Sport

Il Real Forio sfiora un’altra impresa l’Afragolese lo acciuffa solo al 95’

E’ un Real Forio davvero gagliardo
quello che si vede raggiungere a tempo praticamente scaduto
dall’Afragolese. La squadra biancoverde, due volte in vantaggio, è
stata ripresa da una doppietta dell’attempato Carotenuto (la prima
rete è giunta su calcio di rigore). Gli uomini di Isidoro Di Meglio
sono passati in vantaggio con una rete di Filosa, ben imbeccato da
Longo. Il penalty di Carotenuto (fallo di Salatiello) fa pari, ma è
Fiorentino a riportare avanti la squadra di Isidoro Di Meglio poco
dopo la metà della frazione, sugli sviluppi di un calcio di
punizione calciato da Trofa. Non tantissimo dopo, lo stesso goleador
biancoverde si becca il secondo giallo del suo match e lascia i
compagni in 10 uomini: il forcing degli ospiti si concretizza in
pieno recupero, quando Carotenuto beffa tutti su assist di Maggio. Il
Real Forio sale a 14 punti in classifica, ma il rammarico che li
stessi avrebbero potuti essere di più è tanto.

LE FORMAZIONI – Il Real Forio ha dovuto rinunciare a Sannino
(problema nella rifinitura), Capuano e Mangiapia. Isidoro Di Meglio
ha schierato i suoi con un 4-4-2 che ha visto Sollo fra i pali e la
linea difensiva formata da Fiorentino, Savio, Iacono e Salatiello, a
centrocampo Cantelli, Trofa e Piccirillo più Longo supportato da
Filosa e Varrella in avanti.
Tutti a disposizione per Biagio Seno,
tranne Calabrese, che ha messo in campo la sua Afragolese con un
4-4-2 così formato: Paolella a difesa della porta, la difesa formata
da Rea, Palumbo, Follera e Vilardi, il centrocampo da Conte, Di
Finizio, Pontillo e Mansour, con avanti Carotenuto e Maggio.

LA
PARTITA –
Già al 3′ si capisce
che ci sarà da soffrire, quanto Conte sfonda sulla desta del suo
fronte d’attacco e arriva davanti a Sollo, che para con un mezzo
miracolo. Il numero 7 dell’Afragolese, però, accusa un problema
muscolare e deve uscire, al suo posto chiamato Ventola. Al
tredicesimo minuto calcio d’angolo per l’Afragolese con
Carotenuto alla battuta per il colpo di testa di Follera, che però è
alto sulla traversa. Al 21′ occasione per l’Afragolese con Maggio
nel centro dell’area, ma Savio lo limita e alla fine il pallone
finisce a Sollo. Al ventitreesimo grandissima azione di Fiorentino
che porta a palla nella zona centrale del campo fino ad innescare
Filosa sulla sinistra; con il classe 2000 che riceve palla, si
accentra, prova il destro a giro ma il l’effetto del pallone non è
sufficiente e il pallone si perde sul fondo.
Al 37′ insiste il
Forio sulla destra con Michele Longo, che arriva sul fondo, si beve
il diretto marcatore e serve Filosa in area, che corregge in porta e
regala il vantaggio ai biancoverdi. L’Afragolese accusa il colpo e
non riesce a fornire una reazione credibile sino al puntuale
intervallo. Al quarto del secondo tempo, però, viene assegnato un
calcio di rigore all’Afragolese per un fallo di Salatiello; tira
Carotenuto e mette il pallone in rete per il pareggio. Ora i rossoblù
fanno paura e colpiscono un palo con Maggio, di testa, su un altro
angolo di Carotenuto.
Dopo aver giocato a sinistra nel primo
tempo, Mansour nella ripresa semina letteralmente il panico sulla
destra e al quattordicesimo serve un altro pallone al centro per
Maggio ma Pasquale Savio si rifugia in calcio d’angolo. Al 18′ è
ancora il gigante rossoblù ad avere il pallone del raddoppio, ma
inspiegabilmente calcia fuori un pallone molto invitante. Al 20′ si
fa male anche Follera negli ospiti e al suo posto dentro Biancardi.
Al 23′ per un malinteso viene allontanato Bruno Patalano dalla
panchina biancoverde; per lo storico affezionato dei colori foriani è
la prima espulsione in carriera. Al 25′ Davide Trofa batte una
punizione sulla trequarti, pallone che finisce a Fiorentino che batte
il portiere e segna il gol del 2 a 1 per il Real Forio.
Si tratta
del primo gol in campionato della breve carriera del giocatore classe
’99. Al 33′, però, lo stesso Fiorentino si becca un rosso per
doppia ammonizione. Al trentasettesimo occasionissima per il 3-1 per
Giovanni Filosa, che arriva davanti al portiere, tira e il pallone
viene respinto in calcio d’angolo, ma incredibilmente il direttore
di gara concede rimessa dal fondo nello stupore generale. Forcing
finale dell’Afragolese e ci vuole un miracolo di Sollo per
disinnescare un tiro di Carotenuto al quarantaduesimo. Al
quarantanovesimo sarà purtroppo letale la spizzata di testa di
Maggio per Carotenuto, appostato in area di rigore aspettando proprio
di buttare in rete quel pallone per il 2-2 finale.

REAL
FORIO 2
AFRAGOLESE 2

REAL FORIO: Sollo, Fiorentino, Salatiello,
Trofa, Piccirillo, Iacono, Cantelli (11’st Verde A., 40’st
Boria), Filosa (47’st Arcamone G.), Longo, Savio, Varrella. In
panchina D’Errico, Nicolella, Arcamone R, Sannino, Mangiapia.
Allenatore Isidoro Di Meglio

AFRAGOLESE: Paolella, Rea (45’st
Porricelli), Vilardi, Pontillo (29’st Vitiello), Follera (20’st
Biancardi), Palumbo, Conte (10’pt Ventola), Di Finizio, Maggio,
Carotenuto, Mansour (34’st Marzullo). In panchina Pezzella, De
Falco, Pistone.

Arbitro: Antonio
Liotta della sez. di Castellammare di Stabia (Ass.: Pietro Manfredini
e Francesco Longobardi).

Reti: 37’pt Filosa (F), 4’st rig., 50’st
Carotenuto (A), 25′ st Fiorentino (F)

Ammoniti Sollo,
Fiorentino, Trofa, Filosa, Longo, Verde A. (F), Maggio (A)

spulso
Fiorentino (F) al 33’ st per somma di ammonizioni

Recupero: 5’st

Spettatori 200 circa

Add Comment

Click here to post a comment