primopiano

Giunta, Enzo sei ridotto ai bluff?

Enzo bluffa con i consiglieri e annuncia: Montagna si dimette per fare spazio a De Luise. Ma ignora i gruppi e impone le dimissioni a Carmen Criscuolo. La rotta porta sugli scogli...

Gaetano Di Meglio | Il comunicato sul testamento biologico è ben oltre il lavoro retribuito di Isabella Puca. E’ un indizio sui movimenti politici e i giri (a vuoto) del sindaco di Ischia per la composizione della nuova giunta del comune di Ischia.
Più che un indizio. E sta tutto nella coda.
«Con il consenso informato ai trattamenti sanitari – dichiara il consigliere Luigi Di Vaia, in prima linea per l’istituzione del registro – si prevede la possibilità di dettare in anticipo le proprie convinzioni sui trattamenti a cui essere sottoposti nelle fasi finali della propria vita. Si tratta di una norma che assicura il rispetto della dignità delle persone fino all’ultimo giorno di vita. Sono soddisfatto perché parliamo di una misura di civiltà e di grande attenzione per la persona umana».
Ops, torna a parlare un consigliere comunale. Un cambio politico importante perché dal giorno dopo le elezioni i consiglieri comunali hanno solo parlato male del loro sindaco e della giunta civica che Enzo Ferrandino ha “raffazzonato” alla meno peggio nella mezzora precedente al primo consiglio comunale.
Gigi Di Vaia ha visibilità e, caso strano, questa apertura dell’ufficio stampa (che ad esempio era stato tenuto lontano dalle iniziative della giunta civica) arriva proprio quando si parla del suo ingresso in giunta. Un ingresso annunciato che, però, trova sostanza all’indomani dell’ufficializzazione del “pentapartito” sancito al Bar del Sole. Gigi Di Vaia dovrebbe essere il primo nuovo assessore politico dell’era Enzo Ferrandino seguito, a ruota da Paolo Ferrandino (aprendo le porte a Giovanni Sorrentino al tanto amato Consiglio comunale). E siamo due di tre maschietti per Enzo.
Passiamo per un attimo alle quote rosa e poi completiamo con il terzo maschietto.
Rosanna Ambrosino si avvia ad essere la nuova vicesindaco di Ischia. Enzo glielo avrebbe promesso in campagna elettorale e, in questo caos cosmico in cui versa l’amministrazione ischitana, Rosanna sarebbe un volto amico, una persona stimata e fedele. Un assessore in quota sindaco!
E l’altra? L’altra quota rosa è un bluff del sindaco. Enzo, infatti, si vende l’adesione di Carmen Criscuolo a dimettersi da consigliere comunale e accettare l’invito a tornare in giunta. Una occasione ghiotta per la sorpresa della politica locale che potrebbe cedere alle lusinghe del sindaco ma che, ragiona su base politica.
Dimettersi significherebbe aprire le porte in consiglio a Luca Spignese. Una cosa che non piace tanto ad Ottorino e neanche ad Enzo, ma che, in qualche modo, porterebbe un po’ di pace in amministrazione. Putroppo, Luca continua a dettare regole in Ischia Risorsa Mare e i risultati scadenti sono sotto gli occhi tutti. Ma più non vali, più Enzo di preferisce! (E gli esempi sono tanti…)
Ma le dimissioni di Carmen Criscuolo, ad oggi, sono molto aleatorie. Siamo ancora nei limiti della fantapolitica. Una fantapolitica che, però, potrebbe avere un colpo di scena. Ricapitoliamo, la nuova giunta sarebbe così composta: Rosanna Ambrosino, Gigi Di Vaia, Paolo Ferrandino. Un grosso punto interrogativo su Carmen Criscuolo e l’altro maschietto?
L’altro maschietto potrebbe essere Luca Montagna. Si, lo sciarappino che con le sue dimissioni aprirebbe le porta anche a Maurizio De Luise. E, da un punto di vista politico, farebbe cadere il motivo del ricorso dinanzi al Consiglio di Stato. Azzerando, di fatto, i motivi della guerra che tiene bloccata la maggioranza.
Ma, appunto, stiamo parlando di fantapolitica. Cosa farà Enzo Ferrandino? Se tutto va come abbiamo scritto, deve pregare Dionigi Gaudioso di nominare Pasqualino Migliaccio nel nucleo di valutazione baranese. Solo così, infatti, Pasqualino potrebbe evitare l’ennesimo colpo basso e a tradimento.
Ma se tutto resta così come abbiamo scritto, in conclusione, c’è da fare un’altra piccola riflessione. Con le dimissioni di Di Vaia, in consiglio entrerebbe Titti Lubrano, la nipote di Carmine Barile. Un’altra consigliera in quota Giosi? Enzo, sei ridotto ai bluff?

Tags

6 Comments

Click here to post a comment

  • Attenzione: se si dimette Montgna per fare entrare De Luise vuol dire che sia La De Siano che il De Luise temono il riconteggio delle schede come lo teme Franco Fermo,Giosi e tutti i suoi nani e ballerine come denunciati penalmnte.
    Ennesima conferma che a Ischia l’illegalità regna sovrana.

  • Mai che discutano di uno dei tanti problemi che attanagliano i cittadini. La politica ischitana ( che è peggio di quella nazionale) bulimica più che mai, discetta solo di poltrone e di come spartirsele. Non si accontentano mai. Poi qualcuno si lamenta che gli elettori nauseati, o meglio schifati, non votano più; e come potrebbero?

  • O Enzo si libera di Giosi e della sua corte o non farà mai il sindaco. L’opinione pubblica di Giosi e dei suoi accoliti non ne può più.