Sport

La Rinascita Ischia IsolaVerde si presenta in ginocchio, Polizio le dà il colpo di grazia

Una rete di Polizio a metà primo tempo condanna la Rinascita Ischia Isolaverde a restare in Prima Categoria. La semifinale play off andata in scena al “La Paratina” di Chiaiano se l’è aggiudicata il Plajanum che, a conti fatti, non ha rubato nulla. La Rinascita Ischia Isolaverde ha completamente fallito l’approccio al match: molli e poco reattivi per almeno una mezz’ora, i gialloblu non ha quasi mai imbastito azioni degne di questo nome. Venuta meno la catena di sinistra – Fondicelli out per un problema alla schiena e Gigio Trani eccessivamente nervoso (la prima accelerazione l’ha fatta a metà ripresa) – la squadra ha fatto fatica anche a reagire, nonostante i cambi imposti da mister Isidoro Di Meglio (sia nel modulo che negli uomini) a gara in corso.
Il gol che ha dato il successo al Plajanum, che domenica prossima giocherà in casa del Maued Sport (San Pietro a Patierno) la finale play off del girone A, è arrivato sugli sviluppi di un calcio di punizione da centrocampo, sui cui Tufano ha completamente fallito il tempo dell’uscita: Polizio, incredibilmente lasciato solo sul secondo palo, ha ringraziato e messo dentro. La pochezza espressa in campo dagli uomini gialloblu (100 passi indietro rispetto alla “crescita mentale” palesata ed esaltata nelle ultime settimane) ha avuto l’apice nello sconsiderato gesto di Mancusi (colpo ad un avversario), che ha poi scatenato una rissa a cui si sono aggiunti più personaggio arrivati anche dalla tribuna a 10 minuti dal termine. Al termine dei fattacci, le squadre si sono ritrovate entrambe in 10 (cacciato anche Vastarella) e nonostante gli 8 minuti di recupero concessi dal buon Massimo Esposito della sezione di Torre del Greco, praticamente non si è più giocato.
La sconfitta, con annessa eliminazione dalla corsa alla Promozione, spezza i sogni di molti calciatori di raggiungere un piccolo ma storico traguardo con la maglia gialloblu. Ma, ancor più importante, apre il processo a carico di Isidoro Di Meglio (che alla cena della scorsa settimana ha comunque incassato la stima di Emanuele D’Abundo) e lascia alla società gialloblu come unica possibilità di approdo alla categoria superiore – se le parole dette hanno un valore – quella del ripescaggio.
 
 LE FORMAZIONI – La Rinascita Ischia Isolaverde deve fare a meno di Migliaccio (squalificato) e Fondicelli (improvvisa indisposizione) e viene messa in campo da mister Isidoro Di Meglio con un 4-3-3 che vede Tufano a difesa della porta, la linea difensiva formata da Del Deo, Restituto, Trani A. e Mancusi, con a centrocampo Di Spigna assistito da Varchetta e Paradiso più Muscariello, Trani L. e Matarese in avanti.
Il Plajanum Chiaiano viene messo in campo da Massimo Marzocchi con un 4-4-2 che ha Monteleone fra i pali con sulla linea difensiva composta da Cuomo, Marzocchi, Vasterella e Rippa, più Polizio, Galiano, Procentese e Esposito D. a centrocampo con Esposito G. e Pengue in attacco.

BRUTTA PARTENZA – La Rinascita Ischia comincia piuttosto male. Nei primi 3 minuti Tufano è costretto ad intervenire un apio di volte, prima su un cross basso di Rippa sugli sviluppi di una punizione e poi su un colpo di testa all’indietro di Muscariello. Al 6’, Esposito D. manda altissimo da buona posizione su bel cross dalla destra. Al 10’, Gigio Trani cade in area avversaria, ma l’arbitro lo ammonisce per simulazione. I gialloblu provano ad alzare il baricentro, ma a rendersi ancora pericoloso, anche se senza calciare versi la porta di Tufano, sono ancora i padroni di casa.   

