primopiano

Ignazio Castagliuolo: “Anatre azzoppate riscaldate con pasta e fagioli”

Ignazio Castagliuolo, portavoce di Francesco Del Deo, in un comunicato rivendica la vittoria della sua coalizione.

«Stani Verde – scrive – ha perso alla grande il confronto non riuscendo a raggiungere, lui e tutte le altre coalizioni, il consenso che, da solo, ha raggiunto Del Deo. Il risultato elettorale ha premiato Francesco Del Deo e sia il buon amministrare dei cinque anni passati e sia il progetto politico per Forio dei prossimi 5 anni che saranno splendidi per ciò che è già stato messo in cantiere. Per inciso è l’unico progetto politico che nonostante una campagna elettorale è stato presentato ai cittadini: è inquietante che nonostante un mese di campagna elettorale e altre due settimane che ci porteranno alla proclamazione del sindaco, di Francesco Del Deo, ancora e sempre ancora sciocchezze. Del Deo ha stravinto politicamente considerando che si è scontrato con tutte le forze politiche dimostrando che Forio vuole il cambiamento, non certo pasta e fagioli riscaldate o arrepusate. Al primo turno l’amministrazione Del Deo si è riconfermata in pieno con circa il 50% dei consensi dei foriani assicurandosi, con questo sistema elettorale, già la maggioranza assoluta in consiglio: significa concretamente poter realizzare il progetto così come illustrato. Una maggioranza schiacciante che sarà ancora più schiacciante nel consenso che il popolo di Forio darà a Francesco Del Deo il 24 giugno prossimo. Mi complimento, personalmente, con tutti i singoli candidati eletti e non eletti, per l’impegno e la capacità propositiva che hanno dimostrato. Mi complimento anche per l’intelligenza e gli argomenti proposti al pubblico di contro a invettive, minacce e ripeto autentiche sciocchezze da cabaret proposte dagli avversari. Si vota secondo scienza e coscienza degli elettori. I cittadini devono essere rispettati dicendo loro la verità. E’ mia idea da sempre. Si confrontassero con la politica perché è assurdo chiedere al popolo di Forio di votarli senza dire niente e nascondendo il vecchio dietro bandieruole giovanilistiche. E’ scorretto e sleale. Invito, provoco, istigo almeno in questi ultimi giorni alla polemica politica e a limitare le sciocchezze campate in aria perché altrimenti più che premio di maggioranza mi sembra che qualcuno cerchi di parlare di premio “coppa del nonno”.»

Tags

3 Comments

Click here to post a comment

  • Andare al ballottaggio significa fare una nuova campagna elettorale lunga 15 giorni in cui può accadere di tutto, ognuno è libero di cambiare perché non vi è più vincolo con il candidato consigliere.
    Poi il dato certo è che Del Deo non è amato, al secondo mandato il sindaco uscente tira molto più delle liste, nel nostro caso questo non è avvenuto. Personalmente credo che il risultato non è scontato ma la storia recente insegna il contrario l’onda del cambiamento prende forza proprio in questi 15 gg. Del Deo è a rischio bocciatura, bisogna essere coscienti di questo. e’ anche giusto provare il nuovo e l’inesplorato in un sistema elettorale dove la figura del sindaco è preminente su tutto sul vecchi, sui fagioli e sulla trippa.

  • Anatre riscaldate con pasta e fagioli: ma questo Castagliuolo stava ubriaco quando l’avete intervistato?

  • castagliuolo parla di pasta e fagioli dimenticando che lui da oltre 20 anni ci sguazza bene in quella pietanza. ha girato tutto l’arco costituzionale e ha pure il coraggio di parlare.