Sport

Ischia, la Torre…se va giù col minimo sforzo

Successo facile facile per l’Ischia, che batte una rimaneggiata Torrese al Mazzella e si prende il quarto posto solitario della classifica. Il match finisce 3-1 per i gialloblu, che per la prima volta in stagione si trovano davanti al Procida, sabato capace di fermare la corsa del Sant’Antonio Abate capolista. Va detto che i gialloblu non sono partiti benissimo. La squadra di Bilardi gioca male per mezz’ora, pochissimi i movimenti senza palla nella metà campo avversaria, quindi lo sviluppo dell’azione era affidato troppo spesso al lancio lungo della difesa. Prima del quarto d’ora, il tecnico isolano ha già invertito gli esterni offensivi Sirabella ed Esposito.
E’ chiaro che servirebbe solo un numero per sbloccare la partita e questo arriva poco dopo la mezz’ora, conclamandosi nella conclusione di contro balzo di Vitagliano, bravo a raccogliere al limite una palla allontanata in uscita dal portiere torrese per la sua seconda rete in gialloblu. Poca la resistenza offerta dagli ospiti, presentatasi senza importanti uomini, più 5 under in campo ed 8 in panchina. Comunque, dopo il vantaggio dei padroni di casa, la partita cambia radicalmente e Rubino riesce a raddoppiare sugli sviluppi di un calcio d’angolo mettendo apparentemente la gara in discesa per se ed i compagni.
Non è proprio così, perché poco prima del quarto d’ora della ripresa, Sirabella viene espulso per doppia ammonizione: a dir poco inventata la sanzione sul ‘98 isolano, che si è beccato un giallo per una simulazione non fatta (forse era addirittura rigore) in avvio di gara ed uno per un intervento non cattivo su Lauro. I gialloblu arretrano un po’ (Bilardi passa al 4-4-1 con Invernini sulla linea di centrocampo) e la Torrese prova a prendere coraggio. Succede poco – oltre ad una ammonizione comminata a Rubino (poi sostituito da Trani) – anche perché dopo vari cambi la la formazione ospite giunge ad avere 7 under fra gli 11 calciatori in campo.
Ci pensa Gigio Trani a mettere il sigillo finale al match, sfruttando a dovere un perfetto lancio lungo di Monti dalla difesa. Il quarto d’ora finale è senza emozioni, eccezion fatta per la rete della bandiera Torrese: viziato da un sospetto fuorigioco su una prodigiosa respinta di Mennella, Caso fa gol e l’Ischia incassa una rete dopo oltre 450 minuti (l’ultimo a segnare ai portieri gialloblu era stato Gennaro Vitale del Sant’Antonio).

LE FORMAZIONI – L’Ischia recupera Rubino e Conte ma deve ancora fare a meno di Di Maio. Ciro BIlardi manda in panchina Del Deo (in settimana è stato influenzato) e mette i gialloblu in campo con un 4-4-2 che ha visto Mennella a difesa della porta e la difesa formata da Calise, De Simone, Monti ed Accurso, con il centrocampo composto da Esposito, Vitagliano, Ferrari e Sirabella , più Invernini e Rubino in avanti.  
Sul versante opposto, la Torrese si è presentata sull’Isola Verde senza gli squalificati Fontana e La Pietra, oltre a Scala, che in settimana pare aver avuto un diverbio con mister Ciro Manzo (ex calciatore gialloblu che a fine gara si è beccato un bell’applauso dei tifosi isolani). Il tecnico torrese schiera i suoi con un 4-4-2 che aveva Saggese A. fra i pali, a sua difesa Lauro, Gaglione, Bellofiore ed Oliva A., più Tammaro, Ferri, Pepe, Saggese, più Cardenio e Borriello in avanti.

