primopiano

Forio, parte la rivoluzione dei rifiuti di Del Deo

I compattatori vuoti tornano a Via degli Agrumi. La rivoluzione in 5: 01 Servizio estivo notturno; 02nuovo calendario di raccolta dal primo ottobre; 03Tre centri di raccolta in totale per sfalci di potatura, ingombranti e rifiuti elettronici; 04nucleo di Polizia Municipale per il controllo e la repressione degli sversamenti selvaggi; 05ristrutturazione della pianta organica

Ugo De Rosa | Servizio estivo notturno, con buona pace di residenti e turisti che non incontreranno più furgoni dei rifiuti durante la mattina; nuovo calendario di raccolta dal primo ottobre; 3 centri di raccolta in totale per sfalci di potatura, ingombranti e rifiuti elettronici; nucleo di Polizia Municipale per il controllo e la repressione degli sversamenti selvaggi; ristrutturazione della pianta organica che tenga conto delle reali esigenze del servizio e dei livelli occupazionali necessari per il corretto svolgimento dello stesso.
Sono questi i punti principali delle modifiche in tema di rifiuti con cui l’Amministrazione Del Deo bis, mediante una nota a firma del dirigente Rando inviata al gestore del servizio, ha inteso dare il via ad una vera e propria “rivoluzione” se pensiamo che capitolato d’oneri e calendario di raccolta risalgono a quasi 10 anni fa.
“Dalla visione dei piani di lavoro – si legge tra l’altro nel documento – ci si è resi conto che mancano sistematicamente all’appello per malattia molti lavoratori, e che i nomi ricorrenti sono più o meno sempre gli stessi. Inevitabilmente il servizio di raccolta, spazzamento e diserbo viene penalizzato e non viene offerto all’Ente il servizio così come previsto dal capitolato d’oneri. Altra circostanza che balza agli occhi e di cui eravamo a conoscenza già in fase di gara di appalto, è la non corrispondenza dei livelli occupazionali alle reali esigenze del servizio, problematica che questo Ente si porta dietro fin dalle precedenti fallimentari gestioni.
Quanto sopra premesso, atteso che: a) il capitolato iniziale d’appalto prevedeva n. 50 unità lavorative; b) nel corso del 2013 la Magistratura del lavoro immetteva in servizio a tempo indeterminato n. 22 unità lavorative eccedenti il numero previsto dal capitolato d’oneri; c) alla luce dei pensionamenti, decessi e licenziamenti disciplinari l’attuale pianta organica risulta essere pari a n. 62 unità lavorative; d) con delibera di consiglio comunale n. 44 del 21106/2014 veniva integrato il capitolato d’oneri di euro 448961,30 portando così l’importo annuale ad euro 4.507.762,74+IVA. Per effetto di tale delibera al numero già presente di risorse umane si andavano ad aggiungere n. 9 operai di livello 2B, portando quindi il numero degli addetti a 59 unità; e) che i dipendenti con livello 2 e parametro B hanno rivendicato il parametro A come già comunicatoci con separata nota; f) è prevista la scadenza dell’appalto nel novembre del 2019 ed entro tale data lo scrivente ufficio intende procedere ad un riequilibrio dei livelli, mansioni e figure professionali inserite in appalto al fine di giungere ad un futuro capitolato d’oneri che possa consentire il salto di qualità alla nostra comunità, soprattutto dal punto di vista dei servizi offerti, la pulizia del territorio e l’incremento della raccolta differenziata e che per ottenere tali risultati è preferibile muoversi in tempo utile; g) che allo stato è già stata predisposta bozza di nuovo capitolato d’oneri, calendario di raccolta e modalità di effettuazione del servizio, per cui siamo già in grado di stabilire che le risorse umane necessarie saranno le seguenti;
con la presente, si richiede alla Società in indirizzo di procedere nel più breve tempo possibile a presentare una rimodulazione della pianta organica che preveda:
n. 01 coordinatore di cantiere, livello Q, full time; n. 01 sorvegliante delle attività, livello 4-A, full time; n. 18 operatori/autisti muniti di patente C livello 3°, full time; n. 18 operatori muniti di patente B, livello 2° full time; n. l0 operatori sprovvisti di patente livello l A, full time; n. 05 impiegati amministrativi livello livello 3°, full time; n. 12 operatori/autisti muniti di patente C, livello 3B, part-time 6 mesi
Nel documento si fa cenno anche ad un ritorno degli automezzi per la raccolta dei rifiuti presso l’area privata sita in via degli Agrumi: “Autorizzare – si legge – il parcheggio automezzi VUOTI a via degli Agrumi, nel sito preso in fitto per la realizzazione degli spogliatoi”.
“Per cinque anni – ci ha detto il Sindaco Francesco Del Deo – abbiamo lavorato per risolvere i problemi creati da altri, nel settore dei rifiuti come in tutti gli altri aspetti della vita amministrativa del Comune. Appena insediati ci siamo trovati davanti il problema del personale, aumentato di quasi il 50%, provocato delle sentenze della Magistratura di reintegra dei lavoratori ex stagionali. Di fronte alla impossibilità di aumentare sproporzionatamente le somme destinate al servizio, abbiamo lavorato per anni insieme al gestore per evitare i licenziamenti e tutelare i posti di lavoro. Questo ha comportato qualche sacrificio per i lavoratori, che hanno sì rinunciato ad una minima parte dello stipendio, ma hanno conservato un bene più importante che è la stabile occupazione, quella che ti permette di sostenere la tua famiglia e fare progetti di vita. L’amministrazione comunale ha messo sul tavolo altri cinquecentomila euro per tutelare i loro posti di lavoro esponendosi alle denunce e ai processi. Questa è la politica dei fatti di cui abbiamo sempre parlato, e che purtroppo non tutti hanno capito. E’ arrivato il momento in cui ognuno si prenda le proprie responsabilità, sapendo che l’obiettivo fondamentale è il servizio pubblico e che questo va svolto nel modo migliore tenendo conto della stagionalità dello stesso”.
Sulla stessa falsariga il Dott. Vincenzo Rando, responsabile del settore finanziario con delega ai rifiuti: “grazie ai flussi turistici abbiamo un aumento sproporzionato dei rifiuti nel periodo estivo rispetto all’inverno. Per questo motivo c’è bisogno di più forza lavoro nei sei mesi estivi e meno forza lavoro nel periodo invernale. Abbiamo quindi chiesto all’azienda di rivedere tutta la pianta organica e procedere ad una veloce ristrutturazione che possa consentirci di offrire i migliori risultati per 12 mesi all’anno e riuscire a mantenere la nostra Forio pulita per 365 giorni. Contiamo di ricevere da questa riorganizzazione un risparmio in termini economici che possa consentirci di predisporre la distribuzione di agevolazioni per chi differenzia per bene i propri rifiuti. Su input del Sindaco Del Deo abbiamo inoltre predisposto una serie di iniziative che serviranno ad offrire a turisti e residenti un servizio di igiene urbana all’avanguardia: la delocalizzazione dei centri di raccolta tra Panza e Forio, il trasferimento dei veicoli vuoti da cava dell’isola, il travaso nelle ore notturne per l’estate ed in un’area già individuata per l’inverno, la creazione di un nucleo di polizia municipale addetto al controllo e repressione degli abbandoni di spazzatura e ingombranti. E la riorganizzazione del personale, che come ho detto prima dovrà tenere conto della stagionalità del servizio”.

www.ildispari.it

Tags

2 Comments

Click here to post a comment