primopiano

Guardia Costiera Ischia: sequestrati 500 kg di pesce in cattivo stato di conservazione

L’intervento della Guardia Costiera ha consentito di evitare la vendita effettiva del prodotto e, conseguentemente, la cella frigorifera ed i 500 chilogrammi di pesce sono stati sottoposti a sequestro preventivo ed il titolare dell’esercizio commerciale è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria.

Nell’ambito dei costanti controlli in materia di pesca a tutela dei consumatori, la Guardia Costiera di Ischia ha operato un sequestro di 500 chilogrammi di prodotto ittico per il quale è stato accertato il cattivo stato di conservazione. Il prodotto, completamente privo di documenti di tracciabilità, era conservato in una cella frigorifera abusiva e non conforme alle norme igienicosanitarie. Il successivo intervento del personale competente della ASL Napoli 2 Nord, ha consentito di accertare il cattivo stato di conservazione del prodotto ittico, il quale era già suddiviso in partite di vendita per la consegna ad esercizi commerciali e privati e pronto per il successivo consumo.

L’intervento della Guardia Costiera ha consentito di evitare la vendita effettiva del prodotto e, conseguentemente, la cella frigorifera ed i 500 chilogrammi di pesce sono stati sottoposti a sequestro preventivo ed il titolare dell’esercizio commerciale è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria.

Le attività di controllo nel campo della pesca marittima e della commercializzazione dei prodotti ittici continueranno da parte della Guardia Costiera al fine di assicurare la massima tutela dei consumatori.

Tags

5 Comments

Click here to post a comment

  • non serve nienre a dirlo se non fate conosacere i colpevoli -o siete in conbutta o in malafede-giocate sulla nostra pelle-le cose se le dite dovete essere chiare in odo che l utente si guarda bene di andare a fare la soesa da questi assassini della salute publica

  • Ma non si può scrivere il nome dell esercizio? Così nessuno più va a comprare da queste merde di commercianti …..

  • Scusate ma che informazione è questa? In qualità di consumatori, abbiamo il diritto di conoscere il nome di questa attività commerciale. Perchè non fate i nomi di quelli che ricevono i controlli e le multe da parte delle forze dell’ordine? Conosco attività commerciali che ricevono controlli e ne escono indenni, questi che invece ricevono sequestri dei prodotti e multe fanno concorrenza sleale verso gli altri commercianti onesti e danneggiano noi consumatori. Credo che in questo modo l’informazione sia inutile e fuorviante. Se le notizie sono vere ed obbiettive, non avete nulla da temere, altrimenti non vi capisco più.

  • Sarà pure distrutta la merce ma io voglio sapere nome di chi controllate se sta in regola oppure no e il motivo della pena e nome attività che trovate in difetto