Casamicciola Terme cronaca featured

I Raiano protestano e distruggono un’anfora in piazza Marina

Distrutta una bellissima e pregiata anfora all’ingresso del Capricho di Piazza Marine. Un oggetto d’arredo del valore di 975 € prodotta dalle antiche fabbriche Mennella che da decenni faceva bella mostra di se sotto i portici della nota struttura.Sul posto sono giunti anche i carabinieri . A quanto è dato apprendere l’autore materiale del gesto sarebbero stati i Raiano. Questi, nel manifestare il loro dissenso per la mancata concessione da parte delle istituzioni di un alloggio da mesi rivendicato atteso il dichiarato stato di indigenza, in un attimo di intemperanza, avrebbero ridotto in frantumi l’oggetto. Ad assistere all’episodio, richiedendo l’intervento dei militi, l’assessore Ignazio Barbieri ed il Consigliere Luigi Mennella. Papà Raiano in segno di stizza avrebbe sferrato un calcio all’anfora distruggendola. Per molti sarà solo un coccio ma nella realtà si tratta di un altro pezzo di patrimonio sottratto alla comunità.Sul caso indagano i militari dell’arma che hanno effettuato i primi rilevi del caso.Dopo i fatti registratisi all’ingresso del vecchio stabile i Raiano hanno lasciato in auto il centro cittadino muovendosi in tutta fretta in direzione Municipio.
Siamo certi che in questo caso nonostante sia stato commesso un gesto grave non vale l’assunto secondo cui “chi rompe paga”. A Casamicciola non vale mai specie se si tratta di beni pubblici.
Trida

Add Comment

Click here to post a comment