DISASTRO TUFANO – Al minuto 24, il Plajanum guadagna una punizione poco oltre il cerchio di centrocampo a destra. La batte lunga in area Procentese, Tufano sbaglia completamente il tempo dell’uscita e Polizio porta in vantaggio i neroverdi. Meno di due minuti dopo, tensione in campo per un duro fallo su Del Deo che l’arbitro non punisce col giallo. Al 29’, bello scambio sulla destra Del Deo-Paradiso, ma il cross dal fondo del difensore isolano è troppo lungo per tutti. Minuto 32: punizione dall’altezza del vertice destro peri gialloblu (ammonito Rippa), che Matarese calcia direttamente verso la porta trovando la respinta bassa di Monteleone. Isidoro Di Meglio rimodula i suoi in campo, arretrando sulla linea dei centrocampisti Matarese e passando al 4-4-2. Quasi allo scadere, Di Spigna ci prova da fuori e la palla sibila di pochissimo al lato della porta avversaria.

CAMBIA POCO – In avvio di ripresa, Monteleone esce fuori area e poco oltre il vertice destro stende Muscariello mentre questi è impegnato nella corsa con il diretto avversario e viene soltanto ammonto dall’arbitro. Forse poteva starci il rosso. Poco dopo, grossa occasione per Matarese, che calcia da pochi passi trovando la corta respinta del portiere. E’ la prima del match per i gialloblu. Arrivano i primi cambi: il Plajanum mette Sansò per Rippa, mentre Isidoro Di Meglio inserisce Vuoso per Varchetta. Accade molto poco fino al minuto 68 quando il tecnico gialloblu manda in campo anche Valli per Muscariello. Solo un minuto dopo, il neo entrato si casa, Carnicelli, calcia di destro in area ma Tufano apra facile.

SI SPRECA UN PO’ POI FINISCE IN RISSA… – La Rinascita Ischia batte 3 corner di fila e per be 3 volte va vicinissima alla rete con Del Deo e Paradiso. Sugli sviluppi di una ripartenza del Plajanum, fallo di Gigio Trani che – già ammonito – viene graziato dal direttore di gara. A 10 dal termine, Mancusi colpisce un avversario a gioco fermo e viene espulso: si sviluppa una clamorosa rissa che vede l’ingresso in campo di tutti e si chiude anche con l’espulsione di Vastarella. L’arbitro concede 8 minuti di recupero. Nel quarto dei quali, Matarese spreca da due passi un cross lungo di Del Deo: Monteleone si ritrova la palla fra le braccia.

PLAJANUM CHIAIANO                    1
RINASCITA ISCHIA ISOLAVERDE     0
 
PLAJANUM CHIAIANO (4-4-2): Monteleone, Cuomo, Rippa (55’ Sansò), Esposito D., Marzocchi, Vastarella, Polizio (64’ Esposito A.), Galiano (78’ Pollastro), Esposito G. (65’ Carnicelli), Procentese, Pengue (86’ Maglione). A disposizione: Canetti, Angiolino. All.: Massimo Marzocchi

RINASCITA ISCHIA ISOLAVERDE (4-3-3): Tufano, Del Deo, Mancusi, Varchetta (55’ Vuoso, 86’ Buono), Restituto, Trani A., Paradiso, Di Spigna, Muscariello (68’ Valli), Matarese, Trani L.. A disposizione: Arcamone, Ciccarone, Ferrandino, Di Meglio. All.: Isidoro Di Meglio

Arbitro: Massimo Esposito della sezione di Torre del Greco

Reti: 24’ Polizio (PC)

Ammoniti: Rippa, Monteleone, Sansò, Vastarella, Esposito A. (PC); Trani L., Trani A., Del Deo (RI)

Espulsi al 53’ il tecnico del Plajanum Chiaiano, Massimo Marzocchi, per proteste. All’80’ espulsi
Mancusi (RI) e Vastarella (PC) per scorrettezze

Calci d’angolo: 1-8

Recupero: 1’ p.t., 8’ s.t.

Spettatori 100 circa di cui almeno la metà ospiti

Add Comment

Click here to post a comment

golden goose outlet online golden goose femme pas cher fjallraven kanken backpack sale fjallraven kanken rugzak kopen fjällräven kånken reppu netistä fjallraven kanken táska Golden Goose Tenisice Hrvatska Basket Golden Goose Homme Golden Goose Sneakers Online Bestellen Kanken Backpack On Sale Fjallraven Kanken Mini Rugzak Fjällräven Kånken Mini Reppu Fjallraven Kanken Hátizsák nike air max 270 schuhe neue nike air schuhe nike schuhe damen 2019