primopiano

A messa quando fa troppo “scuro” La protesta dei credenti di Forio

No all’orario della messa domenicale serale: alle 20 al Soccorso! Un gruppo di assidui frequentatori della Basilica di Santa Maria di Loreto critica Don Emanuel Monte

Ugo De Rosa | Con la chiusura, prolungata, della chiesa di Santa Maria di Loreto, “a chies a piazz” foriana, vi sono dei cambi di luogo e di orario per la celebrazione della Messa che non trovano concordi molti fedeli. A renderci noto di quanto sta accadendo nella parrocchia di San Sebastiano, è proprio un fedele e nostro lettore che ci illustra, dettagliatamente, le decisioni del parroco, don Emanuel Monte, e le ripercussioni sui tanti che frequentano la parrocchia.
“In nome dei principi di coerenza – scrive – e soprattutto di buon esempio il primo dovere di un parroco dovrebbe essere quello di ‘accogliere’ i propri fedeli in luoghi ed orari tali da rendere il più confortevole possibile l’ascolto della parola di Dio. Purtroppo nella parrocchia foriana di San Sebastiano martire sta avvenendo l’esatto contrario. Infatti il parroco, don Emanuel Monte, ha pubblicato che a partire da domenica 7 ottobre la messa della domenica sera che prima veniva celebrata nella Basilica di Santa Maria di Loreto (chiusa per lavori) sarà celebrata alle ore 20 nel Santuario del Soccorso.
Si tratta di una scelta a dir poco folle ed irragionevole sia per l’orario che per il luogo. In primis, l’orario delle 20 potrebbe essere un orario adatto ai mesi estivi quando le giornate sono più lunghe, si rientra tardi dal mare e si esce in serata con il fresco. E’ chiaro che con l’inverno ormai alle porte i ritmi di vita fisiologicamente cambiano e con essi anche gli orari. In secondo luogo il Soccorso è un luogo lontano dal centro, buio (specialmente alle 20 ed oltre, considerando la fine della messa) ed inoltre particolarmente esposto al maltempo che prima o poi ci colpirà. La scelta sembra ancora più assurda considerando che ci sono a disposizione altre due chiese (San Sebastiano e San Gaetano) che sarebbero più accessibili per i fedeli che per la maggior parte sono persone non giovanissime.
In poche parole un parrochiano che ha tutta la buona intenzione di recarsi a messa la domenica sera è posto ‘con le spalle al muro’: o recarsi in un oratorio scomodissimo e con banchi per la maggior parte rotti in un orario ragionevole (ed intoccabile, quello delle 19) oppure aspettare la tarda serata per recarsi al Soccorso. Ad ogni pastore dovrebbe stare a cuore il proprio gregge!
Questa decisione, invece, mette in evidenza un cattivo rispetto nei confronti dei fedeli per cui è spontaneo chiedersi come può predicare amore chi per primo non mette in pratica il rispetto che ne è il fondamento. Ci affidiamo alla sensibilità ed al buon senso del parroco, già ampiamente dimostrati nell’iniziativa della stampa del calendario con gli avvisi della settimana e con il tentativo dell’istituzione della mensa diocesana della Caritas. Ogni pastore è un capo ed in quanto tale deve assumersi la responsabilità di scelte equilibrate e ragionevoli senza lasciarsi troppo ed unicamente condizionare da coloro i quali utilizzano la Chiesa come strumento di potere per i propri interessi.”
Domande e richieste chiare e lecite, che il “gruppo di assidui frequentatori della Basilica di Santa Maria di Loreto” che ci ha contattati rivolge al parroco, sperando in un suo “ravvedimento”. Certo, con i cambi climatici che stiamo vivendo e le escursioni termiche, oltre che l’accorciarsi sempre più veloce delle giornate, un occhio di riguardo agli orari sarebbe d’uopo… oppure, dove non possibile, un cambio di luogo, per garantire un accesso in salute e sicurezza ai fedeli.
Verrà cambiato il calendario? Staremo a vedere.
Ma nella parrocchia c’è anche ci suggerisce una diversa “disposizione”. Oltre a questo “gruppo di assidui frequentatori della Basilica di Santa Maria di Loreto” c’è chi lamenta di un altro aspetto. Secondo alcuni foriani, costretti da stasera, a percorrere la buia strada che porta al Soccorso, è dai tempi di don Michele Romano che la canonica resta inspiegabilmente vuota. Qualcuno si chiede come mai e se, in tutta onestà, non sarebbe comodo e opportuno riattivarla, così come, chi si lamenta che il ministero della confessione venga celebrato solo il mercoledì? A qualche zelota foriano sembra inaccettabile così come c’è chi si lamenta della scarsa o inesistente assistenza spirituali agli ammalati. Credenti lasciati soli e messi in secondo piano dagli altri impegni del giovane parroco che, nella sua frenetica attività extra parrocchiale, dimentica spesso di coltivare il contatto per il territorio.
Lagnese da Ischia Ponte, farà qualcosa? L’appello è al buon senso del vescovo. E’ vero che Forio fa “stato” a parte anche con il Vaticano, ma in questo caso si tratta di fare appello al buon senso, più che alla fede…

www.ildispari.it

Tags

3 Comments

Click here to post a comment

  • C è un programma con tante messe dalla prima mattinata a sera inoltrata…poiché crede che siamo in Siberia e che il soccorso sia chiesa alla pari dell eremo di san Nicola , perché non va più presto. E poi tutte quelle storie…ma perché da uomo coraggioso non fa una bella confessione con il nostro caro Don Emanuel sarebbe molto più leale anziché fare la tigre menzoniera senza firma su un giornale…. Buona sera Paola Falco

  • Dare la possibilità ai fedeli di andare a messa anche alle ore 20 è segno di civilitá e buon senso, perchè si conaente a tutti di poter scegliere di andarvi, vista la quantità di messe previste per l’isola. Se le 20 non sono adeguate, restano sempre le 19, se non dovesse piacere la chiesa di Visitapoveri o di San Francesco, San Vito , San Michele e San Francesco di Paola sono oltremodo accoglienti. Come al solito questo giornale dà spazio a notizie inconsistenti per attaccare in qualche modo l’operato dei sacerdoti. Sono sempre più disgustata dalla pochezza con cui le persone si lamentano in continuazione.

golden goose outlet online golden goose femme pas cher fjallraven kanken backpack sale fjallraven kanken rugzak kopen fjällräven kånken reppu netistä fjallraven kanken táska Golden Goose Tenisice Hrvatska Basket Golden Goose Homme Golden Goose Sneakers Online Bestellen Kanken Backpack On Sale Fjallraven Kanken Mini Rugzak Fjällräven Kånken Mini Reppu Fjallraven Kanken Hátizsák