Società

I SOPRANNOMI dell’isola d’Ischia


Grazie all’opera del Centro Studi Isola d’Ischia ecco l’elenco dei soprannomi presentati nel corso della comunicazione intitolata “Antoponimia Popolare”, tenuta il 10 maggio scorso presso la Biblioteca Antoniana; ci piace sottolineare che l’argomento trattato ha avuto il merito di attrarre con soddisfazione tante persone, ischitane, che non sono solite frequentare la nostra Biblioteca Comunale.

I significati dei soprannomi spesso non hanno bisogno di spiegazioni per la loro evidenza semantica, ma altre volte sono opachi più dei cognomi di cui si conosce l’origine con molta difficoltà, altre volte ancora sono del tutto incomprensibili.

La caducità del significato dei soprannomi è dovuta al fatto che la loro trasmissione è quasi esclusivamente orale e perde valore nel giro di una generazione; pertanto è facile che vengano attribuite ricostruzioni estremamente fantasiose ai soprannomi del passato.

Come può succedere ai soprannomi che noi abbiamo raccolto in questo elenco di circa settecento persone che attraversano diverse generazioni.

Sono soprannomi di ogni genere, fantasiosi, satirici, ironici, spregiativi e financo cattivi, sadici, ma, nel nostro caso, non hanno un valore documentativo perchè NON sono stati associati (volutamente e per una questione di privacy) a nomi e cognomi della nostra comunità, l’unico valore è quello folkloristico che dà il senso dell’atmosfera collettiva aleggiante negli anni che tutti noi abbiamo vissuto.

Chiarina a chianchera;   

Nannina ‘a carrettera;   

Giuseppe ‘u raustaro;   

Battista e Pascale atterramuorto;   

Culetta ‘a pisciaiola;   

Antonio ‘u tintore;

Angelina ‘a scupara;   

Palluottolo ‘u caraunaro;   

‘Ntunetta e Mannina ‘a scarparella;

Seseppo e Rafiluccio ‘e scarpariello;

Giuvanne ‘u barbiere alias  Giuvanne cu’a chitarra;   

Carminuccio ‘u pustiere;   

Ciccio ‘u pustiere;   

Giuseppe ‘u pullangaro;   

Mast’Antunino ‘u scarparo;   

Pino ‘u chianchiere;   

Rosario ‘u ‘mbrellaro;  

Attenti a quei due, pescatori;

Ciccio ‘u capitano;  

Giuseppe ‘u scassaporte, falegname;   

Rafele ‘a vuttara;   

Mariuccia ‘e rafiulella ‘a mullunara;   

Eduardo ‘u tubista;   

Mastu Giro ‘u scalpellino;   

Failina ‘a siggiara (‘a nonna ‘e terremoto);   

Michele ‘u cassusaro;

Mastu Ciccio ‘u ferracavallo; 

‘U nutariello;   

Vicienzo ‘u pannazzaro;  

Antonio, l’avvocato ‘e copp ‘u castiello;

Mimì ‘u turrunaro;   

‘U preveto;

‘Ngiulillo ‘u craparo;

‘U paricchianiello;

‘U mastrasciello;   

Mariuccia ‘a tabbaccara; 

Futurella che venn’allessa;

‘Ndunetta ‘e mandonia, ‘a sagrestana;

Catiello ‘u barbiere, pittore;

Tonio ‘u ferracavallo;

‘U scassacarrette;

Antonio ‘u trumbone da’ banda ‘e ronpetracchio;

‘U muto, ‘u spaccaprete;

‘U prevete ‘e sasso;

Pascale ‘u maciello;

Giuseppe ‘u curriere, ‘u prufessore;

Maria ‘a tomaia;   

Cuncetta ‘a conciatiana;   

Giacchino ‘u cucchiero (‘A pecura ‘e Giacchino);   

Peppe ‘u carceriere (‘a guardia);

Michele ‘a guardia;

Colanera ‘u dentista;

Giorgina ‘u ficciaiuolo;

Giuannina ‘e bancone;

Rafele capa janca;   

Antonio capa ‘e jatta;   

Pascale ‘u cecato;   

