primopiano

Europee, per Giosi Ferrandino inizia la missione “conferma”

«La candidatura è un onore grande, una grande responsabilità.Per la mia gente, per la mia Ischia e le sfide che deve affrontare, per il Sud».

Ugo De Rosa | Non è una lista a mia immagine e somiglianza – ha detto Zingaretti, presentando i nomi – ma a nostra immagine e somiglianza”. Il segretario dem ha messo in luce nel suo intervento come le candidature siano state vagliate e scelte già nella prospettiva di un’alternativa a un governo che “mostra tutta la sua drammatica inadeguatezza. Sta a noi – ha aggiunto – mettere in campo una proposta competitiva, una credibile alternativa, che dia il segno del cambiamento”.
Per la circoscrizione SUD, sono 18 i candidati del Partito Democratico che sfideranno Lega, cinquestelle e tutti gli altri.
Giosi Ferrandino è il numero 5 della lista firmata PD nella circoscrizione meridionale che comprende Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata e Calabria e che sarà guidata da Franco Roberti. Completano la lista Pina Picierno, Andrea Cozzolino, Elena Gentile, Gerarta Ballo, Nicola Brienza, Caterina Cerroni, Nicola Caputo, Lucia Nucera, Franco Iacucci, Anna Marra, Massimo Paolucci, Leila Keichoud, Eduardo Piccirilli, Anna Petrone, Ivan Stomeo e Mariella Verdoliva
Le scelte di Nicola Zingaretti hanno convinto l’area Martina che ha votato sì in direzione. Un terzo dei candidati non è iscritto al partito e c’è anche l’ex presidente Asi Roberto Battiston e Pietro Bartolo, il medico di Lampedusa.
E domani sera, in un accorsato Excastsy, Giosi Ferrandino terrà l’incontro firmato S&D, “Go local”.

Giosi: «La candidatura è un onore grande, una grande responsabilità.»
«La candidatura è un onore grande, una grande responsabilità.Per la mia gente, per la mia Ischia e le sfide che deve affrontare, per il Sud. L’Europa è madre, non matrigna. Ed è la chiave – ci ha detto Ferrandino – per affrontare con successo tutte le sfide che ci attendono nel prossimo futuro su temi decisivi come ambiente, infrastrutture, trasporti. Per le isole, per Ischia, lo sarà ancor di più perché solo l’Europa può riconoscerci quella dignità che chiediamo quando parliamo di insularità e fiscalità agevolata. Questa sfida però sarà decisiva anche in senso più ampio, perché ci troveremo a contrastare forze oscurantista che vorrebbero affossare il grande progetto europeo. Abbiamo il dovere di lottare per difendere l’eredità di chi ha immaginato una Europa senza barriere o frontiere, una Europa – conclude – di fratelli uniti nella diversità».

L’evento.
Un’Europa diversa, madre e non matrigna, vicina ai reali bisogni dei cittadini, specialmente a quelli dei territori maggiormente svantaggiati. Un’Europa piú attenta ai cambiamenti climatici, in prima linea nella lotta all’utilizzo indiscriminato della plastica, capace di guidare una complessa quanto imprescindibile transizione culturale ed ecologica. In vista delle prossime elezioni europee, il Gruppo dei Socialisti e Democratici lancia la sua campagna ‘Go Local’ in Italia partendo da Ischia dove l’eurodeputato Pd, Giosi Ferrandino, interverrà sabato 13 aprile a partire dalle ore 20:30 presso l’Ecstasy di Ischia.
“La scelta di Ischia non é casuale. Si tratta di un territorio che ha saputo fare tesoro della propria bellezza ma che forse piú di altri é esposto alle grandi sfide del nostro tempo: i cambiamenti climatici e la lotta per uno sviluppo ecosostenibile. L’Europa – spiega Ferrandino – ha l’obbligo di farsi scudo e timone rispetto a queste grandi battaglie ed evitare che territori svantaggiati come le isole o le zone periferiche possano pagare due volte il prezzo di una globalizzazione senza regole. Questa é l’Europa per cui ci battiamo: investimenti, sviluppo sostenibile e lotta al cambiamento climatico. Il sud d’Italia e Ischia sono pronti!”.

Tags

5 Comments

Click here to post a comment

  • Giosi Ferrandino: un ultimo mandato come sindaco di Ischia disastroso ( e poi si attacca Enzo Ferrandino di continuo ).

  • Quoqe tu che a livello locale in 10 anni hai resuscitato il peggio dell’oscurantismo politico, oggi dici di volerlo combattere, in generale, per non affossare un non meglio identificato progetto europeo.
    Certo che hai una bella facciatosta…

  • chistn nu’ serv proprio, di male in peggio, prima a affossato casamicciola poi Ischia, e diore che le persone sono dei grandi coglioni nel crederlo ancora e qualcuno pensa pure di votarlo ma saranno delusi…….