Sport

Il Real Forio non smette di stupire, Filosa e Bessala piegano l’Aversa

dav

Il Real Forio prosegue il suo campionato al di sopra di ogni aspettativa. La squadra biancoverde, nel silenzio del Comunale di Trentola Ducenta (si è giocato a porte chiuse) ha superato anche l’Aversa Normanna, che almeno sulla carta avrebbe dovuto essere una delle concorrenti per la salvezza. La gara si è messa subito bene per la compagine di Isidoro Di Meglio, passata in vantaggio già al 6’ con il classe 2000 Giovanni Filosa, che sfrutta al meglio un bell’assist di Trofa. Gli uomini di Agovino barcollano, ma i foriani non riescono ad infondere il colpo del ko. Quando l’Aversa Normanna pare potercela fare a raggiungere il pari, in avvio di ripresa, l’esordiente Bessala Biloa, l’ultimo arrivato all’ombra del Torrione, mette in rete la seconda rete ospite dopo un tiro di Longo – lanciato perfettamente in profondità – ben respinto da Scognamiglio.
La reazione dei padroni di casa si concretizza nella rete di Perrino, con un calcio da fuori area poco prima di metà frazione. E’ la sveglia per il Real Forio, che va vicino alla terza rete con Sannino, il cui tiro incoccia il palo. Un po’ di tranquillità ai ragazzi isolani la trasmette De Muto, che si fa espellere da Di Placido della sezione di Ariano Irpino. In pieno recupero, poi, la stessa sorte tocca anche al foriano Mangiapia, che fa chiudere la gara alle squadre, almeno numericamente, in parità. Il successo consente al Real Forio (che ha fatta un bel favore anche al Barano…) di raggiungere la ragguardevole quota di 20 punti in classifica, dopo 13 gare di campionato: nemmeno il più ottimista dei tifosi biancoverdi poteva aspettarsi queste altezze in questo momento della stagione, soprattutto dopo tutte le traversie dell’estate scorsa.
LE FORMAZIONI – Il Real Forio ha dovuto fare a meno degli squalificati Piccirillo e Fiorentino, oltre che dell’infortunato Cantelli. Savio, dolorante al tendine del ginocchio, va in panchina. Isidoro Di Meglio ha messo i suoi in campo con un 4-4-2 molto giovane, che ha visto D’Errico a difesa della porta e la linea difensiva formata da Capuano, Mangiapia, Iacono e Salatiello, con a centrocampo Verde A., Sannino, l’ultimo arrivato Bessala Biloa e Trofa, più Longo e Filosa in avanti.
L’Aversa Normanna, che non ha potuto schierare lo squalificato Cavallini, è stata schierata da mister Mauro Agovino con Scognamiglio G., fra i pali più Sozio, Di Ronza, Somma, De Muto, Capitelli, Giordano, Ingenito, Orefice, Scognamiglio V. e Granata.

LA PARTITA – L’incontro si sblocca dopo appena 6’ di gioco, quando Mangiapia lancia un pallone sulla corsia di sinistra dove si è involato Davide Trofa, che riceve la sfera, punta il portiere di casa e all’ultimo istante cede a Filosa, che deve solo appoggiare comodamente in rete per il vantaggio del Real Forio. Dopo il gol, è sempre il Forio ad amministrare l’incontro, con l’Aversa Normanna che non riesce proprio a trovare il bandolo della matassa. Al 23’ attaccano i locali con Orefice, che riceve un pallone in area e cerca la conclusione con il mancino senza riuscire a dare la giusta forza alla conclusione, con D’Errico che ha buon gioco nell’intervenire. Al 28’ ancora Real Forio con Davide Trofa, ma il tiro del centrocampista foriano, scagliato dal limite dell’area di rigore, è troppo debole per impensierire Giovanni Scognamiglio. Al 35’ è Granata a farsi vedere sulla sinistra del fronte d’attacco dell’Aversa Normanna intercettando un pallone controllato non benissimo da Mangiapia, ma il destro del giocatore numero 11 è alto sopra la traversa. La prima frazione di gioco va dunque in archivio sul punteggio di 1-0 per il Real Forio.