Giuvanne ‘e mustaccione, chillo ca’ parla cu’ riavulo, acconcia l’ancunaglio e spezza ‘e ccore ‘e zefero;   

Carulina ‘a pesciasotto;

Emiddio ‘u scugnato;   

Giuvanne ‘u turco (‘u pate ‘e topolino);   

Giuseppe ‘u russo, ‘u figlio ‘a russulella;

Manganotto;   

Cristina ‘e manamozza;   

Vicienzo ‘u cecato, ‘u figlio ‘e Maria ‘a voccastorta, chillo che tene nu vraccio cchiù luongo e ‘nato cchiù curto;   

Ciccio ‘a capa ‘e morte;   

Custantino ‘u pirata;   

Catiello ‘u russo;   

Giannella ‘a spennata;   

Elisa ‘a cacaglia;   

Filomena ‘a storta;   

‘U pitto;   

Angelina ‘a storta;   

Pascalino naso ‘e cane;   

Giannino ‘u vaviuso, ‘u zozzero;   

Biaso muntagna (‘a rasca ‘e ron biase);   

Vicienzo capaliscia;   

‘U prufessore Purciello;   

Leberella ‘a russulella;   

Scelluottolo;   

Antonio ‘u chiacchiarone;   

Rafele tappiciello;   

‘U nirone;   

Mario pall’e’sivo;   

Mimì ‘u cacaglio;   

Patanella;   

Pascale capo ‘e mela;   

Mannina ‘a ‘mbriaca;

Ciccio ‘a ‘mbriaca;   

‘U surdillo;   

Anna Maria ‘a chiattona;

Mastu Giro Donnarumma ‘u vuallaruso;  

Rafele plof plof;

‘U scignone;

Don Peppino mezarecchia;

‘U ricciulillo;

Maria quatterete;

Trippacchiello;   

Peppe ‘e zerullo;

Pietro bipalle;

‘U più; 

Ciabbatore ‘e cicchetto;   

‘U prufessore ‘e Lisetta;   

Pallone;   

Gennaro ‘u scemo;

Michele ‘u scemo;   

Pascale ‘u scemo (Attà);

Vicienzo ‘u scemo, si’ ‘na muzzarella;  

Elisa ‘a pazza;   

Papapò, ‘u matto ‘e speniello;

Uttì ‘e ciccio ‘e ‘ntonio monti;

Don Peppe ‘u ffelato;

Ciro ‘e magna zoccola;    

Pascale ‘e mazz’e’mbrello;

Antonio ‘a mulignana;             

Giorgio ‘a pecamma;    

Emilia ‘e maschione;   

Maria ‘e mandarracchio;    

Caifass ‘u fascista;    

Giaccheniello;

Maria, Rosa e Nanà ‘e faiccone;    

Donna Clelia (chiammateve ‘o cane, zirì zirò);    

Ciro ‘u sicco;    

Antonio fieto ‘e menesta;

Nicola squaquecchio;    

Angela ‘a ‘nzevosa;    

Ciccio ‘u sparatore;   

Matalena ‘a sparatore;

Luigi e Giuvanne favuttone;    

Antonio ’u turzo;    

Antonio spadavecchia;    

Antonio ‘a sciarappa;    

Peppe ‘u sicariello;    

Ciro ‘u sargente;    

Tore ‘u cazzo;    

Ciccio braciola;    

Nicola ‘e masturzo;    

Antonio ‘e chiandella;    

Rafele zerepillo;    

Salvatore ‘u strunzo;

Ciro ‘e cafiero;    

‘U guappo signore;    

Bomba ‘n culo;    

Orlando ‘e cicchetto;    

Pascale ‘e battarà;    

Vicenza ‘a picciotta;

Lione;    

Emilio ‘e mammuello;    

Rafele ‘e mammuello;    

Biaso ‘u mesullo;    

Giuvanne lambuca;    

Giuseppe ‘a mulignana;    

Vittorio ‘e rafaniello;

Giuvanne faccia’ e galera;      

Ciccio ‘e biella e Rusenella;

Pascale ‘e maschione;    

La vecchia Efisia;    

Efisia e ‘Ntunetta;    

‘Ntunino ‘e giacumettiello;    

Giuseppe ‘e giacumettiello;    

Giacumettiello;  

