primopiano

ENPA: “Ad Ischia dopo le 19 difficile trovare un veterinario per le emergenze”

ENPA | Ci è doveroso ringraziare la dott.sa Lucia Cigliano di Forio, l’unico veterinario che ci ha aperto le porte del suo studio oltre l’orario, per tentare di salvare la vita ad un gatto incidentato soccorso solo da volontari ENPA e poi purtroppo morto. Sottolineiamo la totale assenza delle istituzioni e il diniego di vari veterinari dell isola d’Ischia a cui si era chiesto aiuto. Per tal motivo, affinché questi episodi squallidi non si ripetano MAI più in un isola che ama definirsi “turistica”, e che nei fatti è al medioevo, indirizzeremo una nota alla Procura di Napoli per accertare eventuali responsabilità delle istituzioni preposte, e segnaleremo i medici all’ordine dei veterinari affinché possano valutare il comportamento dei loro colleghi ischitani

Tags

5 Comments

Click here to post a comment

  • Gli animali hanno gli stessi diritti degli uomini e devono avere la dovuta assistenza sanitaria da parte della ASL locale, che rimane sorda alle richieste di assistenza in caso di necessità e di emergenza da parte dei poveri animali.
    Subito una petizione per chiedere un presidio di p.s. veterinario H24.
    Mettiamo fine a questa VERGOGNA e CATTIVERIA nei confronti dei nostri amici animali.

    • La Dr.ssa Cigliano Lucia è l’unica che risponde sempre al cellulare e rilascia sempre la ricevuta fiscale. A ischia purtroppo ci si trova ancora in pieno Medioevo, basti pensare che un gatto investito sulla superstrada, 200 metri dopo il ristorante Damiano, dal 23 dicembre 2018, il povero corpo diventato un tappeto, è stato lasciato a terra fino al 21gennaio 2019. Come dice un prete con la tonaca nera, gli animali non hanno l’anima ! Ma io dico che gli animali hanno più dignità di questo personaggio in sottana che mangia,beve e alza la coscia con i soldi dei contribuenti italiani. Basterebbe togliere i soldi a queste persone inutili per investirli anche per la salvaguardia e il benessere dei nostri amici pelosi.

  • Povero gatto …
    Settimana scorsa ho tentato di salvare inutilmente la vita ad un animale avvelenato…
    Qualche bastardo gli aveva dato in pasto del veleno !!!
    Pensate che il povero topo mi è morto tra le mani .
    Vada per la raccolta di firme , vada per l’istituzione di un presidio vet aperto 24 ore , magari gestito da enpa con i soldi che potrebbero destinarsi alla tanto auspicata camera iperbarica necessaria per i sempre più numerosi animali a due zampe diabetici …
    Mettiamoci pure l’elicottero per i casi più gravi ( vedi gheppio e cicogna)…
    Mettiamo pure il carcere a vita per chi investe un gatto e il ritiro del passaporto per chi non ha custodito il gatto consentendogli di inseguire il topo che l’ha portato a finire investito dal criminale della strada ….
    Ma prima di questo, qualcuno tra i filosofi mi può spiegare la differenza tra una zoccola , un gatto , un gabbiano, e uno scarafaggio ?
    Perché ho provato a parlare con i diretti interessati e mi hanno rivelato un segreto !!!
    Sono tutti uguali e tra l’altro si uccidono e si mangiano tra di loro !!!
    Si chiedono però perché tra gli animali a 2 zampe c’è qualche razzista ( verso la propria razza ) classista ( verso quella animale ) che vuole sfruttarli ….
    Io la firma l’ho messa a suo tempo per la camera iperbarica ….magari!!
    Saluti a tutti .
    Ps nun c’è trippa pe gatti!