primopiano

ASL Napoli 2 Nord – Assistenza domiciliare. L’attuale management aveva avviato un’inchiesta interna già nel 2017

L’attuale Direzione Strategica dell’ASL già nel 2017, a poco più di sei mesi dal proprio insediamento, aveva avviato verifiche interne sui percorsi assistenziali delle cure domiciliari, sulle relative forniture esterne e sui documenti contabili. Tale azione ha interessato quanto fatto dall’Azienda fin dal 2011. Già dal gennaio 2017, infatti, la Direzione dell’Azienda Sanitaria ha avviato il controllo della situazione di tutti i pazienti in carico presso il servizio, raccogliendo diversi rilievi e trasmettendo gli esiti della propria azione alle Autorità competenti.

A seguito di ciò l’ASL ha modificato protocolli operativi, iter amministrativi ed ha sostituito i dirigenti responsabili delle attività. Inoltre, avendo riscontrato gravi anomalie amministrative e contabili, la Direzione dell’ASL ha realizzato un recupero preventivo di 1 milione di euro. Nell’ambito di tale operazione si è anche proceduto al deferimento di alcuni dipendenti all’Ufficio Provvedimenti Disciplinari che ha disposto gravissime sanzioni.

Dice Antonio d’Amore, Direttore Generale dell’ASL Napoli 2 Nord: “Stiamo collaborando da mesi con le autorità preposte per assicurare il massimo supporto possibile nel fare chiarezza su quanto accaduto. In questi mesi abbiamo fornito documenti e prodotto riscontri che potessero supportare l’attività d’indagine. Abbiamo effettuato verifiche sull’Assistenza Domiciliare a partire dal 2011, recuperato somme importanti e cambiato totalmente il sistema di gestione; tale azione di verifica e riorganizzazione è stata estremamente complessa e delicata. L’azione di risanamento – avviata in ogni ambito di attività – in questo caso è tanto più importante perché riguarda l’assistenza di pazienti particolarmente fragili che necessitano di cure ospedaliere a domicilio perché in fase terminale o perché affetti da gravi patologie che li rendono immobili a letto.”

L’Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord già a partire dal maggio 2017 ha proceduto alla completa riorganizzazione del sistema di Assistenza Domiciliare rinnovando radicalmente il management e modificando i protocolli di valutazione, assistenza e controllo dell’attività.

Tags

Add Comment

Click here to post a comment