Fiurinta;

Bubbessa;    

Antonio ‘a lumera;  

Ventura ‘e urlando;    

Mimì ‘e bastone;    

Pierotto ‘e bastone;    

Matalena ‘a caioscia;    

Franchino ‘e toppi toppo;

Carminuccio carnera;    

Antonio ‘e ‘ndindalì;    

Andrea ‘a scella;    

Franco ‘u ‘uacchione;    

Antonio ‘e tatuscio;    

Vicienzo django;    

Pietro ‘e capezzuto;

Nina, Milina, Cenzina, Tonino, Geppino, ‘u ffelato;    

Pascale ‘e l’acqua;    

Giorgio sorice ‘u cantante;    

Tore ‘e menesta;    

Antonio ‘u caimmo;    

Tonino ‘e nunziatella;    

Gianni ‘e gildarella;  Gildarella’s John;

Tonino ‘u ‘nzallanuto;    

Antonio Platinì;

Giuseppe ‘e ciccio ‘e razia;    

Rafele ‘a suglia;    

Antuono ‘u feroce;    

Nerone;

Giuseppe pacchitella;

Don Anselmo ‘u marchese;    

‘U marchesino;    

‘A Pelessa;    

‘Mmaculata ‘e pecarella;    

Giggione ‘u cafone;    

Rafele pazzaglione;    

Giuvanne democrazia;

Michele ‘a zappa;    

Rosarotto ‘a zappa;    

Antonio ‘e pappavallo;    

Giorgino ‘e Michele ‘e Giorgio;    

Fiuccio e Mariano;

Franchino ‘e mazzola;    

Nannina ‘e ‘ndrione;    

Michele ‘e mangiaterra;

Topolino;    

Capinera e Failina;    

Tabboccia;    

Michele ‘e bacchittone;    

Pascalino jmmy;    

Mario ‘e lillone (‘u meglio ‘e Ischia) ;    

‘A cana;    

Teresina ‘a malamente;    

Mast’Austino ‘e Purchietta;    

Giorgio ‘e pascaleniello (Giorgio Washington);

Tonino ‘e franzuà;    

Enzo ‘u francese;    

Cacavuttone;

Scuncillo;    

Animalone;    

Puzz’e stocco;    

Marrangio;

Zizzimbò;    

Gennaro ‘a cuneglia;    

Vicienzo ‘e naniello;    

Babbonatale ‘e naniello;    

‘U brigante;    

Domingo ‘e bubbessa;    

Ciccio ‘e bubbessa;    

Ninnillo ‘e cicchetta;    

Pappone;    

‘U fravulese;    

‘E signurine ‘e Marcantonio;    

Tuccillo ‘u barbiere;

Nardino ‘a cartuccia;    

Andrea ‘a zechella;    

Giuvanne ‘e ‘ndidalì;

Mannina e Pascale ‘e maschione;    

Giuvanne fell’e biff;    

Furbicione;    

Michele stutafuoco;

Peppenotta;    

Siseppe ‘u schifo;    

Rafele e Michele ‘a scarparella; falegnami;  

Luigi ‘e boccia;  rubentino;

Mannina ‘e boccia;    

Alfredo lampadina;   

Chillo ‘e ricchione;    

Maria ‘e faiccone;    

‘U scenì;

Donna Urzulina (capità’ quando spunta il castello?);    

Rosaria e Candiduccia;    

Totore ‘e babà;    

Giuvanne serafino Scellaiattolo;    

‘Nduscione;    

‘E signurine ‘e Giuditta;    

Cocò;    

Nicola ‘e Marzullo;    

Pascale ‘a culimma;    

Speniello;

Biella ‘ e mammanella;    

Maria ‘e castagna;    

Tonino ‘e ‘ngelotto;    

Giannino bancone;

Franco bancunciello;    

Turillo;  

Rosario ‘u cavaliere;   

Antonio tartaglia;  

Ninuccio Lambretta; 

Michele vulanella;   

Franco ‘e ciccillino;   

Austino mazzatosta;   

Uattango (capo indiano);   

Vicienzo ‘u tacco (tacc’ pecura);    

Giacumino ‘u sfessato;   

Ottavio ‘a pesarola;   

