Sport

1° Ischia Cup – Memorial Nunzia Mattera, sport e passione ricordando una donna speciale

Francesco Leone | Menomale che poi alla fine il 1° Torneo Nazionale di Calcio Giovanile “Isola d’Ischia Cup – Memorial Nunzia Mattera” si è svolto regolarmente – ci riferiamo all’incertezza che nei giorni immediatamente precedenti al suo inizio si era venuta a creare a causa degli annunciati stage della SSD Ischia al Mazzella – perché è stato davvero un concentrato di sport, passione ed emozioni, nel ricordo di quella che è stata (e sarà per sempre) una donna speciale. La manifestazione, organizzata dalla Asd Mondo Sport del Presidente Gerardo Mattera e da calcioeventi.net (le stesse che hanno fatto le fortune di Ischia con il Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Pasqua ad Ischia – Memorial Giovanni Oranio”) e patrocinata moralmente dal Comune di Ischia, ha visto confrontarsi gli Esordienti 2006-2007 di 12 squadre fra professionistiche e non.
Ad FC Juventus, SSC Napoli, Frosinone Calcio, UC Sampdoria, Torino FC e Venezia FC, si sono aggiunte Colligiana, Valbisenzio Academy, Academy Legnano, Sanniti CB, Latina Calcio Giovani ed Accademia Gagliotti. Ad uscire vincitrice dalla contesa il Torino, i Torelli come vengono definiti i giovani calciatori appartenenti al Settore Giovanile del club piemontese. Gli stessi hanno superato in una appassionante finale i rivalissimi della Juventus per 2-0, in un fin troppo acceso derby di cui il Mazzella è stato festoso teatro.
Ma, a parte la mera nota sui trionfatori, va rimarcato che il torneo è stata la classica grande occasione per rendere Ischia, almeno per 3 giorni, uno dei centri del calcio giovanile nazionale. E non è poco. Ma poi bastava soffermarsi anche per pochi attimi ai bordi dei 2 campi allestiti sul terreno di gioco del Mazzella (ma lo si percepiva anche dalle tribune, nelle quali c’erano tantissimi genitori e tifosi giunti dalla terra ferma) per sentire la voglia ed il sano agonismo profuso dai tanti ragazzi che si sono affrontati in campo. Un profumo, quello della crescita sportiva di tanti piccoli uomini, inconfondibile come i raggi del sole che – anche a fatica – si sono fatti spazio fra i nuvoloni nelle tre giornate di gara. Nulla, manco la pioggia che a tratti è caduta sull’ultima giornata di matches (quella delle tante finali) poteva fermare la gioia, il divertimento e l’eccitazione che la palla rotolante sull’erba ha dato a tutti i presenti.



RACCOGLIMENTO – Venerdì 10, prima che fosse dato primo il calcio d’inizio della manifestazione, è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Francesco Taliercio, 17enne isolano ex tesserato del Mondo Sport tragicamente perito in un incidente stradale nella notte precedente. Un lungo ed addolorato applauso ha poi scandito il via alle partite.

I PREMI – Come detto, il Torino si è aggiudicato il primo posto, lasciando la piazza d’onore alla Juventus. Terzo è giunto il Napoli (allenato dall’ex Ischia, Peppe Barrucci), che nella finalina ha regolato la sorpresa della competizione, il Latina Calcio Giovani, con uno splendido gol di uno dei tanti gioielli che le società intervenute hanno messo in mostra. Fra questi, premiati come migliori portieri, di società dilettante e professionista, rispettivamente Edoardo Rossi (Colligiana) e Simone Cat Berro (Juventus). Migliori giocatori, invece, del 1° Torneo Nazionale di Calcio Giovanile “Isola d’Ischia Cup – Memorial Nunzia Mattera”, sempre relativamente alle società dilettanti e professioniste, sono stati Cristian Magrin (Latina Calcio Giovani) e Fabian Caimac (Venezia). Inoltre, premiati con una targa il figli di Nunzia Mattera, Cesare, accompagnato dalla sua fidanzata, ed il presidente del Consiglio Comunale di Ischia, Ottorino Mattera.

LE PAROLE – Visibilmente soddisfatto, ha così parlato ai nostri microfoni il deus ex machina del 1° Torneo Nazionale di Calcio Giovanile “Isola d’Ischia Cup – Memorial Nunzia Mattera”, Gerardo Mattera: “E’ la prima edizione di questo torneo – esordisce – in memoria di Nunzia Mattera. Zia Nunzia si meritava questo pensiero che, se Dio vorrà, reitereremo in futuro. E’ stato difficile organizzare tutto, visto che è la prima volta che organizziamo un torneo fra Esordienti 9 contro 9. E’ stata difficile la logistica – ammette – perché organizzare tutti i trasferimenti per tutte le società sia professionistiche che dilettanti è complicato, però speriamo che tutto sia stato fatto bene. Ma è stato bello. Ringrazio l’Amministrazione Comunale di Ischia, col presidente Ottorino Mattera, che è sempre vicino al sociale ed al turismo. Ricordo che questa manifestazione – prosegue – oltre ad essere un grande evento sportivo è un veicolo di promozione turistica di grossa portata per l’isola di Ischia. Tante persone sono qui per vedere il torneo e si godono le bellezze dell’Isola Verde. Ci auguriamo, quindi, che le Amministrazioni vogliano sempre favorire questi eventi, in tutti gli sport”.
Poi, Mattera si commuove: “Il mio pensiero va ora a mia zia Nunzia, che ha sempre combattuto battaglie forti e molto spesso andava controcorrente. E’ stata una donna con tanto cuore, tanta grinta, tanta passione. Io la ricordo come se fosse ieri sul campo di Casamicciola a tifare per la squadra del proprio paese, la ricordo quando facevamo i Camp e per dare una mano portava la frutta ai partecipanti. Quindi, per me questa è stata una grande opportunità per ricordarla e ringrazio suo figlio Cesare per avermi dato questa chance. Grazie a tutti”, conclude non riuscendo a trattenere le lacrime.








Add Comment

Click here to post a comment