primopiano

Ischia: sventata attività di stalkeraggio e hakeraggio informatico

Al fine di prevenire false o tendenziose notizie che stanno circolando ed afferenti l’operazione di p.g. condotta dagli uomini di q uesto Commissariato di P.S., coordinati direttamente dal Dirigente Dr. Alberto Mannelli con l’ausilio di personale tecnico specializzato della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Napoli, si rappresenta che a seguito di serrate indagini, scaturite da denunce presentate da persone coinvolte, è stato sventata una attività di stalkeraggio ed hakeraggio informatico che ha visto vittima i denuncianti medesimi ed altre persone che hanno invece preferito non formalizzare.

Da mesi, alcuni professionisti e soprattutto persone della “Ischia bene” sono stati contattati da utenti con falsi profili creati sul portale “facebook” utilizzando generalità e immagini di persone reali ed a seguito di questi contatti sono stati immessi in rete una quantità immane di foto, spesso oscene o pornografiche, e conversazioni avvenute tramite “chat” verosimilmente artefatte.

A seguito di particolari indagini condotte direttamente dal Personale del Commissariato di Ischia, si riusciva ad individuare i presunti responsabili di tale attività e grazie ad attività delegata dalla A.G., veniva eseguita una perquisizione che consentiva di assicurare le fonti di prova per quanto in interesse.

La perquisizione, sempre come disposto dal Pubblico Ministero, veniva estesa anche a bordo di una importante nave da crociera, ove gli indagati si trovavano (Palma De Majorca) e anche in questo caso si provvedeva a sequestrare numeroso materiale informativo utile alle indagini.

Grazie al supporto tecnico di personale specializzato della Sezione Polizia Postale di Napoli, si assicuravano le fonti di prova e nei prossimi giorni la A.G. disporrà tutte le perizie al fine di addivenire alla fine di una incresciosa situazione che ha visto vittime numerose persone.

Agli indagati vengono contestati reati di particolare gravità che vanno dallo stalking alla sostituzione di persona, oltre che diffamazione e divulgazione di materiale pornografico.

Nell’occorso il Commissariato P.S. di Ischia ha portato a termine un’operazione che non ha precedenti sull’isola d’Ischia ed ha richiesto particolare dedizione nell’attività di indagine al fine di assicurare alla giustizia che si è reso protagonista di tale vile atto, fatto ancor più “singolare” perché ideato anche per colpire le vittime nel personale, creando un grave disagio personale e morale alle stesse.

Sono in corso ulteriori indagini.

Add Comment

Click here to post a comment