Donna Clotilde e Ninnarella;   

Giannino buattone;   

Antonio ’u mattone;   

Zuca zizza;   

Zizzacchione;  

Maria ‘e carbone;    

Fanfarrone;   

Pullastiello;   

Chiatturale (‘a varca ‘e chiatturale);   

Don Alberto ‘a befana (a furfè o a cuntatore?);   

Giacumino ‘e casone;   

Michele ‘a vigna;   

Silano ‘a vigna;   

Giuseppe ‘a vigna;    

Ciccio maisto;   

Don Silvestro ‘u signurino;   

‘A signurina Sisina;   

Giannino ‘u nonno, ‘u frate ‘e Gesualda, ‘a figlia e don Nicola Lauro;   

Michelone;   

Luigi palo ‘e fierro;   

Maria ‘a ‘nquintina;   

Turdone;   

Gigginella ‘u piscinale;   

Luchino ‘e titollo;   

‘E cuatt’e coppa ‘u castiello;

Aniello ‘e ventura;   

Antonio ‘u saracone;   

Enrico blicchi blacco (blik blak);   

Vicienzo ‘e ciomma;   

Ciccio ‘a sugna;  

Mannina ‘e coppa ‘u curtiglio;   

Saturnino ‘e campone;   

Lucia ‘e piccione;   

Ventura ‘e urlando;   

Andrea ‘u furiano (ferri vecchi);   

Michele ‘u uaglione (pescatore);   

Ciro ‘e leva, (falegname);   

Sparaspilli;   

Rina ‘e cavaliere;   

Innaro ‘e ‘nfoleco; 

Sisina, Tina e Rosetta ‘e bartiluccio;

Giro, Tonino e Giuseppe Carcaterra;  

Giuseppe ‘e tummaso;   

Michele ‘a pelosa;   

Gaitano ‘e piscinella;   

Peppe ‘u giuglianese;

Cardinale;  

Teresa ‘e cardinale;   

‘U dottore pagliuchella;   

Pascalina ‘e fasolo;   

Filuccio ‘u puzzulano;   

Tittino de’ scarpe;   

Visiroro, Liberina e Filomena ‘a scescia;    

Rusenella arete ‘u stradone;   

Liberina ‘a befana;   

Maria scendiletto;   

Massarella;    

Pascale ciacione;

Giro ‘a carcioffola;

Nasone culo’a fora;

Poca rrobba;

Passulone;

Salvatore fischetti;

Salvatore center;

Don Andrè trof’e fundè;

Tuteppo;

‘U scignone (‘u maligno);

Giacumino ‘u scippato;

Tabbacchera;

Tatenella;

Franco tarzan;

Maria Rosaria purciello;

Umbertino deddello;

‘U ‘mbruglione;

I piccolini;

L’attendente;

Ciaccariello;

Tore ‘e capone;

Sisina ‘a patana;

Pascale ‘e bobs;

Giro e Liopordo ‘e cerino;

Guarracino;

Antonio ‘e pichieca;

Totore ‘e sanpietro;

Perchiuttiello;

Cocozza;

Sciurtone; (materiali edili);

Cannone;

Calise ‘u spogliacristo, costruttore;

Ciccio ‘a ciuccia;

Vartummello;

Rosario ‘e pellerino;

Tore cul’e chiummo, ‘u scarparo;

Maria ‘a fanciulla;

Suariello;

Enzino ‘a mammana;

Antonio macchietta;

Rosario ‘u bellillo, ‘u figlio du’ puzzulano, ‘u lanzaturaro;

Polì;

Pallino;

Spistillo;

Ddoiefronte;

Tonin à Picciaccia;

Guido ‘u ciclista;

Catiello pellicano;

Aullanno ‘u sblocchio;

Lucia ‘a milèna;

Franco zi canonico;

Giro ‘e penniello;

Lucio spaghettino;

Giuseppe ‘u patanariello;

Vicienzo trippa e culo;

Margherita ‘a tarallara;

Nicola ‘e cascetta;

Giacchino ‘e girella;

Giannino ‘u pannazzaro;

Giro ‘u piccolino;

Giro ‘e lei;

Totonno ‘u segatore;

