primopiano

Botti di Capodanno. Ad Ischia un giovane rischia di perdere un dito

Notte di festa ma anche di follia quella di Capodanno che come ogni appuntamento che si rispetti non fa mancare il suo bollettino di feriti. In tutta Italia sono stati 212, quattro in più rispetto all’anno scorso secondo i dati diffusi dalla Polizia di Stato. I ricoverati con prognosi superiore ai 40 giorni sono tredici, mentre nel 2018 furono nove. I minorenni che hanno subito lesioni assommano a 41, contro i 50 dello scorso anno. I vigili del fuoco hanno effettuato 658 interventi, in leggero aumento rispetto allo scorso anno, quando furono 519. Il numero maggiore nel Lazio con 171.
Neppure a dirlo il primo incidente a Napoli i poco prima di mezzanotte dove un giovane ha perso due dita di una mano e ha riportato profonde ferite alle gambe per l’esplosione di un botto. In totale a Napoli i feriti sono 37 ma nessuno per armi da fuoco.

Anche Ischia non è immune. Nella notte appena trascorsa il numero dei feriti è di un giovane che rischia serie complicazioni alle dita di una mano. Il giovane di circa 23 anni si è recato accompagnato dai genitori al pronto soccorso dell’ospedale Anna Rizzoli di Lacco Ameno per aver riportato nell’esplosione di un botto una ferita lacero contusa ad una mano. Preoccupanti le ferite ad un dito in particolari. Sottoposto alle viste ed alle cure del caso il giovane è stato ricoverato nel reparto di Ortopedia e stamani valutato dall’ortopedico di turno. Non si esclude il suo trasferimento per autonoma scelta al Pellegrini di Napoli. Sul caso indaga la polizia di Stato in coordinamento diretto con la Questura di Napoli. Gli uomini del Vicequestore Alberto Mannelli già nella notte di ieri hanno ascoltato il ragazzo indagando sull’origine e l’acquisto del botto con cui si è procurato la ferita per al quale non si esclude il rischio di compromissione di un dito o parte di esso. E per questo tenendo costantemente aggiornato il Questore.

Tags

2 Comments

Click here to post a comment

  • Per fortuna abbiamo 10 dita. E purtroppo un solo cervello, per di più usato male. Imbecilli alla riscossa…

  • I fuochi pirotecnici legali e usati in modo competente non creano problemi a persone e cose.
    Il resto sono chiacchiere vacue e superficiali..