primopiano

Katia Zangoni: “Fate il comune unico. Presto!

Una lettera, piena di sostanza, a favore del comune Unico.

Katia Zangoni: “Gentilissimi, riguardo il vostro articolo relativo il comune unico; vorrei esprimere il mio contributo. Mi chiamo Katia e ho fatto un’esperienza amministrativa di vicesindaco prima che il mio comune si fondesse con gli altri 4 e diventasse comune di Valsamoggia, provincia di Bologna. I miei anni amm.vi sono stati.i più belli della mia esperienza politica perche ho vissuto in prima persona il processo di cambiamento. È stato difficile, abbiamo iniziato prima ad accorpare i servizi essenziali come, sociale, polizia municipale, tributi, raccolta rifiuti…. Abbiamo fatto referendum e finalmente, nonostante tante tensioni ha vinto la maggioranza e siamo diventati il primo comune unico in Italia. Ad ora le cose non sono semplici, ma anche.grazie al fatto che siamo.fuori dal patto di stabilità, ci ha permesso di avere fondi per investire sui servizi per la cittadinanza. Ora, mi trovo ad Ischia e vorrei a dire a tutti che la soluzione del comune unico è, secondo me l’unica forza per dare una la possibilità ad Ischia di rialzarsi. Quello che.ho notato.in questo.mese e in tutte le volte che sono venuta in questa meravigliosa isola è questo triste individualismo, che porta solo ad un’ autodistruzione … Se ci fosse stato il comune unico, il post terremoto sarebbe stato gestito diversamente anche solo dal fatto che la voce sarebbe stata unica e forte!!! Mi scuso se mi sono permessa di scrivervi qualcosa, ma leggo spesso i vostri articoli e mi appartengono nel senso lato del mio pensare. Io, nel caso, sono a disposizione. Un caro saluto e buon lavoro. Katia”

7 Comments

Click here to post a comment

  • Ischitani….smettiamo di fare le teste di cazzo pensando a mangiare solo oggi ….creiamo sto benedetto comune unico e togliamo\tagliamo tutta sta marmellata scaduta di politici e burocrazia

      • fa na cosa fenomeno…vai a chiedere a tutti gli isolani se c è qualcosa che va bene…fa na cernita di quelli che vogliono il comune unico e quelli che non lo vogliono…e poi di quelli che non lo vogliono vedi chi sono e in quale modo so collegati con la politica isolana…fenomeno

        • Grazie x il fenomeno innanzitutto. Poi, gentile sig. Gabriele, secondo il mio modestissimo parere, è proprio perché ci sono 6 teste bacate a “governare” l’isola una dei principali motivi per cui ad Ischia non funziona un cazzotti. Se hai figli pensa a cosa gli lasci in eredità. Con questo le auguro le migliori fortune.

  • Io non sono contro il comune unico e nemmeno a favore. Però mi pongo alcune domande a cui per ora forse per ignoranza mia sulla ustione non riesco a trovare risposta. La prima cosa è come si fanno a fondere 6 bilanci e 6 casse diverse? Mi spiego meglio con un esempio che di reale ha poco ed è semplicemente un ipotesi. Forio ha una cassa attiva con un surplus di 6 milioni di euro. Ischia ha un deficit finanziario di circa 20 milioni di euro. Perché i cittadini di forio dovrebbero accollarsi una cattiva gestione delle risorse finanziarie di ischia quando lo sn statistato sperperato soldi????? Vi chiedo di spiegarmi tt ciò come può avvenire la fusione di casse comunali È soprattutto mi pongo un altra domanda a questo punto. Ma non è che i favorevoli al comune unico sono quelli che ci guadagnerebbero in termini economici dalla fusione delle casse?

    • Hai ragione Ernesto..famo una cosa…dividiamoci come si deve….ischiaporto , casamicciola,lacco ameno e forio hanno già i loro porti quindi mezza pena…barano c ha i maronti e se lo farà li il porto..per serrara fontana..c è santangelo piccolo porto ma meglio di niente…l eliporto ce l ha solo casamicciola…gli ospedali solo lacco ameno ed ischia…ecc ecc..dividiamo tutto facciamo le dogane e ognuno per i azzi sua ad arrangiarsi con quello che si ha e che si può fare…se dobbiamo essere divisi dobbiamo esserlo in tutto visto che di quest isola vogliamo solo riempirci la bocca quando qualcuno chiede :di dove sei?di Ischia!!naaa ognuno dicesse che è del comune a cui appartiene….posso capire una sicilia o una Sardegna in cui le grandi distanze fanno la differenza nei pensieri delle persone….ma Ischia….mmmm..46kmq di egoismo