Luiggio ‘u riavule’e paglia;

Luiggio ‘e marcoff;

Peppe ‘u cumparo;

Claudio ‘u spustato;

Pascalino ‘e ricchiella;

Peppe ‘u bottone;

Filippo ‘e capefierro;

Rino ‘e capefierro;

Catiello ‘u cuzzecaro;

Gennaro muntagnone;

Michele l’agliaruolo;

Aniello ‘u stuorto;

Lunardo ‘a peranella;

Pascale ‘e maressa;

Franchino ‘u pitto;

Michele ‘u vescovo;

Umbertino ‘e mangiasuonno;

Pascale ‘a Jatta;

Ciccio ‘u luongo;

Salvatore patella;

Vicienzo capa e’ jatta;

Antonio capa e’ lignamme;

Rafele capa e’ nichel;

Giannino capa r’auciello;

Franchino capa janca;

Franceschina ‘e capa cotta;

Guido capa ‘e cemmeraglia;

Rafele capa liscia;

Iolanda capa e’ pezza;

Angelina ‘e pirchiuttiello;

Cenzino cummenione;

Memena ‘e chieppo;

Pietro ‘u turchillo;

Salvatore tubbatto;

Antonio ‘e zi meniello;

Michelangelo ‘e pizzicato;

Antonio ‘u guizzo;

Maria ‘a ciuttella;

Giannino panzarotto;

Salvatore ‘e cuzzetto;

Salvatore ‘u patanaro;

Lunardo ‘u scopachiazza;

Franchino ‘u mullunaro;

Arturo ‘u leprone;

Austino cartusciello;

Michele tubbetto;

Maria ‘a moscia;

Franco ‘u conte fifì;

Vicienzo ‘e babbà;

Francisco ‘e mazzo niro;

Francisco ‘u manicomio;

Vicenza pacchianella;

Rafele trippacchiello;

Michele ‘u sciuondero;

Rosa ‘e pupatella;

Aniello ‘e capezzuto;

Francisco ‘e petracchione;

Bartolo ‘u ‘mballiero;

Umberto ‘u mungillo;

Rafele ‘u puliento;

Ciccio zupp’e stocco;

Nunzio scarfaseggia;

Pierino pasta e fasule;

Pitruccio ‘a tromba;

Mario schutzman;

Carminuccio purpettone;

Peppe lumacone;

Alberto ‘u mastuottolo;

Mario ‘u magone;

Pascale pischera;

Franco acconciagiochi;

Nicola ‘a muntagna;

Rino pettinessina;

Teresa ‘a verdummara;

Emilio ‘u zezzuso;

Catiello pepesca;

Vicienzo ‘u sciamarro;

Lello amperepillo;

Vicienzo ‘u canguro;

Peppe mignolino;

Guglielmo laforgia;

Andrea taratà;

Iolanda cocacola;

Mario ‘u tacchino;

Nino urzecone;

Franchino macchiulella;

Giuvanno pesaccione;

Aniello ‘e turtarella;

Vicienzo ‘e papettiello;

Giuseppe ‘u ciuccio;

Carluccio ‘a topa;

Michele spazzulino;

Vicienzo ‘e zichiniello;

Rafele ‘a pagliettara;

Giacumino ‘e tor’e leva;

Ninone ‘a sartulella;

Cuncetta ‘a zellosa;

Vicienzo ‘e pecurone;

Rumminico ‘e ‘ndriano;

Nicola ‘e l’acquario;

Aullanno ‘e squacchiarella;

Carmela ‘e ceccone;

Maria ‘u palazzo;

Gaitano ‘u furchio;

Catarina ‘a manamozza;

Maria ‘a penuria;

Giuvanne cazz’r’aseno;

Ciccio ‘a rondinella;

Grigorio ‘u crastapuorco;

Luigi magna e duorme;

Franchino ‘u spinterogeno;

Vicienzo ‘u nanese;

Franco ‘u fagiolo;

Nino ‘u vottafummo;

Giuseppina ‘a nevaiola;

Giuseppe mezarecchia;

Giuvanne ‘a vaccara;

Giuseppe fiet’e menesta;

Gaitano ‘u turcone;

Antonio viulino;

Rafele ‘u totano;

