Barano primopiano

Il serpentone dei Maronti, tra incuria e abbandono

L’incendio, devastante e grande, che ha interessato non molte settimane fa una area della collina dei Maronti ha cambiato, lo scenario che si presenta agli occhi di chi accede al noto “serpentone” (e non solo).

Le fiamme hanno bruciato tutta la vegetazione, facendo emergere scheletri di rifiuti speciali e altri oggetti abbandonati. Una discarica a cielo aperto che non è stata ancora pulita.

Da qui l’appello di Gaetano Amalfitano che posta alcune foto e scrive: “C’è stato un incendio, pesante, fulmineo, uno tra i tanti di questa estate calda, che ha dato paura e distrutto tanta vegetazione. Da settimane sono ben visibili i tantissimi rifiuti gettati da anni e anni e che acuiscono visivamente la devastazione del pasesaggio Mi chiedo se il comune di Barano li lascerà là in bella vista, sotto gli occhi dei turisti e degli isolani, come una discarica abbandonata, finchè la vegetazione ricrescerà e li coprirà oppure farà qualcosa. La spiaggia più grande dell’isola d’Ischia, forse la più bella, merita un’accesso pulito, degno, bello.”

7 Comments

Click here to post a comment

  • Il comune di barano io lo definisco comune morto in tutti i sensi e così marcira nessuno fa nulla nessuno si prende dispiacere magnam in silenzio

  • Il serpentone ? Sta tutto i
    Comune di barano abbandonato tutti sentieri strade pubbliche tutte arrangiate non c’è una segnaletica stradale a norma chi parcheggia su marciapiedi in curva dove gli capita e tu speri ke serpentone mettono apposto se vai toccaneto vedi di tutto nel bosco se vai fondo ferraro fiaiano trovi furgoni auto scaldabagni nei boschi e mi fermo qui un comune inguaiato

  • Ma dai, su, ci lamentiamo sempre! Il comune di Barano ha messo su un’aiuola bellissima, meravigliosa, tanto bella che forse non ce ne sono di simili!!!!! Stiamo sempre a vedere il pelo nell’uovo!!!!…..
    Ci mancava solo che facessero l’inaugurazione di quella aiuola con tanto di sindaco in prima linea con la fascia tricolore!!!! Ma mi facessero il piacere!!!! Purtroppo quello che denuncia Gaetano Amalfitano con le sue foto non è l’unica bruttura del comune di Barano!!! Una su tutte la strada interna della frazione di Piedimonte (per capirci dove passa l’autobus), che è una vergogna senza pari!!!! Sembra di stare sulle montagne russe!!! …….stavamo bene, per stare meglio…… (a buon intenditor, poche parole!!)…..

    • Hai ragione Lucia per non parlare del pendio che da barano porta testacciò i buncazzoni stanno superando anche il tetto di magi mobili tra un po li tagliano a metà rimangono frasche giù come hanno fatto sul belvedere della valle

      • Lucia renditi conto come sta messo barano salendo subito dopo parcheggio comune ci sono rami che escono abitazioni x evitarli vedi camminare mezzo strada sulla destra ci sono auto clienti ex sindaco sulla sinistra rami ora devi scegliere solo tra rami in okkio oppure essere investito tutto a 20 mi comando vigili e comune

        • Bravo!!! Per nn parlare poi della barzelletta ” strisce pedonali ” !!!! Vorrei tanto avere una spiegazione da chi di dovere: perché sono state eliminate le strisce pedonali da due punti importanti della Piazza, e cioè quelle vicino alla Chiesa di San Rocco e quelle all’altezza del parcheggio, e sono state invece messe solo al centro di questi due punti, e, per giunta, all’altezza di un’aiuola???? (Cosa assurda!!!!!). Chi ha avuto questa bella “idea” pensa che chi esce dal parcheggio (cosa molto frequente!!!!!), e deve andare, per esempio, in farmacia, “sale” per passare sulle strisce, quando esce dalla farmacia “risale” per passare sulle strisce e scende per recarsi al parcheggio????? Finora nn ho mai visto nessuno fare tutto ciò (ovviamente!!!!!). E nessuno ancora ha avuto la compiacenza di spiegare tutto ciò!!!!! Ah dimenticavo le altre strisce sono quasi all’altezza della Chiesa di San Sebastiano!!!! Da tutto ciò devo dedurre che oramai il Comune di Barano è il paese dell’assurdo ed è in mano a degli incompetenti (sempre gli stessi……!!!!).

  • Sul serpentone, già qualche anno fà scrissi dell’incuria che regnava sovrana ed il comune (coincidenza ?) fece “pitturare le ringhiere” che, dalla messa in opera, non avevano mai visto un pò di pittura. Ora è stata fatta un aiuola lungo la strada che è bella se verrà manutenuta, ancora un piccolo sforzo per favore: Vogliamo sistemare le panchine, la pavimentazione, e qualche cestino per i rifiuti sul belvedere (Muraglione) che sovrasta i Maronti.
    Per ciò che riguarda la segnaletica il comune ci stupisce sempre di più, dalle strisce blu in ogni dove, curve comprese, alle strisce bianche. Questi sono stati messi lì a “governarci” dal popolo “sovrano”.