Società

Germania sopra-tutto


Rosario Starace | Per l’anno il gemellaggio con il liceo “L. Uhland Gymnasium” di Kirchheim (Stoccarda) si è concluso con grande successo grazie anche al sostegno e alla caparbietà del Dirigente Scolastico dell’I.T. “E. Mattei”, Prof. Antonio Siciliano e delle referenti del progetto, prof.ssa Lucia Iacono e prof.ssa Tina Di Maso.

Dopo otto anni ogni attività ha momenti difficili e quest’anno aveva portato con sé anche la poca facilità nel reclutare studenti per la partenza: la conclusione è stata, invece, più straordinaria che mai. Sono stati 11 i ragazzi che hanno aderito alla proposta educativa durante l’anno scolastico, tutti dell’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing (i ragazzi della scuola tedesca frequentano la classe decima che corrisponde al nostro secondo anno del primo biennio). Molti, in principio, sono sembrati titubanti all’idea di lasciare le case natie anche perché tra il gruppo di alunni c’era un ragazzo neppure quattordicenne un piccolo gruppo che aveva compiuto 14 anni solo da pochi mesi (tra loro un compagno non aveva mai preso un aereo) ma, dopo un’iniziale reticenza, il successo della settimana è stato evidente dai loro racconti, dalle loro emozioni ma, soprattutto, dallo splendido rapporto creatosi tra i nostri ragazzi e le famiglie che li hanno ospitati.

Dal 27 novembre al 4 dicembre 2018 si è, dunque, svolta la prima fase  del progetto “Gemellaggio” tra i ragazzi dell’I.T. “E. Mattei” e quelli del “L. Uhland Gymnasium”. L’incontro con i compagni tedeschi ha permesso ai nostri di conoscere un’altra cultura, verificare ed esplorare miti e pregiudizi; confrontarsi con altre condizioni di vita e lavorare in una scuola straniera. Motivarsi e imparare in una scuola diversa dalla propria, provare a parlare la lingua appresa fra i banchi di scuola per essere compresi e perché no, nelle cartoline dei saluti, utilizzare la sua forma scritta. Avere il coraggio di viaggiare ed essere in grado di gestirsi con autonomia. Non meno importante, infine, la responsabilità delle azioni durante il viaggio all’estero e quella che aspetterà i nostri ragazzi quando i giovani tedeschi saranno ospiti da noi a maggio.

Particolarmente interessante è stato per i nostri ragazzi poter visitare Stoccarda, il capoluogo del Baden-Württemberg, con i suoi brulicanti mercatini di Natale, sentire il profumo di cannella, assaporare panino e wurstel accompagnati da un caldo bicchiere di Glühwein o di Punsch, restare rapiti dalle decorazioni straordinarie che adornano i tetti delle singole botteghe in legno.

Scoprire la storia secolare della magnifica Ulm e la sua storica importanza dopo la disgregazione del Sacro Romano Impero, ammirare l’imponente cattedrale gotica: la città è stata una straordinaria esperienza che tutti i ragazzi porteranno nel cuore.

Infine, quella storia medievale, che sembra non avere mai abbandonato la città di Esslingen, ha lasciato nei ragazzi una speciale magia.

Molto originale è stato l’arrivo di Nikolaus (speciale perché al femminile) durante la festa di arrivederci che ha portato agli studenti italiani piccoli omaggi da gustare durante il viaggio di ritorno. Commoventi i saluti tra i “nuovi” amici durante l’ultimo giorno e, tra le lacrime, la promessa di rivedersi a maggio più uniti che mai.

Add Comment

Click here to post a comment