primopiano

Forio, Franco Regine riparte da Gianni Mattera

E Del Deo già affila le armi per renderli in candidabili

Lunedì sera c’è stato il summit degli esclusi. I vecchi politici foriani che provano a rimettere su una formazione politica credibile che provi, almeno sulla carta, ad impensierire Francesco Del Deo. E, purtroppo, ripartono da chi li ha già fregati una volta: l’ex vicesindaco Gianni Mattera.

Ma andiamo per gradi.

Con Nicola Monti, Enzo Di Maio, Mario Russo, Franco Regine, Patalano “Scillipoti” e Nello Di Maio la vecchia amministrazione di Forio ha deciso. O almeno, ad oggi è questo il rumors più accreditato.

Secondo quando è emerso dall’incontro di lunedì sera, sarà Gianni Mattera a sfidare Francesco Del Deo e a capitanare la potenziale riscesa in campo  anche se è ancora tutto in divenire. Sempre dalla riunione, infatti, è emerso che se Gianni Mattera non dovesse essere il candidato, allora si andrà alla ricerca di un candidato alternativo. In pratica, o i vecchi ripartono da dove erano sprofondati o si cambia tutto. Un cambiamento che, però, guarda molto a Stani Verde. L’attuale consigliere di opposizione, infatti, avrebbe fatto sapere di essere disponibile a capitanare una colazione contro Del Deo (di suo, in piazza, si dice abbia 4 liste) ma non è una condizione sine qua non. Verde, infatti, è aperto ad ogni possibile accordo che garantisca il cambio e la vittoria alle elezioni.

In questo momento, però, la vera incognita è Franco “dei tubi”. Forio, infatti, non ha ancora perdonato ad Antonio Trofa di aver servito su un piatto d’argento la vittoria a Francesco Del Deo sbagliando le procedure per la presentazione delle tre liste di Franco Castagliuolo, l’imprenditore idraulico che aveva accettato la candidatura alle scorse elezioni superando anche il dilemma familiare con Nicola Nicolella.

Tra il “mi candido” e il “non mi candido” Franco Castagliuolo tiene gli animi della politica foriana abbastanza tesi anche se, sul tavolo non è il solo player. Con minor enfasi o solo con maggior circospezione sono all’opera sia Enzo Di Maio (quello dei regalini di Natale da Ciummo!) sia Enzo Mattera, l’ex consigliere comunale dimessosi tempo fa ed eletto con Francesco Del Deo. Movimenti sottotraccia che, fino ad ora, sono stati registrati ma senza troppa enfasi.

Quello che invece, rappresenterà il vero autunno caldo di Forio, sarà la reazione di Francesco Del Deo. L’attuale sindaco, infatti, non è nuovo a regolamenti di conti e a decisioni drastiche. Nei prossimi mesi non è escluso che inizierà a sfogliare la margherita “lo rendo in candidabile”, “non lo rendo in candidabile”.

Del Deo ha tutte le armi e tutte le “carte” per poter dare il ben servito a quasi tutti i player sul tavolo delle elezioni.  Ne vedremo delle belle ma, soprattutto, cambierà tutto. Molte volte ancora.

 

Tags

2 Comments

Click here to post a comment

  • quindi a forio stanno per passare dalla padella alla brace. quelli che hanno distrutto forio ( se la sono mangiata) ritornano in campo contro quello che ha fatto più danni di tutti in questi ultimi 5 anni. mi auguro davvero che franco che il giornale chiama tubista ( una persona talmente intelligente che si mette in tasca tutta sta banda che vorrebbe continuare a mangiare) scenda davvero in campo e stavolta trovando qualcuno che le liste le sa davvero scrivere.