primopiano

“La Torre”, Caruso contrattacca e chiede la restituzione della biblioteca

 

Ugo De Rosa | Il fallimento della società “La Torre in liquidazione”, è destinato a produrre una sequela di strascichi giudiziari. Se da un lato infatti l’attuale sindaco Rosario Caruso, il suo predecessore Cesare Mattera, il liquidatore, il collegio sindacale sono stati chiamati in giudizio dalla curatela fallimentare per un “buco” di oltre 3 milioni di euro, il Comune si è a sua volta mosso per difendersi e attaccando a sua volta la curatela, al fine di ottenere la restituzione dell’edificio Biblioteca.
Una contromossa su due fronti, dunque. Per contrattaccare e per rientrare in possesso di un bene dell’Ente. Infatti la Giunta ha approvato apposita delibera che «autorizza il sindaco a costituirsi nel giudizio proposto innanzi al Tribunale di Napoli sezione specializzata in materia di impresa proposto da il fallimento de “La Torre srl in liquidazione”». Così si legge nella determina adottata dal responsabile del Servizio Amministrativo Cristina Poerio Iacono. La medesima delibera consente a Caruso di conferire incarico legale per intraprendere verso la Curatela della fallita Torre azione per il rilascio a favore del Comune del locale Edificio Biblioteca ancora occupato, indebitamente per l’Amministrazione comunale. Come a dire: ci avete citati in giudizio, restituiteci l’edificio.
Per entrambe le questioni sul tappeto, difesa ed attacco, è stato conferito incarico legale al medesimo professionista, l’avv. Luca Parrella di Napoli, esperto in diritto fallimentare, commerciale e societario. Nella determina si evidenzia infatti che le attuali vicende giudiziarie si intersecano con quelle del giudizio fallimentare de La Torre e che la vicenda è particolarmente complessa. Di qui la scelta del legale che ha già rappresentato il Comune «in maniera pienamente soddisfacente» nel giudizio fallimentare e che dunque è ben a conoscenza della materia del contendere.
Il compenso complessivo – per la costituzione nel giudizio promosso dal fallimento de “La Torre” e per ottenere la restituzione dell’edificio biblioteca – è stato stabilito in 6.344 euro comprensivi di Iva e Cpa.

 

Tags

Add Comment

Click here to post a comment