primopiano

De Gasperi & Di Palo, ma non dovevamo vederci più?

Ida Trofa | Tutte le novità sul De Gasperi, mentre infuoca la polemica sulla grave crisi che sta attraversando il mondo scolastico a Casamicciola. In primis c’è la rettifica e l’integrazione della determina n. 338 del 29 agosto 2018 per le “Opere di completamento edificio scolastico sito in corso L. Manzi denominato De Gasperi con l’Approvazione elenchi Operatori Economici”.
Si potrebbe, così. giungere ad una svolta nel breve periodo per andare avanti con il bando di affidamento.
A far inceppare l’ingranaggio è stata la nota di una delle ditte escluse che lo scorso 6 settembre 2018 sosteneva e chiedeva in regime di autotutela di essere ammessa al sorteggio in quanto la propria istanza era stata presentata nei termini. Il 10 settembre è partita la riverifica dei protocolli.
Michele Maria Baldino ha chiesto al Responsabile del Servizio AAGG – Protocollo di riverificare le istanze giunte fuori termine.
Un controllo che, stando agli atti di Baldino, dà ragione alla ditta in prima battuta esclusa: “Vista l’attestazione del Responsabile del Servizio AAGG (Protocollo int. n. 381/2018) con la quale si dà atto che l’istanza della ditta ricorrente era giunta nei termini e che per mero errore materiale era stata riportata tra le escluse”. Così scrive il capo del’UTC casamicciolese.
Neanche a farlo apposta tra i nuovi esclusi non risulta più, confrontando la precedente lista diramata dall’ente, la ICI costruzioni dell’imprenditore Donato Di Palo. Scommettiamo che sarà risorteggiata?
Baldino, ritenuto l’istanza del ricorrente meritevole di accoglimento e di conseguenza poter rettificare ed integrare l’elenco degli operatori economici ammessi al sorteggio. Torna cosi in lizza nell’elenco “segreto” una delle concorrenti più accreditate a prendere si l’appalto tra le sole 5 ditte ammesse a sorteggio.
Un elenco come per legge custodito agli atti dell’Ufficio che verrà reso noto dopo l’acquisizione delle offerte, sono risultate idonee per essere inserite nell’elenco dal quale sorteggiare le n. 5 ditte da invitare alla procedura negoziata.
Torna dunque prepotente la Operazione srl di Di Palo che si è occupata anche del terremotato Manzoni per un milione di euro? Sarà ora il Segretario Comunale Carmine Testa a dover effettuare i necessari controlli?

L’elenco A degli ammessi al sorteggio è cosi composto da n. 67 operatori economici e che lo stesso viene custodito agli atti dell’Ufficio e verrà reso noto dopo l’acquisizione delle offerte, l’elenco B degli esclusi dal sorteggio invece è composto da n. 12 Operatori economici.
Ovvero la Enne.CI Costruzioni esclusa per mancanza di SOA, la RE.CO srl per mancanza di firma digitale anche dopo soccorso ISTR, Di Murro Francesco per mancata firma digitale anche dopo soccorso ISTR, Escofiatllux srl perchè non iscritto all’Asmecomm, la ditta Rodolico Pietro per mancata firma digitale. Di Maio Geom. Francesco srl per domanda fuori termine cosi come Rizzo Angela, Gipa Costruzioni e Av Costruzioni di Aversano Nicolina, Fioredil Group srl non iscritto all’ASMECOMM, infine la SEAP, società edile appalti pubblici srl e Preve Antonino per accreditamento non confermato.
Era parso troppo e troppo strano che un colosso come la Operazione fosse stato fatto fuori, così, dai giochi per un fuori termine. Un’esclusione, ovviamente, durata il tempo di una nota.

BALDINO RUP DELLE VECCHIE SOMME URGENZE AL DE GASPERI
Con il rientro in corsa di Di Palo per i nuovi lavori a farsi, arriva anche la nomina a RUP, ma per le somme urgenze già in esecuzione, di Michele Maria Baldino (Determinazioni Segreteria Generale n. 359)
Baldino sarà responsabile unico dei Lavori di somma urgenza riscontrata presso Istituto Scolastico sito in Corso Luigi Manzi. Non si tratta ovviamente delle nuove opere a frasi ma delle somme urgenze già affidate alla Ditta Edil Di Meglio di Luigi Di Meglio di Barano D’Ischia. Congiuntamente e non collegialmente vi lavorano i professionisti ing Massimo Sbriglia l’ing. Federico Manzi. Gli interventi previsti sono: lavori di demolizione e trasporto a rifiuto del materiale di risulta oltre oneri di discarica ed oneri di caratterizzazione dei materiali; transennamenti e puntellature temporanee; accertamenti tecnici mirati alla valutazione della vulnerabilità sismica dell’edificio e verifiche condotte sulle strutture dello stesso; interventi di manutenzione straordinaria con rifacimento di impianti tecnologici ed eventualmente di miglioramento sismico delle aree ritenute utilizzabili per un totale di € 215.467,35.

IMPIANTO ELETTRICO E TERMO IDRAULICO
Alla S.I.T.E. Società Idrotermoelettrica snc di Punzo A&C, invece, la realizzazione dell’Impianto elettrico e termo-idraulico presso le nuove aule del De Gasperi. Gli impianti per garantire l’utilizzo di alcune aule negli edifici scolastici del Plesso De Gasperi al Corso Luigi Manzi occorre eseguire alcuni lavori, occorre realizzare il nuovo impianto elettrico, ed in particolare: realizzazione impianto elettrico per n. 4 punti luce a deviatore da 10 A in canalina; realizzazione impianto elettrico per n. 20 punti presa UNEL da 10-16 A in canalina; fornitura e messa in opera di ml. 100 dorsale con cavo 2*1,5 mmq + T in canaline fornitura e messa in opera di n. 4 interruttori automatici magnetotermici IP+N, In=6-32 A , 2 moduli; fornitura e messa in opera di n. 1 interruttore automatico magnetotermico 4P, In=6-32 A, 4 moduli, AC; fornitura e messa in opera di n. 10 cassette di derivazione e contenimento stagne IP 55 da 100*100*50 mm; fornitura e messa in opera di n. 2 apparecchi di illuminazione con lampada fluorescente, 11 W compatta; fornitura e messa in opera di n. 20 plafoniere a led da 60 W; posa in opera di n. 4 termosifoni in alluminio; ripristino luci alogene in corridoio; l’urgenza di intervenire, ovviamente, giustifica il ricorso alla procedura con l’affidamento diretto per un ammontare di € 6.719,46.

Tags

Add Comment

Click here to post a comment