Clotilde ‘onnabbessa;

Tonino macchinetta;

Rafele ‘e triunfo;

Giuvanne ‘a cardessa;

Franco piedegentile;

Giannino mucculone;

Sandokan; barbiere

Picasso; parrucchiere

Spestillo;

Ddoiefronte;

Maria ‘a monaca ‘e Santu Francazio;

Salvatore ‘e menella;

Tonino pesiello;

Giuvanne brisce;

Ciro ‘u tavulone;

‘U prevete ‘a pezzolla;

Carlo petolino; parrucchiere;

Pascale ‘u chiacchiarone;

Mitè mitè;

Isidoro ‘e cazzillo;

Rosario ‘u roma;

Pertovalla roce; venditore di arance;

rosario ‘u piffero;

Francisco ‘e cardellino;

Antonio stepone; marittimo

Carminuccio ‘e cocozza;

Aniellantonio ‘e Giacchino (che si chiamava Michele) ‘e sanpietro;

Puparuolo;

Giannino ‘u mericano;

Enzo ‘u mericano;

Giuvanne ‘e Pummarola;

Nasone;

Giuvangiuseppe gnè gnè;

Sciacherra;

Schinizzo;

Marianniello;

Antonio ‘e ‘ngiulella;

Don Carlo ‘a ‘nnizza;

Rispulone;

Geppino ‘u scenziato;

Giovanna ‘e chiaccòla;

Maria pesce;

Giuvanne ‘u fascista;

Anellino ppu ppù;

‘a Spezzina;

Franco Pavini boxer;

Vicienzo ‘e sciamarra;

Nellino candariello;

Ciro crucchetto; calciatore;

Peppe ‘u brigante;

Carminuccio paparella;

Peppe ‘u drogato; ristoratore;

‘u giuglianese;

Geppino vaccarella;

‘U sciupatiello;

Zampillo; calciatore

Tonino ‘e panzone;

Liberina ‘a marunnella;

Giuseppina cap’e rustina;

Pepeppo;

Tatuorco;

‘A sposa;

‘U piciuocco;

‘A cerniola;

‘U piccione;

Scatuletta; corriere

Maria ‘e ziarella;

Monna Lisa; artista;

‘A razza ‘u prevete;

‘U rindiciuozzo; pescatore;

Chillo ‘e sacerdote;

Capa ‘e furmaggio; assicuratore;

‘U ciclope; meccanico;

Giuseppe ‘u monaco; falegname;

Elvira ‘e carcamata;

Carmuzziello ‘e Murupane;

Ze Ferrante;

Cecarola; venditore di frutta;

‘A razza ‘e Vicienzo pisciammare;

Chille ‘e pecurone;

Rafilina ‘e ciappotta;

Luciella ‘u vosco;

Giuvanne cianghella;

Giuvan Giuseppe arrancatore;

Salvatore ‘e malafuorbice;

Ciccillo ‘u ‘ncazzuso;

Percochella du’ bar Italia a Casamicciola;

Vicienzo ‘e capa ‘e morte;

Vincenzino appiccia e fuia;

Francischina ‘e puttana;

Vittorio saragat;

Chicchina ‘e bastone;

Chill’e chicchirenella;

Giorgio ‘a furiana;

Giangiu;

Salvatore ‘e bebè;

Emilio ‘u pasticciere;

Franco ‘u fracetone;

Austino ‘e bambeniello;

Peppe Scemecca, pescatore abusivo;

Mummulone, barista;

Tore ‘u guaglione, pescatore;

Peppe ‘u poeta;

‘Ntonio abbatufisso;

Pascalino ‘e pernacchiotto;

Sciabecco;

Giuvannandrea ‘u turco, l’ottomano;

Rucchino upìm da’ razza ‘u malommo;

Ciro sciocchezzuolo; elettricista;

Ciccillo ‘e falcone;

Tommasello;

Frizzantino;

Nunziatina culo d’oro;

Paucecco;

Milione;

Pallone ‘e maruonti;

Arcangelo ‘u vampiro;

‘U criaturo;

‘Ngiulillo capdecazzo;

Peppe ‘a nassa ‘e Turcone;

1 Comment

Click here to post a comment