primopiano

Comitato: fate chiarezza sui fondi! Quanti sono? Dove sono? Come sono spesi?

Luigi Mennella sferra l’attacco contro Susy Capuano: manda tutti gli atti via mail! La risposta: dopo il voto. L’attacco di Mennella: «...richiedo l’accesso a tutta la documen-tazione del Comitato medesimo, ed in particolare: Atto costitutivo; Atti di nomina degli organi rappresentativi; Estratti conto di tutti i conti correnti del comitato dalla costituzione ad oggi; Atti di disposizione di utilizzo delle somme (per le somme già spese)»

Gaetano Di Meglio | Finalmente si inizia a parlare di campagna elettorale. Finalmente siamo arrivati alla nota dolente: Arnaldo Ferrandino e al gestione dei fondi raccolti in nome e per conto dei terremotati.
Nonostante i tentativi, puerili, della candidata Susy Capuano, resta fitto il mistero su questi benedetti fondi. E la cosa più assurda è tener nascosto anche il saldo! Nessun sa, infatti, quanti sono questi fondi. Un mistero che investe, direttamente, Arnaldo Ferrandino e due sue candidate, Susy Capuano e Annalisa Iaccarino.
Il “comitato”, infatti, è nato proprio dall’unione del consigliere comunale e delle due pasionarie delle macerie in cerca di visibilità. Tutti e tre, Arnaldo, Susy e Annalisa hanno vestito i panni di questi “comitato” e oggi che si candidato a ricoprire una carica pubblica, da sindaco e da consigliere comunale, non possono sfuggire dalla responsabilità di fare chiarezza su questo è l’argomento principe di questa campagna elettorale. Lo stiamo gridando da giorni, siamo stati colpiti da fango ingiusto e strumentale e continuiamo a chiedere chiarezza. Quanti sono i soldi? Come sono stati spesi? Dove stanno? Sono domande che meritano risposta entro il 26 maggio.
Sull’argomento, finalmente, però, si è mossa anche la politica. Luigi Mennella, ha sfidato la presidentessa del comitato “Risorgeremo” sul proprio profilo facebook:
«Cara Susy Capuano, ti invio questo messaggio nella tua espressa qualità di presidente del Comitato Risorgeremo Nuovamente 1883-2017. Più volte hai dichiarato che in seguito ad una richiesta avresti consegnato l’intera documentazione, ma, fino ad oggi, non è stato reso pubblico alcun documento. Ho effettuato più volte richieste verbali che non hanno avuto seguito e pertanto ho preferito scriverti questo post, non avendo trovato sulla Pagina del comitato alcun contatto mail (come dovrebbero farti le richieste scritte i singoli cittadini?). Io sottoscritto Luigi Mennella, cittadino di Casamicciola Terme, nella mia espressa qualità di consigliere comunale per il gruppo di Nuova Casamicciola, anche su richiesta di numerosi cittadini, molti dei quali terremotati, richiedo l’accesso a tutta la documentazione del Comitato medesimo, ed in particolare: Atto costitutivo; Atti di nomina degli organi rappresentativi; Estratti conto di tutti i conti correnti del comitato dalla costituzione ad oggi; Atti di disposizione di utilizzo delle somme (per le somme già spese) Ti prego, gentilmente, di inviare, con urgenza, l’intera documentazione all’indirizzo mail luigi@mennella.it.»
La risposta di Susy Capuano è arrivata velocemente: «Carissimo Luigi, ti ringrazio infinitamente di avermi servito su di un piatto d’oro la possibilità di fare CHIAREZZA, (ove possibile nel rispetto di tutte le norme sulla privacy) dato che; fino a prima dell’avvenuta del 27 aprile, con tutti gli innumerevoli disagi affrontati da NOI terremotati/sfollati e la scarsa considerazione avuta, non sembrava risultare di immane importanza quanto traspare in questo momento ….detto ciò tengo a comunicare, così come farò ufficialmente attraverso altre piattaforme informative che: La sottoscritta si é candidata (alle elezioni del 26 maggio) in quanto Teresa Capuano, vittima della tragedia del 21 agosto, madre, infermiera e membro della comunità di Casamicciola, stesse motivazioni per le quali ricopro la carica di presidentessa del comitato; ciò non significa che il comitato si sia schierato politicamente o che abbia preso parte attiva a queste elezioni dato che uno degli obbiettivi fondamentali dello stesso è l’essere un movimento apolitico, non strumentalizzabile con l’intenzione di favorire il ritorno del benessere della collettività (cosa a cui la politica isolana fino ad oggi è sempre andata contro privilegiando i propri interessi personali) ma semplicemente che la mia visione di una possibilità di risoluzione dei NOSTRI problemi coincide con le intenzioni della lista in cui mi trovo; E che non appena saranno concluse le elezioni, indipendentemente dal loro risultato, pubblicherò tutte le informazioni, sulle quali, da giorni si sparla senza avere alcuna conoscenza al riguardo»
Una risposta, questa di Susy piena di luoghi comuni e di punti di vista che non reggono. E’ assurdo leggere “il comitato si sia schierato politicamente o che abbia preso parte attiva a queste elezioni” perché la sua presidente e la sua attivista di primo piano sono entrambe candidate. O si sono dimesse dalla carica? Arnaldo Ferrandino, candidato a sindaco, che ruolo ha nel comitato? Ma la malafede tocca il massimo dell’espressione con la frase “non appena saranno concluse le elezioni, indipendentemente dal loro risultato, pubblicherò tutte le informazioni”. Le informazioni vanno pubblicate prima del voto del 26 maggio. Oggi i cittadini di Casamicciola devono sapere chi e come gestisce la cosa pubblica. E, nonostante la natura “privata” del comitato, i suoi esponenti sono chiamati ad una responsabilità più ampia. Anche di trasparenza. Ma, soprattutto, cosa impedisce di rendere noti questi fondi? E perché non si fa chiarezza? Perché si scappa dalla trasparenza? Perché non si fa chiarezza?

Tags

2 Comments

Click here to post a comment

  • Non in mala fede.
    Ma a che gioco stanno giocando?
    Perché non rendono pubblici i conti?
    Ogni giorno si parla di questa storia e tutti chiedono chiarezza, ma la volontà di fare chiarezza da parte del comitato non c’è!
    Fin ora volevano richieste ufficiali, ora arriva la richiesta ufficiale e cosa risponde il comitato??
    Se ne parla dopo le elezioni!!
    Bhaaaaaa!