primopiano

Barano, tombe devastate nel cimitero: il Comune non interviene

Luigi Balestriere | Come natura distrugge a Barano si conserva. Sono ancora visibili, a mò di monumento alla memoria, gli effetti devastanti della tempesta di fine ottobre scorso nel cimitero di Piedimonte.

Come si ricorderà, le forti raffiche di vento sradicarono un cipresso e due tombe di marmo furono seriamente danneggiate nel primo quadrato del luogo di sepoltura. Da oltre un mese i parenti dei due defunti attendono che il Comune di Barano intervenga per rimuovere la base del tronco per poter provvedere alle relative e costose riparazioni, ma nonostante i solleciti, tutto tace.

Intanto, attende ancora una sistemazione il viale d’ingresso ormai dissestato dai dislivelli provocati dalle radici delle piante che irrimediabilmente hanno compresso il deflusso delle acque meteoriche oltre a rappresentare un pericolo per coloro che lo attraversano.

Tags

Add Comment

Click here to post a comment