primopiano

Lacco Ameno, l’ultimo bilancio! Che pena, non sanno fare neanche i copia e incolla

Ida Trofa | Seduta caldissima a partire dalle ore 19,30. Un solo punto all’ordine del giorno. E’ ancora nervosismo acredini e tensioni tra maggiorana ed opposizione. Solo in un caso, il campo sportivo, la minoranza si divide e De Luise sta con Pascale.
C’è ancora il pubblico delle grandi occasioni e c’è stato ancora modo di zittire la platea, i cittadini in contestazione, al punto da chieder l’intervento dei carabinieri. A farlo il sindaco in persona. Nel panorama desolante di una sala consiliare annichilita, il ruolo del Consiglio e dei consiglieri è svilito di ogni significato. Due ore buone per l’ elogio del nulla, di fatti, atti e privi di ogni contenuto rispetto ad una realtà che arranca. Parlano di Lacco, ma negli atti c’è scritto Forio.

Il consigliere Antonio Di Meglio è già in fuga da questa maggioranza. Eppure per mezz’ora buona c’è chi contesta e chi giustifica gli affari di famiglia, l’intervento della politica e le presunte agevolazioni alle di lui imprese.
Una seduta in cui i consiglieri hanno discusso, più che altro si sono autocontestati, sull’approvazione del Bilancio di Previsione anno 2017 e il Bilancio Pluriennale 2017-2019 DUP e Nota integrativa. Non sono mancati i fuori programma: Oscar Rumolo, le tasse di Basentini e dei i B&B di Politi, il porto e i cattivi pagatori. Ancora sono spuntate le luminarie di Santa Restituta pagate dal comune e l’uso esclusivo del campo senza documenti ufficiali, solo contributi volontari per la squadra del paese. Alla fine c’è anche tempo per i ringraziamenti a quanti hanno consentito questo miracolo. Alla fine ci si contesta anche sulle dichiarazioni di voto e le relazioni del funzionario mai messe a disposizione di tutti, mai agli atti.

LE DICHIARAZIONI

Giacomo Pascale: “Prima si guardava al passato, ci guardavamo alle spalle, ora in un certo senso si guarda avanti. Lo ritengo un Bilancio programmatico e con questo si conclude la lunga maratona sui bilanci. Rispetto ai precedenti questo atto è conforme rispetto al piano imposto dal ministero. Come già detto in precedenza siamo lieti di aver registrato questo avanzo di bilancio che ci consente di guardare a futuro con ottimismo”

Carmine Monti: “Questo è un documento programmatico molto importante. Dovrebbe essere il manifesto di questa amministrazione ma non dice nulla. Anzi è pieno di incongruenze. Volevamo parlare di programmi, ma non ci sta nulla solo un copia in colla. E per l’ennesima volta prendete in giro questa istituzione non mettendo a disposizione gli atti”

in edicola il racconto completo!

Tags

3 Comments

Click here to post a comment