primopiano

Divieto di sbarco, Casamicciola rivuole l’apertura per luglio e agosto

Ida Trofa | Divieto di sbarco. Castagna ci riprova e per Casamicciola Terme, in largo anticipo è previsione sui consueti tempi d’azione politica e dopo gli atti di Forio, Ischia e Barano, il sindaco tenta ancora la carta terremoto per ottenere lo sbarco delle auto partenopeo per chi sceglie la cittadina che fu termale per le sue vacanze.
Ci prova nonostante le pesanti assenze in giunta degli assessori Ignazio Barbieri e Loredana Cimmino.
Tutto considerato, occorre trasmettere la propria proposta di limitazione al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ai fini dell’emissione del Decreto di limitazione alla circolazione stradale nell’isola d’Ischia relativo all’anno 2019.
La proposta casamicciolese è quella di richiedere al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti l’adozione di un provvedimento per la limitazione della circolazione stradale sull’isola d’Ischia ai fini per la stagione turistica 2019, del divieto di cui all’art. 8 del codice della strada “Dal 15 aprile al 30 settembre 2019 vietare l’afflusso e la circolazione nei comuni dell’isola d’Ischia, (Barano d’Ischia, Casamiccioła Terme, Forio, Ischia, Lacco Ameno e Serrara Fontana) degli autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori appartenenti a persone residenti ne territorio della Regione Campania o condotti da persone residenti sul territorio della regione Campania con esclusione di quelli appartenenti persone facenti parte della popolazione stabile dell’isola da chiunque condotti. Nel medesimo periodo il divieto dovrà essere anche esteso agli autoveicoli di massa complessiva a p.c. superiore a 26,5 t , anche se circolanti a vuoto, appartenenti a persone non residenti nel territorio della regione Campania“
Oltre alle deroghe di carattere generale valide per tutti i comuni e quelle particolari richieste da altre amministrazioni comunali, il comune amministrato da Castagna, cosi come già richiesto ed ottenuto per la passata stagione turistica, al fine di rilanciare l’economia turistica del comune fortemente compromessa dall’evento sismico verificatosi ad agosto 2017, richiede una specifica deroga per le autovetture o motocicli, di proprietà di persone residenti nel territorio della Regione Campania, che dimostrino di soggiornare nel comune di Casamicciola Terme, per almeno 15 giorni in una casa privata contratto di affitto turistico, o per 7 giorni in un albergo, nel numero di un solo veicolo per occupanti l’appartamento o la camera d’albergo.
Ai veicoli autorizzati sarà rilasciato un apposito contrassegno a cura del locale ufficio di Polizia Municipale Tale deroga non sarà vigente nel periodo di massimo afflusso turistico, ovvero dal 1 luglio al 31 agosto.
La delibera di giunta, immediatamente eseguibile, con le richieste è stata trasmessa alla Prefettura di Napoli UTG ed al Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti.

www.ildispari.it

Tags

5 Comments

Click here to post a comment

  • Il fruttaiolo è alla frutta!!!! Invece di far lavorare i rent car intasa l’isola di altre macchine!!!! Ottima scelta!!!!

    • ma si facciamo venire la mazzamma in auto tanto l isola è finita….. il fruttaiuolo non ha capito non siamo alla frutta ma ci siamo presi anche il caffè è l amaro…. è quando verrà un Po di turismo buono mai e poi mai…

    • Luis… o rent car o private… a parte il lavoro per i primi, l’isola GIA’ muore di traffico. E i “napoletani” le macchine cmq le hanno già sull’isola come riserva e girano tranquillamente. Come sempre.

  • Sindaco vergognati.
    Spero che il senatore De Siano zittisca questo personaggio al cospetto del quale un cialtrone è un galantuomo……

  • Avevo deciso di trascorrere 2 settimane ad ischia, da ischitano che vive all’estero…….
    se le autono possono sbarcare a luglio da napoli, scegliero’ un’altra isola del mediterraneo………
    non mi va di trovarmi a “napoli” e tutto il suo caos.

    2019, complimenti, cosi’ si fa turismo.
    Applausi ai trogloditi
    w il medioevo