primopiano

Forza Italia. Domenico De Siano: “Votare per Ischia senza rabbia e dire basta a questo PD!”

Campagna elettorale

Un incontro tra “addetti ai lavori” e simpatizzanti pronti a scendere in campo (ma in realtà già sono all’opera da giorni, ndr) per le quanto mai prossime elezioni nazionali del 4 marzo 2018. Le porte della centralissima sede del partito di Forza Italia si sono aperte, ieri pomeriggio, per un primo incontro operativo e concreto che hanno visto protagonisti tre delle figure centrali del grande partito di Centro Destra italiano, legati all’isola: l’on. Domenico De Siano, candidato al Senato, l’on. Maria Grazia Di Scala, consigliera regionale, e l’on. Severino Nappi, candidato alla Camera dei Deputati.
Chiari e dettagliati i punti toccati dall’on Domenico De Siano in apertura: “Grazie a tutti per essere qui presenti presso la sezione del partito. Questa è una riunione per fare il punto della situazione, un ragionamento tra noi per verificare se, effettivamente, conviene restare inattivi o quasi fermi come siamo stati fino adesso, o attivarci nel nostro schieramento perchè è una opportunità, quella del 4 marzo, che può essere molto vantaggiosa per l’isola di Ischia. Non per merito nostro, ma per demerito dei nostri avversari ci troviamo ad avere la possibilità di essere protagonisti e vincere le prossime elezioni nazionali. Da tutti i sondaggi vediamo che vi sono molti che dichiarano di non voler andare a votare, e sono questi i punti da contrastare: astensionismo e voto di protesta perchè sono questi i due aspetti di cui si avvantaggiano il Movimento 5 Stelle che, davvero, è l’avversario che dobbiamo contrastare con maggior forza. Con questo sistema elettorale, che penalizza regioni come la Campania in cui non vi è la presenza di una forte coalizione, ma ce la possiamo giocare solo se convinciamo chi non vuole andare a votare a ritornare a votare per il Centro Destra. In questo può essere determinate l’apporto della Campania nel meccanismo nazionale, perchè noi eleggiamo 33 parlamentari e se facciamo un discreto risultato abbiamo la possibilità di creare una maggioranza autonoma.
Certamente con un governo amico abbiamo la possibilità non di fare l’isola exnovo, direi una sciocchezza, ma con una pattuglia di parlamentari considerevole per la nostra regione, abbiamo la possibilità di essere i protagonisti per la risoluzione di qualche problema che non trova soluzione da decenni. Uno su tutti è il terremoto: per essere realisti, se le cose rimangono per come sono, tra 10 anni staremo ancora qui a parlare della futura ricostruzione. Se abbiamo la possibilità di essere determinanti, amici del nuovo governo e avere la possibilità di avere voce per la designazione del prossimo commissario e delle norme per porre rimedio all’evento che ha caratterizzato in modo negativo Lacco Ameno, Casamicciola e Forio, possiamo essere determinanti e segnare un aspetto positivo per il nostro futuro.
L’unica cosa che non è un problema in questo evento è la risorsa finanziaria, mancano le norme per impiegarli. Abbiamo bisogno di un governo amico per mettere sul tavolo il problema dell’isola e risolverlo, come anche potremmo risolvere il problema della riqualificazione urbanistica e definizione dell’applicabilità del condono 2003 e di quelle che sono le connessioni a questo problema.
Ecco, questi sono i temi su cui dobbiamo puntare: risoluzione dei problemi derivanti dal sisma, il problema urbanistico edilizio, il problema della chiusura del tribunale e i livelli di disoccupazione. Dobbiamo attivarci per emergere nel nostro collegio capovolgendo i pronostici dei sondaggi, far sì che Severino Nappi e Flora Beneduce diventino parlamentari anche dell’isola di Ischia. Impegniamoci nel far tornare alle urne i cittadini e votare la nostra lista.”
Un discorso chiaro e lineare introdotto da Domenico De Siano e ribadito da Maria Grazia Di Scala e Severino Nappi.
“Avere un riferimento semi isolano in Parlamento non è che un punto a nostro favore – ha dichiarato Di Scala – e Severino Nappi è una persona attiva e concreta come testimonia la sua attività in Regione.”
Severino Nappi, da sempre frequentatore della nostra isola in qualsiasi periodo dell’anno, ha aggiunto: “La differenza la facciamo noi moderati, tutti preoccupati dal cattivo esempio della politica di oggi. Dobbiamo parlare con le persone e spiegare che è possibile ridare dignità alle istituzioni.”
La sezione ischitana resterà sempre aperta per eventuali incontri e, come prossimo evento, vi sarà un comizio con anche Mara Carfagna tra i relatori.

Tags

2 Comments

Click here to post a comment