Società

La presentazione del libro di Antonio Magaldi “Dio è amore”

Giovedì 18 ottobre 2018 si è tenuta nella Chiesa di S Francesco d’Assisi a Forio la presentazione del libro di Antonio Magaldi dal titolo “Dio è amore”, nel quale l’autore riassume e ripercorre venti anni di riflessioni sullo Spirito Santo realizzate con articoli sulla rivista diocesana “Kayre”. Alla presenza di un numeroso e competente pubblico, dei rappresentanti delle Congreghe, delle Associazioni laicali, il Vicepresidente dell’Associazione “Potenza Divina d’Amore Antonio Cacciuottolo ha tenuto la presentazione dell’evento.

Dopo una breve introduzione del vicepresidente, ha preso la parola l’autore Antonio Magaldi a cui è stato chiesto: cosa è per te lo Spirito Santo?

L’autore lo spiega molto bene a pag 79: “lasciamoci possedere dal fuoco dello Spirito Santo”, nel quale, secondo gli insegnamenti di papa Francesco nell’Omelia dalla Casa S Marta del 19.05.2014 e alla luce degli insegnamenti di san Paolo VI nel suo messaggio del 20.05.1966 dal libro Potenza Divina d’Amore, chiarisce quali sono le motivazioni che in tutti questi anni lo hanno portato a una testimonianza di apostolato, e il tutto si riassume in una sola frase:” lasciatevi possedere dal fuoco dello Spirito Santo”. Esso è Spirito di Dio, è Potenza Divina d’Amore. Lasciamoci guidare docilmente, come insegna San Tommaso d’Aquino, dal Santo Spirito.

C’è però un’altra parola chiave nell’opera di Antonio Magaldi: la misericordia. Ne parla a pag 61:” il dono della Misericordia nasce dallo Spirito Santo. Ancora una volta viene in aiuto l’insegnamento di papa Francesco con la sua Bolla dell’11.04.2015 Misericordiae vulnus di indizione del Giubileo straordinario della Misericordia. Ciò perché attraverso il dono dello Spirito Santo ogni Cristiano partecipa alla natura di Dio stesso, ovvero al Suo Amore Misericordioso.

Ben giustamente Antonio Magaldi afferma che “ un comportamento coerente con il dono della Misericordia fa sì che ogni giorno crocifiggiamo noi stessi, il nostro “io”, affinchè lo Spirito di Cristo possa abitare in noi e d agire attraverso di noi”. Di seguito Enrico Ottaviani, diacono permanente, illustra e spiega le modalità secondo le quali ha assemblato e dato la giusta veste tipografica all’opera e il prof Aniello D’Abundo, priore della Congrega della SS Annunziata in Panza, ha offerto il proprio contributo sulla comprensione del significato dello Spirito Santo nella vita della chiesa, secondo i dettami del Catechismo della Chiesa Cattolica. Infine conclude Mario Busca, presidente dell’Associazione Potenza Divina d’Amore, con alcune riflessioni sulla Vita Spirituale della Chiesa.

Una manifestazione bellissima, profonda. Eppure è mancato qualcosa. Ma cosa è mancato?

A ben vedere, a parte gli ospiti, non c’erano né preti né diaconi. C’era solamente, e questo gli fa onore, fra Nunzio.

Ma la vita della Chiesa non è forse comunione, compartecipazione, condivisione?

A ciascuno la sua risposta.

Add Comment

Click here to post a comment