BRUTTA ISCHIA – Ritmo piuttosto blando all’inizio e l’Ischia arriva alla conclusione per la prima volta al minuto 13, con Ferrari, ma il sinistro dell’ex Barano va abbondantemente a lato.  Poche idee per l’Ischia e Bilardi scambia i due esterni alti: Sirabella ed Esposito cambiano fascia d’influenza e tornano sul loro piede naturale. Al 21’ una indecisione dei due centrali ospiti stava per dare a Rubino ed Invernini la possibilità di battere a rete, ma il tutto viene sbrogliato con un rinvio. Alla mezz’ora, dopo un velleitario tentativo in rovesciata da fuori area di Rubino, Oliva A. commette probabilmente su Sirabella fallo sulla linea laterale dell’area di rigore ma l’arbitro ammonisce il gialloblu

PERLA DI VITAGLIANO, POI RUBINO – Quando meno se lo si aspetta, al 33’, l’Ischia va in vantaggio. Azione sulla sinistra di Accurso, scarico indietro su Ferrari che crossa, palla smanacciata al limite da Saggese A. su cui si avventa Vitagliano che di contro balzo gonfia la rete torrese. Al minuto 37’, azione confusa in area ospite, con l’Ischia che riesce a calciare solo dal limite sempre con Vitagliano, ma stavolta la conclusione è troppo centrale. I gialloblu si sbloccano e sempre da cross dalla sinistra di Accurso, la sfera giunge a Sirabella che da ottima posizione spara su Saggese. Palla in corner e, sugli sviluppi la sfera viene spizzata da Invernini per Rubino appostato sul secondo palo: il gol è facile facile per l’avanti gialloblu. E’ il 41’.

SIRABELLA OUT – La ripresa si apre con un cambio fra le fila torresi: Battipaglia Gallo rileva Cardenio. Al 50’, ci prova Esposito dal limite, ma il suo destro è a lato. In ripartenza ci provano pure gli ospiti, che concludo per la prima volta nel match proprio col neo entrato Battipaglia Gallo. Poco dopo, la Torrese calcia anche con Pepe, ma Mennella blocca facile. Al 57’ Sirabella commette fallo su Lauro, si becca la seconda ammonizione e viene espulso. Bilardi arretra Invernini e passa al 4-4-1, mentre il suo omologo Manzo fa due cambi: escono Oliva A. e Tammaro per Caso e Gaviglia. Altro cambio per gli ospiti: Iovine rileva Gaglione.

GIGIO LA CHIUDE – Anche Rubino viene ammonito per chissà quale motivo e Bilardi lo sostituisce con Gigio Trani al 73’. Al minuto 80’, Saggese F. commette un evidente fallo su Trani, ma l’arbitro non lo ammonisce per la seconda volta. Passano solo 60 secondi ed il folletto gialloblu raccoglie un perfetto assist di Monti e batte il portiere della Torrese sul primo palo. Giustamente, Manzo toglie il graziato Saggese F. per inserire Salvatore. Nell’ultimo minuto di recupero, dopo una respinta prodigiosa di Mennella, arriva il gol della Torrese, che salva la bandiera con Caso, anche se chi gli serve l’assist pareva essere in posizione di fuorigioco.

ISCHIA          3
TORRESE      1

ISCHIA: Mennella, Calise, Accurso, Monti, De Simone, Ferrari, Invernini (88’ Abbandonato), Sirabella, Rubino (73’ Trani L.), Vitagliano, Esposito (87’ Napoleone). A disposizione: Tufano, Del Deo, Fondicelli, Conte, Liccardi, Chiaiese. All.: Ciro Bilardi

TORRESE: Saggese A., Lauro, Oliva A. (60’ Caso), Pepe, Gaglione (68’ Iovine), Bellofiore, Ferri, Saggese F. (83’ Salvatore), Borriello, Cardenio (46’ Battipaglia Gallo), Tammaro (60’ Gaviglia). A disposizione: Bottino, Salvatore, Oliva F., Di Salvatore, Imperato. All.: Ciro Manzo

Arbitro: Armando Carpentiero della sez. Di Avellino (Ass.: Davide De Marco di Napoli e Roberto Russo di Salerno)

Reti: 33’ Vitagliano (I), 41’ Rubino (I), 81’ Trani (I), 90’+4 Caso (T)

Ammoniti: Sirabella, Rubino (I), Saggese F., Caso (T)

Espulso: Sirabella (I) al 57’ per doppia ammonizione
 
Calci d’angolo: 2-1

Recupero: 1’ p. t., 4’ s.t.;

Spettatori 450 circa

Add Comment

Click here to post a comment