primopiano

“Edificio violato dagli scassinatori G.B. Castagna e N.Piro. Arrestateli“.

Da giorni a Via Castanito, proprio  sul Cancello dell’Asilo conteso dal comune alla Curia campeggia un cartello. Assurdo e strampalato per qualcuno, forse indicativo per chi si è ingegnato per idearlo. Cosi recita: “Edificio violato dagli scassinatori G.B. Castagna e N.Piro. Arrestateli“.

Insomma c’è già chi ha trovato i suoi capri espiatori in una vicenda che non ha più nulla da scrivere. Nelle aule di  tribunale, il Consiglio di Stato, ha disposto la restituzione dello stabile alla Diocesi di Ischia e annullato l’atto di requisizione firmato dal sindaco ma, nei fatti, la consegna non è ancora avvenuta violando la sentenza di un Tribunale dello Stato. Nei fatti, però, la struttura servirebbe come il pane alla scuola di Casamicciola.  Il cartello è stato prontamente rimosso su disposizione dell’amministrazione comunale.

Intanto a seguito della denuncia dell’ex sindaco e consigliere di minoranza Luigi Mennella gli uomini dell’arma hanno fatto visita alla sede provvisoria del municipio  per acquisire tutti gli atti e la documentazione afferente l’asilo de la Sentinella. Visite ed ispezioni anche perso le sedi scolastiche.

La denuncia penale del Mennella è di quelle pesanti. L’ex sindaco si è rivolto al Procuratore della repubblica Dott. Giovanni Melillo, al dottor Alfonso D’Avino ed ai carabinieri  con un articolato esposto a carico dell’attuale primo cittadino Giovan Battista Castagna. Un atto d’accusa pesantissimo per “falso ideologico (art. 479 c.p.) e abuso di ufficio (art. 323 c.p.) produttivo di danno ingiusto, aggravato da responsabilità contabile erariale”. 27 pagine dove non mancano gli attacchi e gli strali anche personali oltre che politici che mette a nudo l’arroganza, la presunzione e l’inutilità dannosa di un atto di forza che ha prodotto gravi ripercussioni sociali ed economiche per il paese.

 

Tags

1 Comment

Click here to post a comment