primopiano

Assumificio Castagna: a Casamicciola il sisma è “festa” per tanti

Ida Trofa | Nuove assunzioni sismiche in vista per l’Ufficio Tecnico di Casamicciola Terme. Due le unità ricercate con bando che saranno nominate, intuito persona, dal sindaco. Per un anno o fino al 31 dicembre 2018, non è chiaro dagli atti, ma sicuramente full time ed extra organico.

Piano del Fabbisogno permettendo o grazie alla voce sisma. La politica casamicciolese ci prova, ad assumere, con il terremoto. Ci prova con il ministero dell’Interno sezione Enti locali con le procedure solite.

Castagna & Co hanno dimostrato di saper procedere alla realizzazione, in termini di somma urgenza, di tutte le iniziative di carattere straordinario, ufficialmente, finalizzate a contrastare il contesto di criticità nel territorio interessato dall’evento.

La situazione emergenziale manifestatasi e ancora in atto, per intensità ed estensione, richiede di essere fronteggiata con mezzi e poteri straordinari in deroga alla vigente normativa. Le assunzioni politiche, per gli amministratori locali, sono certamente una di queste. Mercoledì scorso sono già andati in scena i colloqui per la società esterna di riscossione tributi. Tre i nomi in pole: Giustina Gigante, Raffaele Filoso e Francesca Costa tra le decine di candidati che hanno sfilato nella nuova sede SOGET di Perrone fittata dall’imprenditore ed editore Mattera vicinissimo all’amministrazione Castagna.

Per l’ufficio tecnico le assunzioni saranno invece “scientifiche”.

La Legge stabilità 2018 “Per assicurare la funzionalità degli uffici impegnati nelle attività connesse alla ricostruzione, i comuni di Lacco Ameno e di Casamicciola Terme possono assumere personale rispettivamente nel limite di 4 e 6 unità, con contratti di lavoro a tempo determinato della durata non superiore a quella della vigenza dello stato di emergenza e comunque nei limiti temporali di cui all’articolo 19 del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81, in deroga ai vincoli assunzionali di cui all’articolo 9, comma 28, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, e di cui all’articolo 1, comma 557, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, nonché in deroga all’articolo 259, comma 6, del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n.267. Agli oneri derivanti dal presente comma, pari a euro 353.600,00 si provvede a valere sul Fondo di cui al comma 765 per la successiva assegnazione ai comuni di cui al primo periodo”. Insomma ci penso, o almeno cosi vorrebbe la politica.

Il terremoto. Dopo la bocciatura delle richieste di proroga per tutti gli assunti del terremoto non la non ammissibilità dell’istanza dichiarata dal duo Grimaldi Borrelli, arriva il contentino tecnico. Castagna ci riprova.

C’è la nota prot.nr. 8088 del 07.05.2018 con la quale il sindaco chiede di procedere all’assunzione di nr. 2 figure professionali a tempo determinato ai sensi dell’art.110 comma 2 TUEL 267/2000 al fine di ovviare alle problematiche del terremoto o degli sfollati. La scusa buona per ogni assunzione, ormai, tranne quella per rimuovere le macerie dalle strade e dall’anima dei Casamicciolesi.

Il TUEL, Testo Unico in materia di ordinamento degli Enti locali stabilisce i limiti, i criteri e le modalità con cui possono essere stipulati, al di fuori della dotazione organica, contratti a tempo determinato per i dirigenti e le alte specializzazioni, fermi restando i requisiti richiesti per la qualifica da ricoprire. Tali contratti possono essere stipulati in misura complessivamente non superiore al 5 per cento del totale della dotazione organica della dirigenza e dell’area direttiva e comunque per almeno una unità. I criteri e le modalità con cui possono essere stipulati, al di fuori della dotazione organica, solo in assenza di professionalità analoghe presenti all’interno dell’ente, contratti a tempo determinato di dirigenti, alte specializzazioni o funzionari dell’area direttiva. Tali contratti sono stipulati in misura complessivamente non superiore al 5 per cento della dotazione organica dell’ente arrotondando il prodotto all’unità superiore, o ad una unità negli enti con una dotazione organica inferiore alle 20 unità. L’individuazione avverrà con selezione pubblica concretizzata dal Responsabile dell’Area Tecnica e dal segretario comunale.

Intanto a Casamicciola c’è lo schema di avviso e lo schema di domanda per la individuazione dei 2 Dirigenti Area tecnica fino al 31.12.2018 salvo deroghe da parte degli Organi Ministeriali mediante contratto a tempo determinato e full/time (36 ore settimanali), extra dotazione organica. Per il resto poi si vedrà. All’impegno di spesa si provvederà contestualmente alla adozione del provvedimento di individuazione e nomina.

Come si legge dal bando “L’incarico sarà conferito dal Sindaco con proprio decreto. L’incaricato sarà inquadrato nella categoria “D3”,– profilo professionale “Qualifica di Dirigente” con tutti i benefit e le gratifiche economiche del caso.

L’incarico avrà la durata di un anno comunque fino al 31.12.2018, salvo deroghe da parte degli Organi Ministeriali con decorrenza dalla firma del contratto e in nessun caso potrà essere trasformato in contratto a tempo indeterminato”.

Il soggetto dovrà svolgere attività inerenti le varie problematiche a cui l’ufficio tecnico è sottoposto, facendo fronte alle criticità che il Comune di Casamicciola Terme sta affrontando a seguito del sisma del 21 Agosto 2017.

L’incaricato svolgerà le funzioni di Dirigente dell’Area III o VII Tecnica del Comune di Casamicciola Terme, relativamente alle attività connesse a fronteggiare emergenze e procedimenti collegati derivanti da lavori pubblici inseriti nel piano di interventi approvato dal Commissario delegato emergenza, nonché attività connesse all’assistenza e soccorso alla popolazione con interventi e procedimenti collegati su strutture private, sarà collocato a tutti gli effetti nella struttura amministrativa dell’Ente e dovrà provvedere ai compiti ed alle mansioni che istituzionalmente fanno capo alla figura di Dirigente, nonché ad ogni altra funzione prevista dai CCNL, dal Codice di comportamento e dalle disposizioni regolamentari riconducibili alla qualifica funzionale ed al servizio di competenza.

Nell’espletamento dell’incarico dovrà rispettare il segreto d’ufficio e la riservatezza.

L’Ente si riserva di modificare, prorogare o eventualmente revocare il presente Avviso a suo insindacabile giudizio. La nomina sarà subordinata alla approvazione preventiva della delibera di Giunta comunale n.108 del 20.07.2017 relativa al Piano triennale del fabbisogno del personale 2017/2019 e annuale 2017 da parte dell’Organo Ministeriale competente.

Tags

Add Comment

Click here to post a comment