Nella ripresa l’Aversa Normanna entra in campo con la voglia di spaccare il mondo. Se ne accorge il Real Forio già al 2’ quando Orefice attacca lo spazio e cerca la giocata vincente, ma il tiro è impreciso, con Giordano che ha seguito l’azione e tenta di insaccare, ma la mira è ancora errata. Al 9’ però ecco un lancio in profondità a cercare lo scatto di Michele Longo, che arriva davanti a Giovanni Scognamiglio e tira, il portiere respinge ed è prontissimo Bessala ad insaccare, trovando il gol del 2-0 nel giorno del suo esordio da titolare. L’Aversa però non ha alcuna intenzione di andare al tappeto e cerca una reazione, che si concretizza al 26’ con il gol di Perino, bravo a centrare la porta dal limite dell’area dopo aver ricevuto l’assist di un compagno dal fondo. Il gol rappresenta una sveglia per il Real Forio, che insiste ancora al 26’ con un’azione personale di Giuseppe Sannino, che porta palla e conclude con il sinistro, beccando in pieno il palo alla sinistra del portiere, che nella circostanza aveva dato l’impressione di essere stato battuto. Al 36’ su una situazione di gioco fermo l’arbitro si porta dal suo primo assistente, Tagliaferro, che gli dice qualcosa all’orecchio; subito dopo il direttore di gara va dritto contro De Muto e gli mostra il cartellino rosso. La superiorità numerica non si traduce in nulla di particolare per il Real Forio, che al 40’ si procura però un’ottima chance grazie a un passaggio delizioso di Filosa per Michele Longo, che fa a sportellate con un avversario e conclude alto. Quando sembra che anche i 4’ stiano per terminare, tocca al secondo assistente D’Anna richiamare l’attenzione del direttore di gara, che dopo il consulto si porta verso Mangiapia e gli mostra un rosso diretto. Al termine del match manca ormai poco e la gara si chiude senza ulteriori sorprese. A dire il vero, una sorpresa c’è, visto che al termine del match, appena fuori dal terreno di gioco, Real Forio ed Aversa prendono parte ad un vero e proprio terzo tempo, scambiandosi i complimenti e onorando lo spirito sportivo. È decisamente questo il calcio che ci piace.
AVERSA NORMANNA 1
REAL FORIO 2
AVERSA NORMANNA: Scognamiglio G., Sozio, Di Ronza, Somma (21’st Tuccillo), De Muto, Capitelli, Giordano (29’st Sannino C.), Ingenito (11’st Tamburino), Orefice (31’st Roberts), Scognamiglio V., Granata (11’st Perrino). In panchina Iommelli, Martiniello, Paolella, Tinto. Allenatore Mauro Agovino
REAL FORIO: D’Errico, Capuano, Salatiello, Verde A. (40’st Savarese), Mangiapia, Iacono, Trofa, Bessala, Longo, Sannino, Filosa. A disposizione Sollo, Boria, Savio, Castaldi, Arcamone G., Nicolella, Ademi, Arcamone R. Allenatore Isidoro Di Meglio
Arbitro: Marco Di Placido della sez. di Ariano Irpino; assistenti Tommaso Tagliaferro e Alessio D’Anna, entrambi della sezione di Caserta
Reti: 6’pt Filosa (F), 9’st Bessala (F), 18’st Perrino (A)
Ammoniti Somma, Sozio, Perrino (A), Filosa (F)

Recupero 0’pt, 4’st;

Espulsi al 36’st Da Muto (A), al 48’st espulso Mangiapia (F)

Note: gara svolta a porte chiuse

Add Comment

Click here to post a comment

golden goose outlet online golden goose femme pas cher fjallraven kanken backpack sale fjallraven kanken rugzak kopen fjällräven kånken reppu netistä fjallraven kanken táska Golden Goose Tenisice Hrvatska Basket Golden Goose Homme Golden Goose Sneakers Online Bestellen Kanken Backpack On Sale Fjallraven Kanken Mini Rugzak Fjällräven Kånken Mini Reppu Fjallraven Kanken Hátizsák nike air max 270 schuhe neue nike air schuhe nike schuhe damen 2019