primopiano

Di Scala: “marittimi non ascolteranno le sirene di Di Maio, sanno bene chi è impegnato e chi no sulla difesa dei loro diritti”

“E’ la prima volta che vedo e sento un esponente dei 5 Stelle occuparsi dei diritti dei lavoratori marittimi in Campania. Me ne compiaccio auspicando che già da domani al disimpegno di De Luca non continui a sommarsi l’assenza dei pentastellati come accaduto, ad esempio, sulla recente mozione a tutela dei lavoratori delle compagnie di navigazione del golfo di Napoli bocciata dalla maggioranza nel silenzio totale di 5 Stelle”. Così, la consigliera regionale campana di Forza Italia, Maria Grazia Di Scala, Consigliere Segretario della Commissione Trasporti, commentando le dichiarazioni rilasciate a Castellammare di Stabia da Luigi Di Maio.

“Le battaglie, che in Commissione trasporti sto conducendo col gruppo di Forza Italia da anni, – aggiunge – non mancano, a partire da quella sulla indisponibilità della Giunta regionale ad intervenire con decisione sulle convenzioni con le Compagnie di Navigazione che, a partire dalla Caremar che non dà seguito neppure alle sentenze esecutive in ordine alla tutela dei lavoratori e dell’occupazione, non ne rispettano in alcun modo i diritti”.

2 Comments

Click here to post a comment

  • non si e’ capito cosa lei ha fatto per i marittimi e per gli isolani -ci dia qualche delucidazione su cose che noi ignoriamo -riguardo il trasporto marittimo

  • Carissima Avv.ta Di Scala, lei parla tanto ma conclude poco a favore dei reboili!!!
    Fin ad ora non ho visto nessun esponende di Fi/Meloni/Lega parlare di marittimi.
    Io sono un marittimo da 15 anni e sino ad ora non ho sentito parlare nessuno di Noi.
    Anzi il sig.r LaDRON berlusconi quando fece il G8 su una nave MSC disse anche che bacevamo una bella Vita.
    Noi siamo l’ultima categoria d’italia poiche’ nessuno ci considera. Il doppio registro che agevola l’assunzioni da parte degli amratori di badiera italiana di equipaggio non italiano l’avete fatto fare VOI.
    Gli Armatori italiani non pagano alcuna tassa e noi marittimi SI.
    Perche’ non tassate gli armatori?? Perche’ non imponete alle navi battenti bandiera Italiana di avere il 70% di italiani a bordo?? Perche due anni fa’ quando siamo stati costretti a spendere migliaia di euro per fare dei corsi di aggiornamento inutili LEI AVVOCATESSA non si e’ fatta sentire??
    Finalmente un Politico si e’ ricordato di noi!!
    FORZA MCS!!