primopiano

Assunzioni natalizie dei vigili irregolari? La segretaria Martino non chiarisce

Pronta la denuncia alla Procura di Stani Verde. Non interpellare il dirigente. Perché così è come chiedere all’acquaiolo se l'acqua è fresca…».

Ugo De Rosa | Era legittima o meno l’assunzione a tempo pieno determinato di otto vigili urbani al Comune di Forio per il periodo natalizio, attingendo dalla graduatoria del famoso concorso del Comune d’Ischia? Se lo è chiesto, o meglio lo ha chiesto al segretario generale Noemi Martino, il consigliere di opposizione Stani Verde. Ma al momento, come troppo spesso accade, non ha ottenuto una risposta esauriente. Il segretario infatti gli ha risposto trasmettendogli una nota del comandante della Polizia Municipale Giovangiuseppe Iacono e aggiungendo: “Il comandante passa la palla al Comune d’Ischia”. Una risposta sibillina e inconcludente.
E dunque i dubbi e i sospetti si infittiscono. Gli otto vigili erano stati assunti per tre mesi, dal 1 novembre 2018 al 31 gennaio 2019, per far fronte alle accresciute esigenze di servizio, in particolare facendo riferimento al «corposo programma delle manifestazione che normalmente interessano il nostro Comune durante le festività natalizie», scriveva all’epoca il comandante Iacono.
Sta di fatto che per l’opposizione quelle assunzioni erano viziate da irregolarità e adesso, visto che non si riesce ad ottenere una risposta dal segretario comunale, garante della legittimità e trasparenza degli atti, Stani Verde annuncia che denuncerà il tutto alla Procura della Repubblica. Anche perché non è la prima volta che accade, come rimarcato dal consigliere di opposizione. «Il segretario comunale fa sempre lo stesso giochetto: io le pongo una domanda e lei invece di rispondere sulla legittimità di un atto mi invia la risposta del dirigente del Settore competente. Assurdo. Perché se io ipotizzo che si tratti di un atto illegittimo, è chiaro che se andiamo a chiedere al dirigente che lo ha adottato, lui difenderà il suo operato e troverà una giustificazione. A questo punto io invierò un esposto alla Procura riferendo che la segretaria non svolge il suo ruolo di controllo su legalità e trasparenza. Io le ho chiesto se quella procedura era regolare o se invece anche lei abbia ravvisato, come abbiamo ravvisato noi, delle irregolarità. Una domanda chiara. E il segretario deve rispondere sì o no. Non interpellare il dirigente. Perché così è come chiedere all’acquaiolo se l’acqua è fresca…».
La domanda dunque resta in sospeso. Quelle assunzioni erano legittime o meno? La denuncia pronta indurrà la Martino a rispondere esaurientemente ai quesiti dell’opposizione? O dovrà essere la Procura a fare luce su cosa accade a Forio?

www.ildispari.it

Tags

Add Comment

Click here to post a comment