliscafi-imparare ai taxisissti a parlare in italiano e possibilmente anche l’inglese controllandone le esose tariffe- cortesia e cordialità da suggerire ad alcuni esercenti -no allo sbarco autoecc..Sembra di stare allìABC del turismo e la colpa rimane essenzialmente degli albergatori che x clientelismo( camere in più e scarichi non a norma ecc..) da quando sono nati non hanno mai affrontato di petto coloro che nel tempo ssi sono rivelati i loro aguzzini ,tagliandosi le palle da soli.Buon lavoro Luca con gatte da pelare che ti toglieranno quel bel sorriso.Ma vi sembra mai possibile che nessuno albergatore da 60 anni non si sia mai soffermato a pensare e richiedere tassativamente allle amministrazioni o costruirle in proprio delle Pensiline?i propri clienti anche d’estate x una improvvisa pioggia devono munirsi di ombrelli x il riparo.Questa è una delle più miserabile delle accoglienze.

  • Luca D’ambra conoscendone il suo operato investito nella sua struttura alberghiera e giardino botanico Ravino é senza dubbio la persona giusta x presiedere in Federalberghi. Ma come si dice in gergo” vogliono costruire a culla senz a’ creatura”Tutte le innovazioni di questo mondo varrebbero ben poco senza l’operato politico.L’attrazione e l’incremento turistico della nostra isola avrà di nuovo volano quando le disfunzioni millenarie del territorio verranno totalmente comprese e pianificate dalle amministrazioni vigenti.Tutte le idee e creatività che potrà apportare il D’Ambra x il rilancio del settore recettive verranno vanificate se non cammineranno unicamente e inscindibilmente con::strade non dissestate-parcheggi-pinete accoglienti e fruibili-luminarie funzionanti nei luoghi più impervi-pensiline x fermate bus-mare -scarichi fognari in mare-spiagge libere pulite quotidianamente-topi da eliminare sulle spiagge-potature boschive e non-eliminare esosità delle corse navali e degli aliscafi-imparare ai taxisissti a parlare in italiano e possibilmente anche l’inglese controllandone le esose tariffe- cortesia e cordialità da suggerire ad alcuni esercenti -no allo sbarco autoecc..Sembra di stare allìABC del turismo e la colpa rimane essenzialmente degli albergatori che x clientelismo( camere in più e scarichi non a norma ecc..) da quando sono nati non hanno mai affrontato di petto coloro che nel tempo ssi sono rivelati i loro aguzzini ,tagliandosi le palle da soli.Buon lavoro Luca con gatte da pelare che ti toglieranno quel bel sorriso.Ma vi sembra mai possibile che nessuno albergatore da 60 anni non si sia mai soffermato a pensare e richiedere tassativamente allle amministrazioni o costruirle in proprio delle Pensiline?i propri clienti anche d’estate x una improvvisa pioggia devono munirsi di ombrelli x il riparo.Questa è una delle più miserabile delle accoglienze.

    • Hai citato tutte cose importanti, ma nessun presidente di federalberghi puo’ incidere sulla vera ragione della crisi del turismo, che è il traffico.
      Tutto il resto è secondario.

  • Complimenti a Luca………………………….spero che con la sua cultura e itraprendenza turistica, la situazione di disastro turistico possa migliorare.
    Buon lavoro e abbi il coraggio e la pazienza di confrontarti con persone che hanno un decimo del tuo cervello………
    Grande luca