primopiano

Barano senza memoria, ancora dimenticato il IV novembre

Luigi Balestriere | E’ ancora una volta caduta in tentazionel’Amministrazione Comunale di Barano. Dimenticanze su dimenticanze e di nuovonel Comune della Baia dei Maronti ci si scorda di ricordare la ricorrenza delIV novembre. Un appuntamento con la storia che da queste parti si è ormaismarrito nei vicoli della distrazione che s’inerpicano nel labirintodell’oblio.

Non c’è nemmeno una corona di alloro, un fascio di
fiori al Monumento dei Caduti di Piazza San Rocco (realizzato nel ’26 quando
Barano era in camicia nera) in memoria dei figli dell’Italia e di Barano che
hanno sacrificato la propria vita per la Patria durante la Prima Grande Guerra.

Una irrispettosa insensibilità ancor più grave
quest’anno, a cent’anni dal primo conflitto mondiale, evento ricordato in tutta
la Penisola.

Barano, solitamente assente e distratto per
vocazione in queste vicende, prende le distanze dalla giornata dell’Unità
Nazionale e delle Forze Armate e, colpito da una profonda e contagiosa amnesia,
inciampa nuovamente nei gradini della Storia d’Italia. A dispetto dei suoi Caduti,
dei figli di una Barano che fu.

Né fiori né opere di bene.

Tags

Add Comment

Click here to post a comment